Cosa vedere e fare in 5 giorni a Roma

Cinque giorni nella capitale d'Italia saranno più che sufficienti per scoprire la città e visitare i suoi musei e monumenti. Ecco un itinerario suggerito per girare Roma in questi giorni

Alex Grande

Alex Grande

19 minuti di lettura

Cosa vedere e fare in 5 giorni a Roma

Vedute di Roma | ©Christopher Czemrk

Roma promette avventura per tutto il tempo in cui si va. Tuttavia, cinque giorni sono l'esatta misura di un viaggio perfetto a Roma: potete passeggiare tranquillamente per le sue strade, vedere tutte le sue attrazioni e alcuni angoli segreti, e prendervi il vostro tempo per godervi davvero la città invece di correre da un posto all'altro.

È facile fare un itinerario di cinque giorni a Roma in cui ogni giorno è un must, ma solo se sapete cosa vedere ogni giorno. Dedicare del tempo alla Città Eterna è qualcosa che ripaga ampiamente, e nelle righe che seguono vi spiegherò perché.

1. Primo giorno: i principali monumenti di Roma e una passeggiata nel quartiere ebraico

Secondo la mia esperienza, iniziare un viaggio a Roma con il Colosseo e il Foro Romano è un modo spettacolare per dare un primo sguardo al lato più grandioso della città, quello dei suoi monumenti e delle sue rovine imperiali.

Visitare il Colosseo

Il Colosseo| ©Unsplash
Il Colosseo| ©Unsplash

Indipendentemente dalla durata della vostra permanenza a Roma, è meglio informarsi in anticipo su come acquistare i biglietti per il Colosseo, in modo da evitare la coda alla biglietteria. Dovrete fare la fila per entrare, poiché questo monumento riceve un enorme afflusso di persone dal momento dell'apertura fino alla chiusura. Pertanto, è meglio andare il prima possibile.

Un'altra opzione è quella di partecipare a una visita guidata del Colosseo, dove non dovrete fare la fila per entrare nel monumento e sarete accompagnati da una guida specializzata in storia antica. Si prega di notare che se si è acquistato il Roma Pass è necessario prenotare il biglietto per il Colosseo ed è meglio farlo il prima possibile per assicurarsi la prima fascia oraria del mattino.

Informazioni utili

  • Come arrivare: in metropolitana fino alla fermata Colosseo (linea B). Maggiori informazioni su Come raggiungere il Colosseo a Roma
  • Orari di apertura: dalle 8.30 alle 19.00. Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio.
  • Biglietti: è possibile prenotare in anticipo per evitare le code alla biglietteria.

Prenota i tuoi biglietti per il Colosseo

Vedere il Foro Romano

L'Arco di Trionfo nel Foro Romano| ©Unsplash
L'Arco di Trionfo nel Foro Romano| ©Unsplash

Accanto al Colosseo si trova un enorme sito archeologico noto come Foro Romano. Questo era il centro dell'antica Roma, dove si trovavano i principali edifici della vita politica, i templi e i mercati. Non esitate quindi a prenotare una visita al Foro.

Il Foro Romano si trova in cima al colle Palatino e l'ingresso principale è molto vicino al Colosseo. È possibile entrare anche attraverso l'ingresso di Via di San Gregorio. Se non si ha voglia di camminare o non si ha fretta, basta andare all'ingresso principale, dove si può vedere l'imponente Arco di Costantino, che ha quasi 1.700 anni.

Una volta entrati nel Foro Romano, bisogna tenere gli occhi aperti per vedere l'Arco di Tito, costruito per celebrare la conquista di Gerusalemme, la Basilica di Massenzio, un luogo di incontro pubblico che si può riconoscere come fonte di ispirazione per altri edifici del Rinascimento, e i Templi di Antonino e Faustina e di Vesta.

Prenota i tuoi biglietti per il Foro Romano

Sosta per il pranzo

Un buon piatto di pasta italiana| ©Gabriella Clare
Un buon piatto di pasta italiana| ©Gabriella Clare

Se vi viene fame, cosa che può accadere letteralmente a ogni passo che fate a Roma, vi consiglio di prenotare un tour gastronomico di Roma dove potrete gustare alcune delle migliori specialità culinarie italiane.

In alternativa, recatevi alla Taverna dei Quaranta, la cui atmosfera accogliente la rende un luogo ideale per gustare un buon pasto e rilassarsi. Con i suoi soffitti a volta e le tovaglie a scacchi, lo stile un po' retrò di questo locale va di pari passo con la squisita cucina tradizionale. Si trova in Via Claudia, 24.

