I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Cosa fare e vedere in 7 giorni a New York

New York è una città affascinante con migliaia di cose da fare. Ecco l'itinerario ideale da seguire se avete la fortuna di visitare la Grande Mela per 7 giorni.

Isabel Catalán

Isabel Catalán

19 minuti di lettura

Cosa fare e vedere in 7 giorni a New York

Una delle grandi Avenue di Manhattan | ©Hellotickets

State organizzando il vostro viaggio nella Grande Mela e non sapete da dove cominciare per visitare la città? In questa guida su cosa fare in 7 giorni a New York vi aiuterò a organizzare il vostro itinerario in modo da sfruttare al meglio il vostro tempo e non perdervi nulla. Iniziamo!

Giorno 1: Conoscere New York e Chinatown

Times Square| ©Hellotickets
Times Square| ©Hellotickets

Visita tutti i quartieri di New York con il tour dei contrasti

Manhattan è il più noto dei cinque distretti che compongono New York. È il quartiere più famoso, perché ospita il 90% delle attrazioni di New York ed è a sud che si trovano le origini della città. Ma New York è molto di più: è enorme. E uno dei modi migliori per farsi un'idea della grande città è quello di partecipare a una visita guidata che vi porti a vedere i punti salienti.

Per evitare di commettere l'errore più grande che molti visitatori per la prima volta commettono, ovvero quello di non lasciare Manhattan per tutta la vacanza, vi consiglio di iniziare con il New York Contrasts Tour, che vi porterà a scoprire i cinque principali quartieri della Grande Mela: Harlem, Bronx, Queens, Manhattan e Brooklyn.

Poiché questo tour dura circa 5 ore , potrete visitare i quartieri più iconici di New York in una sola mattinata, a bordo di un minivan e accompagnati da una guida locale che vi fornirà un'introduzione molto piacevole alla città, ai suoi quartieri e alle sue culture. Ritengo che sia un'ottima opzione per chi viaggia per la prima volta, perché è un primo contatto con la città molto completo e interessante.

Inoltre, una volta terminato il tour dei contrasti o in un altro momento del viaggio, si può tornare nel quartiere o nella zona che ha attirato maggiormente l'attenzione per esplorarla nel dettaglio. Se vi piace l'idea, potete saperne di più su questa attività in questo articolo sul New York Contrasts Tour.

Prenota il Tour dei contrasti di New York

Assaggiate l'autentico cibo cinese a Chinatown

Una parte importante del Contrasts Tour è che potete scegliere tra due luoghi per concludere il tour: sotto il ponte di Brooklyn nel quartiere di DUMBO o a Chinatown. Il mio consiglio è di farlo a Chinatown, perché la fine dell'attività coincide con l'ora di pranzo e nel quartiere asiatico di New York avrete l'opportunità di provare l'autentico cibo cinese a prezzi molto ragionevoli.

Se siete buongustai, a Chinatown vi divertirete un mondo, perché troverete numerosi ristoranti e bar dove potrete assaggiare alcune delle migliori specialità asiatiche. Se vi piace il cibo piccante, non perdetevi Xi's an Famous Food (45 Bayard Street) e una buona opzione per i vegetariani è Buddha Bodai(5 Mott Street).

Dopo pranzo, fate una passeggiata a Chinatown. Qui si respira un'atmosfera unica che sicuramente catturerà i viaggiatori. Scoprite il Columbus Park, il Chinese Museum in America o il Canal Street Market, oltre a molti altri luoghi interessanti. Volete saperne di più su tutto ciò che potete fare in questo quartiere? Consultate il mio articolo su Chinatown.

Ritorno a Manhattan

Nel pomeriggio tornate a Manhattan per continuare la visita del centro di New York. Che ne dite di una passeggiata lungo la famosa Fifth Avenue? È una delle arterie più importanti della città e ospita alcuni degli hotel e dei negozi più esclusivi della Grande Mela. Ma oltre allo shopping, sulla Fifth Avenue troverete diverse attrazioni turistiche da visitare, come l'Empire State Building, la Cattedrale di San Patrizio, il Rockefeller Center o la Public Library.

