I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Saperne di più.

Le migliori cose da fare a Parigi

Ana Caballero

Ana Caballero

7 mag 2021 • 11 minuti di lettura

Le migliori cose da fare a Parigi

©Leonard Cotte

Anche dopo aver visitato più volte la capitale francese, è normale avere la sensazione di non aver finito di vedere tutto l’indispensabile; la parte migliore di Parigi è che è una città che ti aspetterà sempre. Ecco 20 cose su Parigi che ricorderai per il resto della tua vita.

1. Visita la Torre Eiffel, il Trocadero e il Campo di Marte

©Dimitry Anikin | Vista della Torre Eiffel dal Trocadero
©Dimitry Anikin | Vista della Torre Eiffel dal Trocadero

Il simbolo per eccellenza di Parigi è, senza ombra di dubbio, la Torre, che in passato era addirittura odiata dai parigini perché considerata un’aberrazione estetica per la città. Oggi nessuno immaginerebbe Parigi senza la sua Torre Eiffel, ed è impossibile non vederla durante la tua visita in città. Se sei fortunato, la adocchierai già dall’aereo, poi ne cercherai le luci all’orizzonte mentre cammini per Parigi di notte e, infine, andrai sicuramente a scattare la tua foto d’obbligo dalla piazza del Trocadero.

Ma quali sono le cose che devi sapere se vuoi salire sulla Torre Eiffel? Innanzitutto, come accade nella maggior parte dei luoghi turistici di Parigi, è meglio prenotare in anticipo i biglietti per la Torre Eiffel per risparmiarti le file in biglietteria. La prima cosa che dovrai decidere al momento di acquistare i biglietti è se salire soltanto fino al secondo piano oppure fino in cima, e se vuoi farlo in ascensore o con le scale.

In entrambi i casi, avrai la possibilità di fare una visita guidata alla torre o di acquistare il biglietto con un pacchetto che include un’altra attività (come la crociera sulla Senna) per risparmiare soldi.

Il panorama ti lascerà estasiato, sia di giorno che di notte, con la città tutta illuminata (per ammirarlo in entrambe le modalità senza dover salire due volte, il momento migliore per farlo è al tramonto), ma non dimenticare di visitare i dintorni della zona. Da un lato della Torre Eiffel si trovano i Campo di Marte, dove in estate ci si può sdraiare per fare un picnic, mentre sul lato opposto troviamo i giardini del Trocadero.

2. Fatti una cultura al Museo del Louvre e rilassati nel Giardino delle Tuileries

©Marla Prusik | Museo del Louvre
©Marla Prusik | Museo del Louvre

Fare una passeggiata lungo le rive della Senna, raggiungere i giardini delle Tuileries che precedono il museo del Louvre, sedersi a leggere un libro sulle sedie che circondano le sue enormi fontane... per me è una delle migliori esperienze parigine. Con questo intendo dire che, se la collezione d’arte del Louvre è tra le più vaste e riconosciute al mondo, i dintorni del museo, compresa la piramide di vetro dalla quale si accede, non hanno nulla da invidiare.

Dopo esserti goduto la zona (e non dimenticare di vederla di notte), puoi organizzare la tua visita al museo, che ospita opere come la Gioconda di Da Vinci, la Venere di Milo, la Vittoria di Samotracia, La Libertà che guida il popolo di Delacroix, o il codice di Hammurabi.

Prenota in anticipo i biglietti del Louvre e prenditi tre ore per visitarlo tutto. Scegli un giorno e una fascia oraria per la tua visita (è chiuso i martedì, mentre i mercoledì e i venerdì l’orario di chiusura è posticipato) e, soprattutto, acquista i biglietti in anticipo perché la fila per accedere al botteghino può durare ore. Non escludere la possibilità di fare una visita guidata per godere appieno della collezione, ed evita le festività, perché in quei giorni il numero di visitatori è anche più alto del solito.

3. Passeggia per Montmartre e visita il Sacre Coeur

©Mattia Bericchia | Sacre Coeur
©Mattia Bericchia | Sacre Coeur

Avrai sicuramente letto storie sulla Parigi bohémien e sui pittori e artisti che erano soliti incontrarsi tra loro in città agli inizi del XX secolo. Tutte queste storie si sono sviluppate nel quartiere di Montmartre, che oggi, incredibilmente, non ha ancora perso quel fascino particolare che lo rende il quartiere più visitato di Parigi.