Prenota un tour gastronomico di Roma

Passeggiate per Piazza Venezia e il Campidoglio

Piazza Venezia| ©Michelle Bitetto
Piazza Venezia| ©Michelle Bitetto

Nel primo pomeriggio, vi consiglio di prenotare un tour delle fontane e delle piazze di Roma per scoprire gli angoli più belli di Roma.

Potete visitare anche Piazza Venezia, dominata dal monumento a Vittorio Emanuele II (noto anche come Altare della Patria). Lì si può salire sulla cosiddetta Terrazza delle Quadrighe, o popolarmente "Roma dal Cielo", e godere di una splendida vista sulla piazza stessa, sul Foro Romano e sul Colosseo. Il biglietto d'ingresso costa 7 € per gli adulti e 3,5 € per i bambini e i ragazzi tra i 10 e i 18 anni, quindi si tratta di un'esperienza del tutto facoltativa, anche se consigliata.

In seguito, vi consiglio di salire sul colle del Campidoglio e di sedervi nell'omonima piazza. La sua struttura ovale, la statua dell'imperatore e pensatore Marco Aurelio al centro e i bei palazzi che la circondano la rendono, a mio parere, una delle piazze più belle di Roma, quindi prendetevi il tempo necessario per godervela. Dal suo punto di osservazione si gode anche di una splendida vista sul Foro Romano.

Prenota un tour delle fontane e delle piazze di Roma

Scoprite il Quartiere Ebraico

Dettagli sul quartiere ebraico| ©Unsplash
Dettagli sul quartiere ebraico| ©Unsplash

Dopo aver ammirato i più grandi monumenti della Roma antica, date un'occhiata a un lato molto diverso della città: il quartiere o ghetto ebraico di Roma.

Se prenotate un tour del quartiere ebraico, potrete conoscerlo e vi accorgerete che è un luogo molto tranquillo in cui l'ideale è perdersi nelle sue stradine: situato accanto al Tevere, la pace regna nei suoi angoli e dimenticherete magicamente di essere in realtà molto vicini all'affollato Colosseo.

Durante la vostra passeggiata nel quartiere ebraico, visitate la Grande Sinagoga di Roma (il cui interno è visitabile solo con un tour ufficiale), passate davanti al Portico di Ottavia, che nell'antichità ospitava una biblioteca e diversi templi, e sedetevi in Piazza Mattei per godervi il mormorio dell'acqua dell'incantevole Fontana delle Tartarughe.

Prenota un tour di Trastevere e del Quartiere ebraico

Scoprire Piazza della Bocca della Verità

La Bocca della Verità| ©Unsplash
La Bocca della Verità| ©Unsplash

Piazza della Bocca della Verità, a pochi passi dal Quartiere Ebraico, ospita una delle curiosità più popolari di Roma, all'interno del portico della bellissima chiesa medievale di Santa Maria in Cosmedin. Si tratta, ovviamente, de La Bocca della Verità, una scultura in marmo che raffigura il volto di un uomo con la bocca aperta.

Se avete visto Vacanza a Roma di Audrey Hepburn, ricorderete la scena in cui lei si avvicina istantaneamente. Secondo la leggenda, la Bocca della Verità sa riconoscere i bugiardi, quindi morde la mano di chiunque le abbia infilato la bocca. Nella stessa piazza si trovano anche altri punti di interesse minori, come il Tempio di Ercole, il Tempio di Portuno e l'Arco di Giano. Questo sarà uno dei luoghi che visiterete durante il vostro tour delle fontane e delle piazze di Roma.

Dopo, potete fare una passeggiata e tornare al quartiere ebraico per cenare e bere qualcosa. Vi consiglio di provare il famoso piatto di carciofi alla giudia, servito nella maggior parte dei ristoranti della zona, ma se volete un consiglio, andate da Giggetto al Portico d'Ottavia, in Via del Portico D'Ottavia 21/a-22, dove servono questa ricetta tradizionale oltre a una deliziosa pasta.

