I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

16 cosa vedere e fare a Trastevere

Ecco tutto quello che c'è da sapere per godere di tutto il fascino di Trastevere.

Ana Caballero

Ana Caballero

10 minuti di lettura

16 cosa vedere e fare a Trastevere

Trastevere, Roma | © Carlos Ebert

A Trastevere non troverete il Colosseo, la Fontana di Trevi o Piazza San Pietro; a Trastevere non vedrete palazzi o sfarzi, ma vedrete strade strette, colorate e affascinanti che vi faranno sentire come in un film di Fellini.

1. Un tour gastronomico a Trastevere

Terrazza di un ristorante a Trastevere| ©Unsplash
Terrazza di un ristorante a Trastevere| ©Unsplash

Ci sono decine di strade affascinanti e una lunga lista di ristoranti da gustare. Ecco perché molti tour di Roma includono la zona di Trastevere nei loro itinerari. Uno dei modi migliori per esplorare la zona è partecipare a questo tour gastronomico di Trastevere, Campo di Fiori e del Quartiere Ebraico dove, oltre a conoscere le sue strade e la sua storia per tre ore e mezza, potrete assaggiare alcuni dei piatti più squisiti.

Informazioni sulla gastronomia a Trastevere

La gastronomia è una parte essenziale del tour, perché è una parte essenziale di questo particolare quartiere di Roma. Qui potrete assaggiare alcune delle migliori paste e pizze della città. Vi farò soffrire un po' di più ed elencherò le specialità italiane che proverete durante la vostra visita:

  • La pasta: è uno dei piatti forti dell'Italia e se avete mai vissuto con un italiano saprete che per loro è un rito. Nei loro geni c'è la capacità di fare la pasta con il punto di cottura perfetto e lo si capisce quando si assaggia un piatto.
  • Pizza Bianca: è la pizza senza pomodoro e, prima che facciate una faccia strana, vi dirò che a Roma è considerata una prelibatezza. Un consiglio personale: più la pasta è sottile, meglio è, e non esagerate con gli ingredienti; è così che i veri romani mangiano la pizza.
  • Mozzarella fresca e salumi: i prodotti freschi in Italia sono di ottima qualità e i formaggi sono uno dei suoi punti di forza.
  • Polpette di risotto: chiamate anche suppli, sono un piatto tipico della cucina ebraica.
  • Carciofi fritti: nella zona ebraica si frigge di tutto e il risultato non lascia nulla a desiderare. Non c'è nessuna "fritanga" qui.
  • Gelato artigianale (non avete assaggiato il vero gelato prima di averlo mangiato a Roma).

Cosa comprende il tour

Tutto questo tour e le degustazioni saranno goduti in un tour a capacità ridotta, dove un massimo di 12 persone garantisce un'esperienza intima. L'esperienza di questa passeggiata gastronomica a Trastevere e dintorni dura tre ore e mezza e, nonostante la presenza di una guida locale dedicata, è più simile a un pomeriggio rilassato e interessante con gli amici che a una visita turistica.

Prenota un tour di Trastevere e del quartiere ebraico

2. Vedere Piazza Santa Maria in Trastevere

Santa Maria in Trastevere| ©Unsplash
Santa Maria in Trastevere| ©Unsplash

È il centro della vita sociale e culturale di questo quartiere ed è fondamentale visitarlo la sera, quando viene illuminato e diventa un luogo di incontro. La piazza deve il suo nome alla chiesa che la presiede e al centro si trova una fontana attorno ai cui gradini si radunano ogni sera decine di giovani che organizzano spettacoli di strada. La maggior parte dei ristoranti del quartiere si trova nelle strade che portano alla piazza, con tavoli all'aperto nei mesi estivi.

Prenota un tour in segway a Trastevere

3. Visita alla Chiesa di Santa Cecilia a Trastevere

Santa Cecilia è la patrona della musica, quindi se avete prenotato il tour, la vostra guida approfitterà di questa sosta per parlarvi della musica italiana e soprattutto di tutti i concerti che si tengono in questo quartiere bohémien. Vi racconterà anche l'agghiacciante storia del sacrificio di questo santo che fu martirizzato proprio in questo luogo.

