I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Saperne di più.

Le migliori cose da fare a Barcellona

Alex Grande

Alex Grande

7 set 2021 • 10 minuti di lettura

Le migliori cose da fare a Barcellona

©Jonas Denil

Barcellona è una città colorata, piena di vita e unica per la sua architettura, la gastronomia e la vita notturna. Qui il gotico e il modernismo vanno di pari passo per definire l’iconica estetica di questa città illuminata in maniera quasi permanente dal sole, rendendola per queste ragioni una delle principali destinazioni turistiche al mondo. Ecco un elenco delle 21 migliori cose da fare e vedere in quel di Barcellona:

1. Lasciati sorprendere dalla Sagrada Familia

Dettaglio della Sagrada Familia | ©Girl with red hat
Dettaglio della Sagrada Familia | ©Girl with red hat

Il gioiellino dell’architettura spagnola e, naturalmente, una tappa essenziale di Barcellona. Le sue imponenti facciate ti lasceranno a bocca aperta, e rappresentano solo un esempio di ciò che vedrai all’interno, che ti darà la sensazione di esserti catapultato in un luogo fuori dal mondo.

Leggi il mio articolo su come comprare online i tuoi biglietti per la Sagrada Familia, fondamentale per evitare di sprecare la giornata a fare file interminabili. Consiglio anche di andarci presto oppure all’ultimo orario e, qualunque siano i tuoi programmi, evita le 10:00 del mattino, trattandosi del momento della giornata in cui si effettua la maggior parte delle visite guidate.

2. Ammira la genialità del Park Güell

Park Güell | ©Denise Jones
Park Güell | ©Denise Jones

L’iconico spazio progettato da Gaudí è il luogo ideale dove perdersi nel panorama di Barcellona sullo sfondo, scoprendo tutta una serie di forme plastiche come sculture, panchine e torrette ricoperti dai caratteristici mosaici di piastrelle, il tratto distintivo dell’artista. Con una visita guidata del Park Güell sarai sicuro di non perderti nessuna delle meraviglie architettoniche e scultoree di Gaudí.

Se visiti il Park Güell nel pomeriggio, dopo potrai andare a vedere il tramonto ai Bunkers del Carmel, un punto panoramico vicino al parco che è molto popolare tra i locals.

3. Scopri il genio architettonico di Gaudí ne La Pedrera

La Pedrera | ©Teresa Grau Ros
La Pedrera | ©Teresa Grau Ros

Si tratta dell’edificio più importante di Gaudí dopo la Sagrada Familia, essendo un vero e proprio torrente di creatività a partire dalle sue fondamenta, fino ad arrivare all’imponente terrazza sul tetto.

Una visita guidata a La Pedrera è la ciliegina sulla torta che completa la visita alle opere dell’architetto a Barcellona, ed è un buon punto di partenza da cui iniziare ad esplorare il quartiere dell’Eixample. È possibile visitare La Pedrera anche di sera, un’esperienza che ti consiglio assolutamente per due motivi: c’è meno folla e la terrazza ha un’illuminazione incredibile.

4. Entra in Casa Batlló

Casa Batlló | ©Keith Roper
Casa Batlló | ©Keith Roper

Per la sua posizione quasi adiacente a La Pedrera, questa è una tappa che viene inclusa in molti itinerari turistici. Sebbene non sia un’attrazione essenziale, potrebbe comunque esserlo se sei un appassionato dell’architettura di Gaudí e vuoi scoprire tutti i suoi edifici principali a Barcellona.

Organizzati per visitare Casa Batlló dopo La Pedrera, dato che sono molto vicine tra loro, e sfrutterai al massimo la tua visita. Puoi infatti acquistare un biglietto combinato o fare un tour guidato di entrambe.

5. Camp Nou Experience, da non perdere se sei un tifoso di calcio

Camp Nou visto dal prato | ©David Jones
Camp Nou visto dal prato | ©David Jones

Se vivi per il calcio, e ancora di più se tifi il FC Barcelona, non perderti la Camp Nou Experience grazie alla quale potrai visitare lo stadio, accedere al campo di gioco, agli spogliatoi e alla sala stampa, nonché visitare il museo del club, dove rievocare i grandi momenti della sua storia e godere di un intero spazio dedicato a Leo Messi.