Prenota un tour delle fontane e delle piazze di Roma

Giorno 2: Passeggiata attraverso Piazza Navona, il Pantheon e le strade del centro di Roma

Il secondo giorno continuerete a vedere il centro della città e altri importanti monumenti. Vi consiglio di fare una visita guidata per conoscere i dettagli storici che i luoghi più emblematici della città possiedono. Vi dirò quali sono:

Lasciatevi abbagliare dal Pantheon

Il Pantheon| ©Christopher Czermak
Il Pantheon| ©Christopher Czermak

Piazza della Rotonda ospita uno dei luoghi più interessanti e belli di tutta la città: il Pantheon di Agrippa, noto anche come chiesa di Santa Maria Rotonda. Nel VII secolo, quello che era stato costruito come un tempio dedicato alle divinità romane fu convertito in una chiesa cattolica, e così l'edificio meglio conservato dell'Antica Roma è arrivato fino ai giorni nostri.

Il Pantheon è una meraviglia architettonica, e all'interno vi sembrerà di essere stati trasportati in un altro mondo. Il primo istinto, entrando, è quello di alzare lo sguardo e ammirare la cupola e l'apertura rotonda in cima ad essa, un oculo che lascia entrare la luce del sole e crea un'atmosfera magica che riempie l'intero spazio. L'opulenza delle pareti del Pantheon comprende tombe monumentali di re italiani e dell'artista Raffaello, oltre a mosaici e sculture accuratamente lavorati che risplendono di una luce speciale.

Se volete conoscere tutta la storia che c'è dietro, prenotate una visita guidata del Pantheon. All'uscita, vi consiglio di fare una passeggiata intorno all'esterno dell'edificio per capire quanto sia incredibile la struttura di questo tempio.

Prenota una visita guidata del Pantheon

Passeggiate nelle piazze più belle di Roma

Piazza Navona| ©Grabiella Clare
Piazza Navona| ©Grabiella Clare

Dopo aver visitato il Pantheon, fate una passeggiata nelle piazze circostanti. Le più belle sono Piazza di Petra, con bellissime rovine e un'atmosfera vivace, Piazza della Minerva e Piazza Sant'Eustachio, famosa tra l'altro per Sant'Eustachio Il Caffè, un caffè che serve uno dei migliori espressi di Roma.

Piazza Navona è una delle piazze più famose d'Italia, e non c'è da stupirsi: sia per le sue tre imponenti fontane, la più bella delle quali è la Fontana dei Quattro Fiumi con il suo enorme obelisco, sia per la chiesa barocca di Sant'Agnese in Agone che fa da splendida cornice a una passeggiata nella piazza. È anche un'altra delle piazze che visiterete se prenotate il tour Fontane e Piazze di Roma. In giro per la piazza si trovano ristoranti, bar, caffè e artisti di strada.

La forma ovale della piazza è dovuta al fatto che nell'antichità vi si trovava lo Stadio di Domiziano, un luogo importante della vita pubblica della Roma imperiale dove si tenevano feste ed eventi sportivi. Una passeggiata a Piazza Navona è un classico di ogni itinerario della Città Eterna che si rispetti, per ammirare la bellezza della sua architettura e respirare l'atmosfera di Roma.

Prenota un tour delle fontane e delle piazze di Roma

Fermatevi per il pranzo

Fiametta| ©Ristorante Fiametta
Fiametta| ©Ristorante Fiametta

Vicino a Piazza Navona, in Piazza Fiammetta, 10, si trova il Ristorante Fiammetta, una trattoria nascosta in una strada di negozi di antiquariato. La cosa ha perfettamente senso, perché questo ristorante mantiene tutta la qualità, il sapore e la buona fattura della cucina tradizionale romana.

Si può mangiare sia all'interno che all'esterno, in un'accogliente terrazzina e per un prezzo non troppo esagerato, intorno ai 20 o 25 € a persona. Assolutamente consigliato.

Prenota un tour gastronomico di Campo de' Fiori

Fai un giro a Campo de' Fiori

Campo de' Fiori| ©Wikimedia
Campo de' Fiori| ©Wikimedia

Dopo il pranzo e il caffè, tornate a Piazza Navona e camminate verso sud lungo Via della Cuccagna in direzione di Palazzo Braschi, un antico palazzo oggi noto come Museo di Roma. Proseguite fino a Corso Vittorio Emanuele e attraversate la strada fino a raggiungere Via dei Baullari, alla fine della quale si trova Campo de' Fiori.

Durante il giorno è un vivace mercato, mentre la sera diventa un'area dove si può andare a bere qualcosa o fare un tour gastronomico di Campo de' Fiori. Nel mercato si possono trovare tutti i tipi di cibo e anche bancarelle di fiori, in quanto è molto orientato verso i turisti, ma si possono comunque trovare alcuni prodotti alimentari di qualità.