Prenota un tour in segway di Trastevere e dell'Aventino

4. Visita a Villa Sciarra

Una delle strade del quartiere di Trastevere| ©Unsplash
Una delle strade del quartiere di Trastevere| ©Unsplash

Qui si trova un parco romanticamente decorato, ricco di fontane e statue. È al suo meglio quando i ciliegi sono in fiore in primavera e da qui si può ammirare una splendida vista di Roma fino al Gianicolo.

5. Passeggiata nel quartiere ebraico

Dettagli sul quartiere ebraico| ©Unsplash
Dettagli sul quartiere ebraico| ©Unsplash

Conosciuto anche come "ghetto ebraico", senza che il nome abbia alcuna connotazione negativa. In questa zona troverete punti di interesse come le rovine del portico d'Ottavia o la principale sinagoga di Roma, ma la cosa più rilevante sono le specialità locali che potrete gustare nei suoi piccoli ristoranti immersi in un'atmosfera genuina. Spero che vi piaccia il cibo fritto perché è la specialità del posto.

6. Scoprire Campo dei Fiori di notte

Piazza Campo dei Fiori di notte| ©Unsplash
Piazza Campo dei Fiori di notte| ©Unsplash

Questa zona è caratterizzata da un enorme mercato all'aperto con frutta e verdura fresca ogni giorno. Un tempo questa enclave era piena di locande medievali e di palazzi rinascimentali come Palazzo Farnese (dove di solito inizia il tour) o Palazzo Spada. Le locande non sono più conservate, ma i palazzi e le dimore sì. Al centro della piazza dove si trova il mercato, si trova una statua dedicata al famoso filosofo Giordano Bruno.

7. Tour privato di Trastevere

Bancarelle intorno al Tevere in estate| ©Unsplash
Bancarelle intorno al Tevere in estate| ©Unsplash

Se vi innamorate di questo quartiere e della vita quotidiana di Roma, potete prenotare un tour privato di Trastevere per voi e i vostri compagni di viaggio. Anche questa opzione dura 3,5 ore (a piedi), comprende il quartiere ebraico e Campo de Fiori e, naturalmente, è organizzata anche come tour gastronomico.

Il vantaggio? L'atmosfera intima che si crea con la guida e la possibilità di adattare il tour e i suoi tempi in base a ciò che vi interessa di più visitare in questo quartiere. Potrete anche ricevere consigli personalizzati sui ristoranti che vi saranno utili durante la vostra visita.

8. Attraversare il Ponte Sisto

Ponte Sisto, Trastevere| ©Daryl_Mitchell
Ponte Sisto, Trastevere| ©Daryl_Mitchell

Costruita nel XV secolo per collegare Trastevere con il centro di Roma, la passeggiata al tramonto è un'esperienza confortante in cui ci si può anche lasciar sorprendere da spettacoli musicali.

Il consiglio di viaggio di Ana

Se volete un souvenir gastronomico, acquistate i prodotti gourmet nei negozi vicino a Piazza della Cinque Scole.

9. Un aperitivo in Piazza Trilusa

Piazza Trilussa, Trastevere| ©Edem, Janine and Jim
Piazza Trilussa, Trastevere| ©Edem, Janine and Jim

Alla fine del Ponte Sisto si trova questa piazza piena di artisti di strada e pittori. Un luogo essenziale per conoscere l'essenza del quartiere di Trastevere.

Nel caso non lo sapeste, l'aperitivo è una delle abitudini più radicate per gli italiani, sia giovani che anziani. A metà pomeriggio è molto comune vedere gruppi di italiani che bevono il tradizionale spritz o una birra mentre gustano un delizioso spuntino a base di focacce, salumi, pizzette... La parte migliore? Si paga il drink e le "tapas" (o aperitivo, come lo chiamano loro) sono sul bancone. Non vedete l'ora di provarlo?