Questo quartiere si trova a nord della capitale, lontano dal centro, ma è ben collegato con la metro (fermata Blanche, Pigalle o Anvers sulla linea 2). I principali punti di interesse sono il Sacre Coeur, il Moulin Rouge e la piazza dei pittori, ma la vera essenza sta tutta nel passeggiare lungo le sue strade e cafè e scoprirne le storie. Consiglio sempre di fare una visita guidata della zona.

4. Divertiti con uno spettacolo al Moulin Rouge

©Lola Delabays | Moulin Rouge
©Lola Delabays | Moulin Rouge

Nella bassa Montmartre, circondata da negozi erotici e luci al neon, si trova il cabaret più famoso di Parigi, noto soprattutto per i manifesti di Toulouse-Lautrec o per il ballo del can-can.

Al giorno d’oggi molti pensano che il Moulin Rouge sia un museo, ma in realtà non è così: continua ed essere usato come sala eventi, alla quale puoi accedere acquistando i biglietti per il Moulin Rouge. Il prezzo non è economico, ma l’esperienza ne vale sicuramente la pena. A prescindere se partecipi o meno alla cena, non dimenticare di visitare il Moulin Rouge di notte per vederlo tutto illuminato e percepire la vera personalità della zona.

5. Passeggia nei dintorni della Cattedrale di Notre Dame

©Mehmet Turgut Kirkgoz | La Cattedrale di Notre Dame
©Mehmet Turgut Kirkgoz | La Cattedrale di Notre Dame

È impossibile non fare riferimento a uno dei monumenti più rappresentativi di Parigi senza farci stringere un po’ il cuore e senza ricordare l’incendio del 15 aprile 2019 che ha distrutto parte della struttura.

Anche se non potrai salire per vedere i gargoyle che sorvegliano Parigi dalle sue torri, la cattedrale è in fase di restauro, ma potrai avvicinarti a Ile de la Cité per visitarla dall’esterno e fare un giro nei dintorni. Se ami la letteratura, non dimenticare di visitare la libreria più bella del mondo, situata a pochi metri dalla cattedrale: Shakespeare and Co.

6. Scopri la sconosciuta Sainte Chapelle

©Ema Suriano | Vetrate della Sainte Chapelle
©Ema Suriano | Vetrate della Sainte Chapelle

Sono sempre stata colpita dal modo in cui la Sainte Chapelle passi sempre così inosservata tra i turisti in visita a Parigi. Questa chiesa si trova a pochi metri da Notre Dame e si distingue per le sue impressionanti vetrate. Vale davvero la pena entrare per vedere il gioco di luci e vetri che, proprio perché poco conosciuto, può essere goduto con più calma e raccoglimento rispetto alle chiese più affollate come il Sacre Coeur o Notre Dame.

7. Fai una visita guidata all’edificio dell’Opéra di Parigi

©Valerian Guillot | Scalinata dell’Opéra Garnier
©Valerian Guillot | Scalinata dell’Opéra Garnier

L’Opéra Garnier è un altro simbolo di Parigi. Gli spettacoli tenuti in questo magnifico edificio (dovresti vederlo sia di giorno che di notte, illuminato) hanno concentrato l’élite della società e della politica francese, e sentirai parlare proprio di queste storie quando visiterai i sontuosi corridoi e la sala degli spettacoli. Durante il giorno è possibile visitare l’edificio acquistando i biglietti per una visita guidata all’Opéra Garnier, mentre la sera è possibile assistere a concerti e spettacoli.

8. Attraversa l’Arco di Trionfo e gli Champs-Élysées

©Misko | Arco di Trionfo
©Misko | Arco di Trionfo

A nord della Senna e al centro della piazza Charles de Gaulle troverai il famoso Arco di Trionfo di Parigi che puoi sia visitare dal basso che salirci per contemplare la città dall'alto. Se scegli la seconda opzione, vedrai che i grattacieli de La Defénse de Paris (la zona degli affari), l’Arco e la piramide del Louvre formano una linea retta perfetta.

Puoi anche fare una passeggiata lungo il viale degli Champs-Elysées (se visiti Parigi a Natale potrai notare le meravigliose decorazioni degli alberi), curiosando tra le numerose vetrine che si estendono su entrambi i lati.