In piazza Campo de' Fiori si svolgevano le esecuzioni pubbliche, per cui al centro della piazza si trova la statua dell'astronomo Giordano Bruno, condannato per i suoi studi cosmologici.

Prenota un tour gastronomico di Campo de' Fiori

Visita il quartiere di Trastevere

Trastevere| ©Shutterstock
Trastevere| ©Shutterstock

Da Campo de' Fiori siete a pochi passi dall'ultima tappa della giornata: Trastevere. Dirigetevi verso l'angolo sud-est della piazza, proprio di fronte al punto in cui siete entrati (vi consiglio di usare la statua di Giordano Bruno come punto di riferimento). Percorrete Via dei Giubbanari fino allo stretto vicolo di Via dell'Arco del Monte. Se guardate in basso, potete vedere Ponte Sisto in lontananza. Proseguite lungo Via dell'Arco del Monte e attraversate il ponte per passare dall'altra parte del Tevere.

Girate a sinistra e seguite Via del Moro fino alla fine della strada, e sulla destra vedrete Piazza di Santa Maria in Trastevere, la piazza principale di questo famoso quartiere. Qui si trova una delle attrazioni turistiche più interessanti di Roma, l'iconica basilica di Santa Maria in Trastevere, che merita sicuramente una visita per ammirare gli impressionanti mosaici al suo interno.

Trastevere è un quartiere meraviglioso per passeggiare e godersi la serata, sia intorno all'Isola Tiberina che sulla terrazza di un bar. Qui si trovano alcuni dei ristoranti più affascinanti di Roma ed è possibile conoscerlo nel dettaglio prenotando un tour di Trastevere.

Prenota un tour di Trastevere

Rilassarsi sulla terrazza del Gianicolo

Dopo aver visitato Trastevere, e se avete ancora tempo per guardare il tramonto, vi consiglio di salire al Gianicolo e godervi il tramonto su Roma. La direzione da seguire è la Fontana dell'Acqua Paola, davanti alla quale si trova il punto panoramico più frequentato, a circa 15 minuti a piedi da Piazza di Santa Maria in Trastevere.

Se siete in ritardo o non volete camminare oltre, vi consiglio di rilassarvi con una Peroni e una pizza sulla terrazza della pizzeria Ai Marmi, in Viale di Trastevere, 53-59. Anche se l'atmosfera è tutt'altro che rilassata, assaggerete una delle pizze più deliziose di tutta Roma, ben meritata dopo una giornata di cammino.

Prenota un tour privato di Roma

Terzo giorno: la grandezza del Vaticano e la Galleria Borghese

Il terzo giorno inizia con una visita al Vaticano e alla Basilica di San Pietro. Ci sono visite guidate che includono l'ingresso a entrambi e, naturalmente, alla cupola, da cui potrete ammirare le migliori viste della città romana. Concluderete questa giornata in cui l'arte è protagonista contemplando le meravigliose opere d'arte ospitate nella Galleria Borghese e passeggiando nei suoi giardini.

Da non perdere i Musei Vaticani

La Cappella Sistina nei Musei Vaticani| ©Wikimedia
La Cappella Sistina nei Musei Vaticani| ©Wikimedia

Molte persone acquistano i biglietti per i Musei Vaticani e la Cappella Sistina senza fare la fila appena atterrati a Roma, e non c'è da stupirsi. In questo piccolo paese si trovano due dei luoghi più importanti del mondo occidentale, sia per la storia dell'arte che per il culto cattolico:

Uno di questi è costituito dai Musei Vaticani, uno sfarzoso museo dove, oltre all'imponente Sala delle Carte Geografiche e alla Pinacoteca Vaticana, che espone opere di Raffaello, Caravaggio e Da Vinci, è possibile vedere la famosa Cappella Sistina e ammirare gli affreschi del Giudizio Universale di Michelangelo.