È molto importante controllare il programma dello stadio e verificare se sarà aperto al pubblico nel giorno in cui lo desideri visitare, dato che durante le giornate di partita potresti non avere la possibilità di goderti l’esperienza.

6. Immergiti nell’arte surrealista con una visita al Museo Dalí

Museo Dalí, Figueras | ©manuelfloresv
Museo Dalí, Figueras | ©manuelfloresv

L’escursione a Figueras e la visita al Museo Dalí è una delle attività più popolari tra le persone che visitano Barcellona. L’attrazione principale dell’escursione è, ovviamente, il Museo Dalí, progettato dallo stesso artista in un vecchio teatro e luogo di esposizione di alcune delle sue opere, insieme a interessanti installazioni e una collezione di gioielli creata dal maestro surrealista.

Inoltre, Figueras ha molto altro da offrire oltre al Museo Dalí. Approfitta della tua gita in città visitando altri punti di interesse come il Museo del Giocattolo e la Fortezza di San Ferrán.

7. Visita Girona, un must per i fan di Game of Thrones

Claustro della Cattedrale di Girona | ©raul2010
Claustro della Cattedrale di Girona | ©raul2010

Se ti trovi a Barcellona e sei un fan della serie tv di Game of Thrones, devi assolutamente andare a Girona. Qui potrai vedere tutti i luoghi reali che sono stati utilizzati come location delle riprese per la sesta stagione, come i Bagni Arabi e la Pujada de Sant Domènech. Ti sentirai come se fossi dentro la città di Braavos e potrai anche cogliere l’occasione per esplorare una graziosa cittadina dove è ancora possibile ammirarne l’architettura medievale.

Al calar della notte, le scale di San Martín (alla Pujada de Sant Domènech) ottengono gradualmente un’illuminazione molto speciale e diventano uno splendido angolino presso cui fare una breve sosta o scattare una foto.

8. Sali sul Montserrat con un’escursione guidata

Il Montserrat | ©M I S S S U
Il Montserrat | ©M I S S S U

La montagna sacra di Barcellona è un luogo di pellegrinaggio sia per fedeli che per atei, per il suo incredibile monastero posizionato sulle alture, dalle quali si può godere di una vista spettacolare sull’intera città di Barcellona. Con un’escursione guidata al Montserrat potrai seguire dei percorsi escursionistici, scoprire un museo d’arte con le opere dei principali artisti catalani e fare una visita a La Moreneta, una scultura della Vergine Maria risalente al XII secolo.

Il mio consiglio è quello di provare a visitare il Monastero di Montserrat durante la settimana e a partire dalle 12:30, dato che potrai vedere La Moreneta e contemporaneamente assistere al coro dell’Escolanía dal vivo.

9. Esplora i borghi medievali della Costa Brava

Rupit | ©Andrew Moore
Rupit | ©Andrew Moore

L’eredità medievale dei villaggi di Vic, Rupit, Pals e Calella de Palafrugell, tra i tanti, rende la visita ai borghi della Costa Brava da Barcellona un’escursione davvero interessante, in cui è possibile ammirare le acque del Mar Mediterraneo scoprendo al tempo stesso resti di mura, torri e altri edifici risalenti all’epoca romanica.

A proposito, Vic ha uno dei mercati medievali più belli di tutta la Spagna, che si tiene durante il ponte del 6 dicembre, il giorno in cui viene celebrata la Costituzione spagnola. Se ti trovi a Barcellona proprio in quel fine settimana, non pensarci due volte e vai a visitare questa bellissima cittadina.