10. Visita alla Chiesa di San Pietro in Montorio

Chiesa di San Pietro in Montorio| ©Wikipedia - Quinok
Chiesa di San Pietro in Montorio| ©Wikipedia - Quinok

Si trova nella parte bassa del Gianicolo e la sua terrazza è anche un ottimo punto di osservazione. Non perdetevi la vista del tempio circolare di questo convento dalla parte inferiore del suo cortile.

11. Passeggiata lungo la Via Portuense

La Porta Portese si trova alla fine di questa strada ed è uno degli ingressi al quartiere dietro il muro che ne circonda una parte. Attraverso di essa si accede alla meno turistica Trastevere e se ci si reca la domenica mattina si trova uno dei mercati di strada più popolari di Roma.

12. Vedi spettacoli

I tetti di Roma| ©Unsplash
I tetti di Roma| ©Unsplash

La cultura urbana è molto presente nella zona di Trastevere e quindi avrete la possibilità di assistere a più di uno spettacolo interessante in questo quartiere. Soprattutto in Piazza Santa Maria o in Piazza Trilusa, a tarda ora, non dovrete nemmeno pagare un biglietto d'ingresso perché gli artisti di strada in questo quartiere sono tantissimi (e molto bravi).

13. Fare shopping

Prodotti gastronomici tipici| ©Jenny Poole
Prodotti gastronomici tipici| ©Jenny Poole

Se volete ottenere un souvenir diverso dal solito dal vostro viaggio a Roma, Trastevere è il posto giusto. Oltre ad acquistare prodotti gastronomici in alcune delle sue botteghe, potrete anche apprezzare l'artigianato e i piccoli negozi con oggetti particolari che non troverete in nessun'altra zona di Roma.

14. Trascorrere l'ultima notte lì

Le pittoresche terrazze di Trastevere| ©Unsplash
Le pittoresche terrazze di Trastevere| ©Unsplash

Anche se non è il luogo più accessibile per un tour turistico di Roma, trascorrervi l'ultimo giorno può essere un perfetto addio alla città eterna. Entrare a Trastevere è come entrare in una Roma diversa e godersela nelle ultime ore lontano dalla folla dei turisti potrebbe essere la conclusione perfetta della vostra esperienza.

Il consiglio di viaggio di Ana

Non perdetevi il tramonto dal colle del Gianicolo. Concludete la giornata cenando a Trastevere e scoprendo la sua vita notturna.

15. Organizza il tuo tour di Trastevere

Una tipica pizzeria a Trastevere| ©Unsplash
Una tipica pizzeria a Trastevere| ©Unsplash

Come arrivare a Trastevere

È possibile attraversare a piedi il Ponte Sisto o il Ponte Garibaldi. Se state visitando il Vaticano, la passeggiata fino a Trastevere dura solo 30 minuti. In ogni caso, per non esaurirvi a piedi (avrete il tempo di percorrere le strade), potete prendere l'autobus H (che parte dalla Stazione Termini e passa, tra l'altro, per Piazza Venezia) o il tram 8 (che parte da Piazza Venezia).

Molti tour, pur passando per Trastevere, non partono direttamente da lì, quindi assicuratevi di controllare l'indirizzo del punto di incontro. Se avete domande, potete scrivere alla vostra guida quando prenotate il tour in modo che possa spiegarvi tutto, ma non preoccupatevi perché di solito sono facili da trovare.

Orario

I tour di Trastevere possono essere effettuati in diversi orari, a seconda del giorno della settimana scelto. Vi consiglio di farlo a metà pomeriggio, in modo da poter vedere il quartiere di Trastevere di notte quando avete finito. Tenete presente che, se fate il tour di domenica, troverete molti negozi chiusi a Roma.