Ecco alcuni consigli e informazioni utili per la vostra visita:

  • Vi consiglio di dedicare un po' di tempo alla scoperta di tutto ciò che questo luogo ha da offrire. Oltre alle sale già citate, visitate la Galleria Chiaramonti, ricca di sculture romane, andate a vedere l'"Apollo del Belvedere" e l'impressionante "Laocoonte e i suoi figli" nel Museo Pio Clementino, le Stanze di Raffaello, una serie di sale decorate dallo stesso artista, e la Cappella di Niccolò V, uno dei gioielli dei Musei Vaticani che passa inosservato a molti visitatori.
  • Anche se state visitando i Musei Vaticani in un viaggio di 5 giorni a Roma e potete prendervela comoda, è comunque essenziale preparare la visita in anticipo. Vi consiglio di acquistare i biglietti per i Musei Vaticani online per evitare le estenuanti code all'ingresso.
  • Se preferite una visita guidata, il tour ufficiale dei Musei Vaticani vi permette di saltare la coda e di avere a disposizione una guida esperta che vi fornirà una narrazione molto completa per capire tutto ciò che vedete.
  • È meglio andare il più presto possibile al mattino, anche prima dell'orario di apertura. Come è possibile? Con la visita guidata di prima mattina del Vaticano e della Cappella Sistina. In questa esperienza visiterete le sale principali dei Musei Vaticani in un piccolo gruppo e in un momento in cui i turisti non possono ancora entrare. Godersi la Cappella Sistina in silenzio è, francamente, un'esperienza che tutti dovrebbero fare. Se optate per un tour Early Bird del Vaticano, finirete al più tardi alle 11:00, il che significa che avrete tutto il tempo per godervi la Basilica di San Pietro e il resto della città.
  • I Musei Vaticani sono chiusi la domenica, tranne l'ultimo giorno di ogni mese (un giorno da evitare, perché l'ingresso è gratuito e quindi la folla è enorme). L'orario ufficiale di apertura al pubblico è **dalle 9:00 alle 16:**00, dal lunedì al sabato.

Prenota una visita al Vaticano di prima mattina

Visita alla Basilica di San Pietro

Basilica di San Pietro| ©Wikimedia
Basilica di San Pietro| ©Wikimedia

L'altra tappa culturale occidentale da non perdere in Vaticano è, ovviamente, la Basilica di San Pietro: la chiesa più imponente, sia all'interno che all'esterno, di tutto il mondo. Già solo vederla dall'esterno, ammirando la grandezza di Piazza San Pietro, è uno spettacolo, ma entrarvi è come diventare una miniatura ed essere trasportati all'interno di un quadro che si può percorrere e sentire. Vi sorprenderà in ogni angolo, indipendentemente dalla vostra fede.

Prima di visitarla, tenete presente le seguenti informazioni:

  • Non è necessario acquistare un biglietto per entrare nella Basilica di San Pietro, ma le code sono di solito piuttosto lunghe, soprattutto verso mezzogiorno. Se non volete fare la fila, prendete il tour Early Bird dei Musei Vaticani per arrivare prima, oppure fate una visita guidata della Basilica di San Pietro, sempre con una guida ufficiale del Vaticano, che vi permetterà di saltare la fila.
  • Una volta entrati, potrete ammirare il Baldacchino, la Pietà di Michelangelo e la tomba di Alessandro VII, alcuni dei gioielli nascosti nella Basilica di San Pietro, oltre naturalmente alla sua cupola, sulla quale potrete salire per vederla in dettaglio (e godere, dall'esterno, di una vista mozzafiato su Roma).
  • Se volete fare una visita approfondita da soli, non perdetevi la statua di bronzo di San Pietro, situata sul lato destro della navata centrale della basilica. Si tratta di una scultura in bronzo di epoca medievale, il cui piede viene baciato o strofinato dalle migliaia e migliaia di fedeli che ogni anno si recano in pellegrinaggio alla Basilica di San Pietro.
  • È possibile visitare anche le Grotte Vaticane, gallerie sotterranee in cui sono conservate le spoglie di diversi papi famosi, tra cui quelle di Giovanni Paolo II. È inoltre possibile vedere la tomba di San Pietro stesso, situata proprio sotto l'altare principale della basilica.
  • È importante rispettare il codice di abbigliamento: le spalle e le ginocchia devono essere coperte, quindi in questo giorno è consigliabile indossare pantaloni lunghi e un maglione o una sciarpa, e lasciare il cappello o il berretto nello zaino.

Quando visitare la Basilica di San Pietro? La verità è che troverete molta gente in questa visita ogni volta che ci andate, quindi, come indico in questo itinerario, è meglio andarci dopo aver visto i Musei Vaticani, che vale la pena visitare con meno folla possibile. Evitate il mercoledì: la Basilica di San Pietro non apre fino alle 13.00 per l'udienza papale. La domenica la basilica non è aperta al pubblico.