9. Passeggia per i Giardini del Lussemburgo

©Juanedc | I Giardini del Lussemburgo
©Juanedc | I Giardini del Lussemburgo

Parigi è una città con immense aree verdi, e una delle più curate e anche più visitate è quella dei Giardini del Lussemburgo, a sud della Senna. Il suo design, le sue fontane e i suoi fiori si meritano una visita, ma non andarci soltanto per mettere una spunta sulla tua lista da turista: siediti a leggere, comprati un gelato e osserva come si muove la vita quotidiana di città in questo parco. È come se il trambusto di Parigi si arrestasse all’interno di questi impeccabili giardini, all’interno dei quali troverai anche il palazzo che dà loro il nome.

10. Innamorati del Museo D’Orsay

©Johan Mouchet | Museo D’Orsay
©Johan Mouchet | Museo D’Orsay

Dopo il Louvre, è questo il museo più visitato di Parigi e, a mio modestissimo parere, è anche quello che mi piace di più. Il Musée d’Orsay contiene opere di Monet, Rodin, Cézanne o Gauguin tra la sua immensa collezione, si trova distribuito su più piani e la sua organizzazione interna è perfetta per le visite.

Al centro del museo D’Orsay si trova una galleria principale con statue e sculture, attraversata da una luce spettacolare; ai suoi lati troviamo i diversi ambienti, disposti in successione l’uno dopo l’altro. La minore affluenza di turisti rispetto al Louvre ti permetterà di goderti a pieno questa visita (io ti consiglio di mettere da parte un paio d’ore). Puoi avere maggiori info su questo e altri musei nella mia guida sui migliori musei di Parigi.

11. Divertiti nel Museo Pompidou

©Luis Tamayo | Centro Pompidou
©Luis Tamayo | Centro Pompidou

In una città cosmopolita come Parigi, l’arte contemporanea ha molto da dire, e una visita al museo George Pompidou ne è la prova. Al Pompidou vedrai una delle più grandi collezioni di arte contemporanea europea con opere di Duchamp, Kandinsky, Picasso o Matisse, ma anche opere originali di altri autori, che ti faranno passare delle ore piacevoli durante la tua visita.

Il Pompidou è un museo per rilassarsi, divertirsi e godersi l’arte senza smettere di imparare; è per questo che dico sempre che il Pompidou mi sembra il museo perfetto dove portare i bambini. Maggiori informazioni in questo articolo sui migliori musei di Parigi.

12. Visita la tomba di Napoleone dentro Les Invalides

©Brieuc DANIEL | Les Invalides
©Brieuc DANIEL | Les Invalides

Vicino al Campo di Marte troviamo il complesso architettonico di Les Invalides; colpisce sicuramente l’attenzione per la sua enorme cupola dorata, ma cosa c'è effettivamente in quell’edificio? La risposta è: un museo militare e una chiesa contenente le spoglie di Napoleone. Se ti interessano le epoche della Rivoluzione Francese e della Seconda Guerra Mondiale, qui troverai una vasta collezione di armi e oggetti legati a quei periodi.

13. Passeggia nei dintorni del quartiere latino e del Pantheon

©Juan Fernández | Il Pantheon
©Juan Fernández | Il Pantheon

In stile neoclassico e ispirato al Pantheon romano, il Pantheon di Parigi è uno degli edifici principali del quartiere latino. Le sue gallerie sotterranee o la sua volta rialzata sono le principali attrazioni della visita guidata che si può effettuare al suo interno, ma vale già la pena vederlo dall’esterno e, mentre si è lì, passeggiare per le vie di questa zona.

14. Sali sull’osservatorio della Torre Montparnasse

©Henrique Ferreira | Vista dall’osservatorio della Torre Montparnasse
©Henrique Ferreira | Vista dall’osservatorio della Torre Montparnasse

A sud di Parigi troverai questo osservatorio dal quale potrai godere di una splendida vista su Parigi. Non metto la Torre Montparnasse in questa lista perché non è proprio la mia preferita da un punto di vista estetico (anzi, credo proprio che rovini un po’ il panorama parigino), ma devo ammettere che ne vale davvero la pena per i panorami che si vedono da lì, per la sua altezza (sebbene non sia alta quanto la Torre Eiffel, quindi la città si può apprezzare in modo più dettagliato) ma anche perché la torre stessa non è visibile.