10. Fai un giro per Barcellona a bordo di un autobus turistico

Vista di Barcellona dall’autobus turistico | ©Andy Mitchell
Vista di Barcellona dall’autobus turistico | ©Andy Mitchell

Girare per Barcellona in un autobus Hop-On Hop-Off è il modo più comodo per godersi la città senza stancarsi troppo. Inoltre, è possibile abbinare il tour in bus con un giro per conto proprio, il che rende questa esperienza una delle più interessanti se sei una persona che pianifica i viaggi e non ama particolarmente i tipici tour affollati fatti appositamente per i turisti.

Un trucchetto che pochi conoscono: puoi usare l’autobus turistico come mezzo di trasporto durante il tuo viaggio a Barcellona, ​​così da poter sfruttare veramente al massimo il tuo biglietto.

11. Scopri gli artisti catalani nei musei di Barcellona

Museo Nazionale d’Arte della Catalogna | ©Edgar Jiménez
Museo Nazionale d’Arte della Catalogna | ©Edgar Jiménez

Se desideri visitare i migliori musei di Barcellona, hai molte opzioni a tua disposizione, come il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna, il Museo Picasso, il Museo d'Arte Contemporanea di Barcellona (MACBA), la Fondazione Joan Miró, la Fondazione Antoni Tàpies o il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona.

A seconda di ciò che ti più piace nello specifico, puoi esplorare in dettaglio i lavori artistici di alcuni dei più importanti pittori catalani oppure, se sei appassionato dell’arte di Picasso, scoprire i dipinti della sua giovinezza, cosa non molto frequente nella maggior parte delle collezioni dei più grandi musei.

12. Plaça de Catalunya, il punto nevralgico di Barcellona

Plaça de Catalunya | ©Nacho
Plaça de Catalunya | ©Nacho

Durante i tuoi giri attraverserai molto spesso questa piazza centrale di Barcellona, dato che rappresenta il punto di unione tra il centro storico e la parte più moderna della città. È da qui che si diramano le strade principali come il Passeig de Gràcia o La Rambla.

Una volta che visiti Plaça de Catalunya, ti verrà molto facile orientarti per Barcellona ​e, intorno alla piazza, puoi trovare diversi punti di interesse come il Teatro del Liceu, il Mercato della Boqueria, il Palazzo della Musica Catalana e diversi centri commerciali.

13. Fai un tour di Gaudí e non perderti nessuna delle sue opere

Casa Vicens | ©Kent Wang
Casa Vicens | ©Kent Wang

Se vuoi scoprire tutti i principali edifici e costruzioni di Gaudí in un unico tour, ti consiglio questo tour delle opere di Gaudí per visitare, in compagnia di una guida esperta, la Sagrada Familia, La Pedrera e Casa Batlló. Se rimarrai a Barcellona per poco o se vuoi semplicemente goderti l’esperienza di Gaudí in un tour apposito, è questo quello che fa per te.

Naturalmente, ci sono molti altri edifici e opere di Gaudí a Barcellona che non fanno parte dei soliti tour turistici. Ti consiglio di visitare per conto tuo i Padiglioni Güell, Casa Vicens e Casa Calvet.

14. Scopri Barcellona in bicicletta con un tour guidato

Turisti in bicicletta a Barcellona | ©Son of Groucho
Turisti in bicicletta a Barcellona | ©Son of Groucho

Girare per le vie di Barcellona in bicicletta è un grande piacere, grazie alle sue strade pianeggianti e alla sua ordinata organizzazione urbana. Ecco perché, con un tour di Barcellona in bicicletta, è possibile vedere quasi tutta la città in poche ore, una validissima alternativa ai tipici tour affollati.

15. Deliziati con la gastronomia locale al Mercato della Boqueria

Mercato della Boqueria | ©Boca Dorada
Mercato della Boqueria | ©Boca Dorada

Conosciuto dalla gente del posto come Mercat de Sant Josep, nelle bancarelle di questo mercato potrai trovare prodotti freschi, posti dove prenderti una birra e gustare la gastronomia locale nella sua forma più pura.

Per visitare il Mercato della Boqueria, è meglio andarci la mattina presto. Dopo l’ora dell’aperitivo (verso le 12:00), diventa un posto molto affollato e potresti avere un’esperienza non così tranquilla nel degustare i prodotti locali.