Prenota una visita alla Basilica e alla Cupola di San Pietro

Godetevi l'arte della Galleria Borghese

Galleria Borghese| ©Wikimedia
Galleria Borghese| ©Wikimedia

I Giardini Borghese ospitano la famosissima Galleria Borghese, un museo dove è possibile ammirare un'impressionante collezione d'arte con alcune delle opere più famose di Caravaggio, Raffaello e Tiziano. Oltre che per i dipinti, la galleria è nota per il suo catalogo di sculture, che comprende "Apollo e Dafne", "Il ratto di Proserpina" e il "David" del Bernini e la "Venere vittoriosa" del Canova.

Vi consiglio di prenotare una visita guidata alla Galleria Borghese, che vi farà risparmiare tempo e vi eviterà la noia della fila.

Al termine della visita potete fare una passeggiata fino a Piazza del Popolo e godervi un bel posto all'ombra e anche ammirare la splendida vista di Roma dalla Terrazza del Pincio.

Prenota una visita guidata alla Galleria Borghese

Quarto giorno: escursione a Firenze e Pisa o Pompei

Firenze| ©Wikimedia
Firenze| ©Wikimedia

Visto che trascorrerete qualche giorno a Roma e dopo averne visto tutti gli angoli segreti, perché non visitare una delle città più belle d'Italia con una gita di un giorno o andare in una delle rovine più famose del mondo?

Sto parlando, naturalmente, di una gita nella città di Firenze, con il suo incredibile duomo, e sulla strada per Pisa per vedere la sua famosa torre pendente, o esplorare le rovine di Pompei dove è conservata una delle immagini più fedeli della vita nel mondo antico. Scegliete la vostra avventura!

Scoprire Firenze e Pisa

Firenze| ©Wikimedia
Firenze| ©Wikimedia

Questo tour non solo vi porta a vedere i luoghi più indimenticabili di Firenze, ma passa anche per Pisa per vedere l'iconica torre pendente che ha reso la città così famosa.

Una guida locale, esperta della storia di entrambe le città, vi condurrà a vedere tutti i luoghi imperdibili: il Duomo di Firenze, Palazzo Strozzi, Ponte Vecchio e la Galleria dell'Accademia, dove potrete ammirare il famoso David di Michelangelo (se scegliete questa opzione al momento della prenotazione dell'esperienza), tra gli altri.

L'escursione di un'intera giornata a Firenze e Pisa da Roma dura circa dalle 12 alle 14 ore e ha un prezzo di 260 €; è un modo perfetto per includere una visita alla città nel vostro viaggio a Roma, poiché non dovrete organizzare nulla, ma solo incontrare la vostra guida al punto d'incontro e iniziare a divertirvi. Se volete preparare questo tour da soli o avete altre opzioni per visitare Firenze, vi consiglio di leggere questo articolo in cui vi dico tutto quello che c'è da sapere: Gite in giornata a Firenze da Roma.

Prenota un'escursione a Firenze

Visitare Pompei

Pompei| ©Wikimedia
Pompei| ©Wikimedia

L'altra opzione per una gita di un giorno da Roma è quella di prenotare un tour a Pompei e scoprire la storia di questo luogo e ciò che vi è accaduto quasi duemila anni fa.

In questa gita di un giorno a Pompei e al Vesuvio da Roma salirete sul Vesuvio, un vulcano attivo con una vista mozzafiato dal suo cratere. In seguito sarete accompagnati a pranzo in una pizzeria napoletana e nel pomeriggio visiterete le rovine di Pompei e tutti i suoi siti archeologici.

Per scoprire altre escursioni a Pompei o per saperne di più su cosa non perdere una volta lì, vi consiglio di leggere questa guida completa a questa esperienza: Tour di Pompei da Roma.

Prenota un'escursione a Pompei

Quinto giorno: scoprite le gemme nascoste di Roma e salutate la città con stile

Concludete il vostro viaggio esplorando alcune delle gemme nascoste di Roma che potreste non avere il tempo di vedere in un viaggio più breve. Tuttavia, non sono meno interessanti da visitare.