15. Fai un tour guidato di Parigi

©Cameron Barnes | La Torre Eiffel di notte
©Cameron Barnes | La Torre Eiffel di notte

Quando ho poco tempo a disposizione in una città o sono solo di passaggio e posso scegliere soltanto un’attività turistica, io opto decisamente per le visite guidate a piedi nel centro della città. A Parigi, a causa delle sue enormi dimensioni, c'è molto da scegliere e i tour sono generalmente organizzati per quartiere.

In questo articolo sui diversi tour guidati che puoi fare a Parigi ti riassumo quelli che, per me, sono i più interessanti. Ad esempio, il tour notturno di Parigi potrebbe essere un’ottima opportunità per vedere la città illuminata. Ma non scartare nessuna altra zona: ogni quartiere ha un fascino diverso!

16. Rilassati durante una crociera sulla Senna

©Joe deSousa | Crociera sulla Senna
©Joe deSousa | Crociera sulla Senna

Fare un giro in barca sulla Senna è una delle attività più popolari nella capitale francese. La disposizione dei monumenti della città permette di vederne molti direttamente dal fiume, e questo tipo di crociera è l’occasione perfetta per farlo in modo originale e in totale relax.

A causa della grande richiesta, sono disponibili diverse opzioni, adatte a tutti i budget. Te le descrivo tutte nella mia guida pratica sulle migliori crociere sulla Senna.

17. Ritorna bambino a Disneyland París

©Mathis Jrdl | Disneyland Paris
©Mathis Jrdl | Disneyland Paris

Difficilmente posso essere obiettiva in questo argomento: amo i parchi di divertimento, soprattutto quelli a tema, e ancora di più Disneyland.

Se vai con bambini, è una tappa quasi obbligatoria; se invece trascorrerai diversi giorni a Parigi, ti consiglio lo stesso di approfittarne per fare una piccola fuga. È ben collegato al centro di Parigi e ne vale la pena per gli amanti del cinema e delle attrazioni. Se hai intenzione di fare questa visita, ti consiglio di leggere il mio articolo su come comprare i biglietti per Disneyland.

18. Viaggia indietro nel tempo dal Palazzo di Versailles

©Anthony Choren | Palazzo di Versailles
©Anthony Choren | Palazzo di Versailles

Conosciamo tutti la storia dell’ascesa dell’assolutismo e della sua caduta con la Rivoluzione Francese, ma visitare la Reggia e i giardini di Versailles significa rivivere il passato in ciascuna delle sue sale. Storia a parte, la tappa a Versailles è essenziale sia per la sontuosità del suo palazzo che per i suoi maestosi giardini.

Qualsiasi escursione al Palazzo di Versailles da Parigi ti richiederà quasi un’intera giornata e potrai arrivare in treno dal centro di Parigi oppure prenotare il trasporto e la visita separatamente. Le code a Versailles durano almeno due ore; se prenoti i biglietti in anticipo, risparmierai tempo prezioso.

19. Percorri tutta Parigi in autobus

©zoetnet | Visita Parigi in autobus turistico
©zoetnet | Visita Parigi in autobus turistico

Alcuni potrebbero essere sorpresi dal fatto che sto per chiudere questa lista consigliando il bus turistico. Ne darò due ragioni, ed entrambe hanno a che fare con il tipo di città che è Parigi. Prima di tutto, quando dobbiamo visitare delle città così grandi come questa, diventa molto difficile percorrerla a piedi, perlomeno in un solo giorno.

Per me, utilizzare l’autobus turistico è quindi il modo perfetto per coprire rapidamente una vasta area della città, ecco perché lo considero la soluzione ideale per chi ha poco tempo o per chi vuole fare un giro generale intorno alla città.

In secondo luogo, il comfort è altro un fattore da considerare; Parigi è una città bellissima e a volte hai semplicemente voglia di guardarti intorno senza la necessità di fare lunghe passeggiate al termine di una giornata faticosa. Le condizioni panoramiche di questo tipo di autobus sono perfette proprio per fare questo. Per saperne di più, leggi il mio articolo sugli autobus turistici di Parigi.