16. Esplora il quartiere gotico di Barcellona

Cattedrale di Barcellona | ©Emilio
Cattedrale di Barcellona | ©Emilio

Situato proprio nel centro storico della città, il Barri Gòtic ospita l’imponente Cattedrale di Barcellona, la Piazza Sant Jaume, il quartiere ebraico e alcuni musei principali. Si tratta di una delle zone più belle della città, quindi ti consiglio di fare una passeggiata nei dintorni e perderti tra i suoi vicoli oppure di fare un tour guidato del quartiere gotico.

Il mercatino dell’antiquariato di fronte alla Cattedrale apre ogni giovedì dalle 10:00 del mattino, dove potrai trovare dei souvenir molto più genuini di quelli che puoi trovare in qualsiasi altro negozio.

17. Sali sul Montjuïc per vedere il tramonto

Vista di Barcellona dal Castello di Montjuïc | ©Emily Allen
Vista di Barcellona dal Castello di Montjuïc | ©Emily Allen

Uno dei punti panoramici più popolari per godersi il tramonto che tinge Barcellona di rosa. Puoi salire a piedi o in teleferica fino al Castello di Montjuïc e lasciarti sorprendere dallo spettacolo della famosa Fontana Magica, situata di fronte al Museo Nazionale d’Arte della Catalogna. Sicuramente un buon modo per concludere una giornata di visite turistiche in giro per la città.

Se ti rimane del tempo, ti consiglio di fare una gita di un giorno a Montjuïc e visitare tutti i suoi punti di interesse, tra cui lo Stadio Olimpico, il CaixaForum, il Giardino Botanico di Montjuïc, la Fondazione Joan Miró e, naturalmente, il Castello.

18. Allontanati dal trambusto della città nel Parc de la Ciutadella

Parc de la Ciutadella | ©Ignacio Lopez Martinez
Parc de la Ciutadella | ©Ignacio Lopez Martinez

Prima dell’apertura del Park Güell al pubblico, era questo il grande parco dove si ritrovavano i barcellonesi. È stato progettato prendendo come modello di riferimento il Giardino del Lussemburgo di Parigi ed è stato utilizzato come sede dell’Esposizione Internazionale del 1888, a cui si accedeva attraverso l’Arco di Trionfo. Oggi è un posto stupendo per fare una passeggiata e riposarsi dal caos e dal viavai della città.

19. Ritorna bambino al parco divertimenti del Tibidabo o a Port Aventura

Parco divertimenti del Tibidabo | ©Jorge Franganillo
Parco divertimenti del Tibidabo | ©Jorge Franganillo

Per riposarsi da così tante visite turistiche, cosa c’è di meglio di rilasciare un po’ di adrenalina al parco divertimenti della città o semplicemente fare una passeggiata e godersi la splendida vista di Barcellona dal Tibidabo?

Puoi visitare il parco divertimenti Tibidabo senza pagare, e avrai accesso alla zona panoramica per ammirare la vista su Barcellona (però non potrai salire su nessuna delle attrazioni).

Ma se non hai paura delle vertigini e sei attratto dalle forti emozioni dei parchi divertimenti, il parco preferito di chi visita la Catalogna è Port Aventura. Per fortuna, è possibile fare una gita a Port Aventura da Barcellona.

20. Goditi il sole e il mare della spiaggia di Mar Bella

La spiaggia di Mar Bella | ©Districte Sant Martí
La spiaggia di Mar Bella | ©Districte Sant Martí

Infine, ti propongo un’alternativa a La Barceloneta: la spiaggia di Mar Bella. Se vuoi sfuggire alle folle sia di turisti che di gente del posto, alla spazzatura e ai venditori ambulanti, la spiaggia di Mar Bella è un po’ più tranquilla e meno turistica, nonostante resti comunque una spiaggia cittadina.

La spiaggia di Mar Bella presenta una zona generale, una zona per nudisti e una zona LGTBQ, quindi, a seconda delle tue preferenze, puoi scegliere se indossare o meno un costume da bagno.

Cose da fare a Barcellona