Visitare Castel Sant'Angelo

Castel Sant'Angelo| ©Wikimedia
Castel Sant'Angelo| ©Wikimedia

A dieci minuti a piedi da Piazza Navona si trova Castel Sant'Angelo, dall'altra parte del Tevere rispetto al bellissimo Ponte Sant'Angelo, uno dei ponti più belli di Roma. È un edificio maestoso, costruito come mausoleo per l'imperatore Adriano, che nel corso della sua storia è servito come fortezza per i papi e oggi come museo per i visitatori.

Vale la pena trascorrere la mattinata visitando questo edificio emblematico e salendo sul suo tetto, da cui si può vedere Roma da una prospettiva diversa. Per evitare le code, potete acquistare online i biglietti per Castel Sant'Angelo con audioguida o, se preferite, potete fare un tour di Castel Sant'Angelo.

Se decidete di visitarlo da soli, vi consiglio di leggere questo articolo per conoscere in anticipo le cose più interessanti di questo luogo: Biglietti per il Castel Sant'Angelo di Roma: come acquistare, prezzi e orari di apertura.

Prenota i tuoi biglietti per Castel Sant'Angelo

Passeggiate lungo la Via Appia e le Catacombe

Le Catacombe di Roma| ©Wikimedia
Le Catacombe di Roma| ©Wikimedia

L'Appia è l'antica strada romana che collegava la città con i siti meridionali per il trasporto di truppe e merci. È ancora abbastanza ben conservata e lungo il suo percorso si può visitare un parco archeologico ricco di siti interessanti, il Parco Regionale dell'Appia Antica(uno dei più belli di Roma).

Camminare lungo l'Appia è un ottimo modo per godersi un altro lato di Roma, lontano dal trambusto del centro. Vi consiglio di andarci di domenica, quando è chiusa al traffico, perché assume un'atmosfera molto speciale. Iniziate la passeggiata dal centro visitatori fino a raggiungere la tomba di Cecilia Metella e il Circo di Massenzio. Lungo il percorso, se ne avete voglia, potete visitare le Catacombe di Roma: le Catacombe di San Callisto o le Catacombe di San Sebastiano. Le Catacombe di San Callisto sono le più popolari perché offrono una visita più estesa e sono il luogo di riposo dei primi sedici papi, oltre che di alcuni martiri cristiani.

Se decidete di provare questa esperienza, sappiate che si può fare solo prenotando una visita guidata alle catacombe e alla Via Appia. Leggete la guida completa alle Catacombe di Roma, dove vi dico tutto quello che dovete sapere prima di prenotare un tour: Biglietti per le Catacombe di Roma: come acquistare e prezzi.

Prenota la tua visita guidata alle Catacombe e all'Appia Antica

Pausa pranzo

Ai Fienaroli| ©Ai Fienaroli
Ai Fienaroli| ©Ai Fienaroli

Per il pranzo vi consiglio Ai Fienaroli in Via Piemonte, 125. Nel loro menu troverete alcune prelibatezze come la tartara di tonno rosso con pane croccante e crema di finocchio, un delizioso carpaccio di branzino con pistacchi e tartufo nero e degli ottimi carciofi con fagioli.

Anche se il prezzo si aggira intorno ai 40 euro a persona, vale la pena di concedersi una pausa durante il vostro ultimo giorno nella Città Eterna.

Cercate il lucchetto dei Cavalieri di Malta

La chiusa dei Cavalieri di Malta| ©Unsplash
La chiusa dei Cavalieri di Malta| ©Unsplash

In cima all'Aventino, il colle più meridionale di Roma, c'è un'area di palazzi e giardini sontuosi che nasconde un segreto: il Giardino degli Aranci, conosciuto dalla gente del posto come Giardino degli Aranci.

È un parco dove si trova un cancello attraverso la cui serratura si può vedere, in lontananza, la cupola della Basilica di San Pietro, incorniciata dagli alberi. Oltre a questa curiosità, l'area è piacevole da passeggiare godendosi il profumo degli aranci e, la sera, ammirando il tramonto da uno dei punti panoramici preferiti dagli abitanti del luogo. Prendete in considerazione l'idea di prenotare un tour della Roma nascosta per vedere questo e altri luoghi fuori dalle rotte turistiche più battute.

Da ottobre a febbraio il parco è aperto dalle 7 alle 18, dalle 7 alle 20 da marzo a settembre e dalle 7 alle 21 da aprile ad agosto. Vi consiglio di prendere posto sulla piattaforma di osservazione circa un'ora prima del tramonto per godervi il tramonto e salutare l'incredibile viaggio che state per vivere.

Prenota un tour della Roma nascosta