Durata dei tour

Il tour dura tre ore e mezza ed è un tour a piedi, ma poiché include diverse soste per assaggiare la cucina locale, non è faticoso come un tour del centro di Roma della stessa durata. Per me, in particolare, il tempo è volato perché l'atmosfera è totalmente rilassata e c'è un clima molto disteso con la guida e i compagni di viaggio.

Dove mangiare

Se alla fine del tour avete ancora fame, siete nel posto migliore di Roma per pranzare o cenare. Vale la pena visitare tutti i bar vicino a Piazza Santa Maria in Trastevere e non perdetevi le gelaterie, famose anche in questa zona e molte delle quali hanno una storia pluriennale.

Se avete intenzione di mangiare da soli, come avrete già scoperto, il quartiere è noto per la sua gastronomia. È una delle zone migliori di Roma per la cucina italiana. Consiglio: evitate il menu turistico e lasciatevi consigliare. Per quanto riguarda le quantità, di solito sono piuttosto generose, quindi potreste cavarvela con un solo piatto.

Un'altra raccomandazione è quella di non rifuggire da piatti che sembrano "semplici" o "tipici": posso garantire che una pizza margherita o un piatto di pasta all'arrabbiata a Roma avranno un sapore come in nessun altro posto al mondo.

Le lingue

Il tour è disponibile in diverse lingue: spagnolo, tedesco, inglese e francese.

Visitare Trastevere con i bambini

Il tour è perfettamente adatto ai bambini. Assicuratevi però che assaggino tutto, per non sprecare il delizioso cibo incluso nel prezzo del tour.

Godersi la fotografia

Il quartiere è uno dei luoghi che meglio si presta alla fotografia tranquilla e riflessiva, senza lo stress da photo op che può avvolgere i monumenti più affollati di Roma. Più ci si addentra nelle sue strade, più si scoprono possibilità. Una tappa obbligata è il colle del Gianicolo, da cui si gode di una splendida vista su Roma, soprattutto al tramonto.

16. Se siete interessati al tour del quartiere di Trastevere, sarete interessati anche a

Se vi siete innamorati della gastronomia di Trastevere, non potete perdere i ristoranti di un altro quartiere di Roma che delizia i buongustai: Testaccio. Questo quartiere si trova sul lato opposto del fiume rispetto a Trastevere e merita una visita, anche solo per i suoi ristoranti. Anche se meno conosciuto, è descritto da alcuni come uno dei quartieri più autentici di Roma.

Visitare il Vaticano

Infine, se avete intenzione di visitare Trastevere nel pomeriggio, vi consiglio di farlo dopo aver visto i Musei Vaticani al mattino per due motivi. Il primo è la vicinanza dei due siti (circa trenta minuti a piedi), che può rendere perfetta una gita di un giorno.

Il secondo è perché sapete già che il Vaticano è una tappa obbligata di Roma, ma anche uno dei luoghi più affollati; dopo il trambusto che troverete nei musei o nella Basilica di San Pietro, godersi la serenità di Trastevere sarà un balsamo che vi caricherà di energia per il resto dei giorni della vostra visita a Roma. Se siete interessati a questa opzione e volete saperne di più su come organizzare la vostra visita in Vaticano, potete leggere quest'altro articolo su Le 2 migliori visite guidate del Vaticano ⛪.

Altre visite guidate a Roma

Se invece preferite fare un tour più ampio della città che non si concentri solo su Trastevere, non preoccupatevi perché l'offerta di visite guidate a Roma è infinita. Anzi, è così tanto che può essere schiacciante. Ho realizzato questa guida su I migliori tour di Roma che possono aiutarvi a scegliere l'opzione migliore.

Le migliori escursioni da Roma

Infine, se ormai vi siete innamorati di Roma come me, vi consiglio di non perdervi il resto dell'Italia, perché ci sono migliaia di meraviglie da scoprire al di fuori della Città Eterna. Vi lascio con questo articolo su Le migliori escursioni da Roma così potrete iniziare a sognare tutte le escursioni che potrete fare una volta lì.