Anche Times Square, il cuore di New York e un'icona della città, si trova nei pressi della Fifth Avenue e una visita a Times Square al calar del sole è un must di ogni viaggio nella Grande Mela, da non perdere! Le luci e le insegne di questa piazza iconica illuminano tutto e l'atmosfera che si respira è impareggiabile: non c'è viaggiatore che non possa cedere al fascino di Times Square!

Brindate al vostro viaggio da un tetto

Il primo giorno di visita a New York è stato lungo e pieno di emozioni, ma che ne dite di concludere il tutto con un drink ammirando lo skyline di Manhattan da uno dei suoi migliori tetti? Se vi piace l'idea, ecco il mio articolo sui 10 migliori rooftop di New York, così potrete scegliere quello che vi piace di più.

Giorno 2: scoprite Brooklyn, Soho e il West Village

Vista su Manhattan da Brooklyn| ©Hellotickets
Vista su Manhattan da Brooklyn| ©Hellotickets

Iniziate la giornata a Brooklyn e DUMBO

Se viaggiate a New York non potete perdervi Brooklyn, la zona più cool e alternativa della città. È un quartiere con un passato industriale e una forte identità culturale che merita una visita.

Il modo più semplice per raggiungere Brooklyn è attraversare il ponte di Brooklyn da Manhattan. Scendendo si arriva a DUMBO, un quartiere artistico e bohémien che ha unito l'antica architettura industriale al design moderno per creare un'atmosfera newyorkese unica.

Una volta arrivati, vi accorgerete che DUMBO ha un fascino particolare che non riuscirete a smettere di fotografare. Lungo le sue strade vi imbatterete in murales, graffiti e autentiche opere d'arte che vorrete conservare nella vostra macchina fotografica e nella vostra retina.

Non mettete via la macchina fotografica perché su Washington Street potrete fotografare il meraviglioso Manhattan Bridge con i grattacieli sullo sfondo e su Plymouth Street avrete la possibilità di vedere le tracce del passato industriale di Brooklyn che ancora oggi sopravvivono in questo quartiere.

Proseguimento per Williamsburg e il quartiere ebraico

La mattinata è appena iniziata e seguendo l'itinerario del giorno 2 attraverso questo borough arriverete a Williamsburg, un quartiere in cui convivono hipster e la comunità ebraica più conservatrice di New York, ma ognuno nel proprio spazio: gli hipster a Williamsburg e gli ebrei chassidici nella zona di South Williamsburg, che si raggiunge passando sotto il Williamsburg Bridge.

Williamsburg è una di quelle zone autentiche e piene di contrasti che vale la pena visitare. Rimarrete stupiti nel vedere come, in poche strade, l'atmosfera cambi radicalmente: dall'austerità del quartiere ebraico all'arte di strada più suggestiva e alle vecchie fabbriche trasformate in ristoranti, gallerie e altri luoghi di design.

Dopo una passeggiata nell'area di Williamsburg, è il momento di addentrarsi nelle strade di South Williamsburg, uno dei quartieri ebraici più popolari al mondo. È come camminare in un altro mondo rispetto alla zona hipster. Gli edifici sono austeri e semplici, con facciate consumate e la maggior parte con le sbarre alle finestre.

Se siete da soli, il mio consiglio è di passeggiare per le strade e ammirare il paesaggio per farvi un'idea del loro stile di vita e delle loro abitudini. Lee Avenue, l'arteria principale del quartiere e dove si trovano la maggior parte dei templi e dei negozi, è il luogo in cui si concentra la vita della comunità. Se potete, vi consiglio di entrare in un negozio di alimentari kosher e comprare un dolce o un panino: sono deliziosi!

Prenota un tour di Williamsburg a Brooklyn

Provate la migliore pizza di New York!

Tutte queste visite turistiche fanno venire appetito, non è vero? Non potete lasciare Brooklyn senza ordinare una pizza al salame piccante al leggendario ristorante Grimaldi's, proprio sotto il ponte di Brooklyn al numero 1 di Front Street: un tempio per gli amanti della pizza a New York!

Ritorno a Soho e al West Village

Nel pomeriggio, tornate a Manhattan per scoprire uno dei quartieri più trendy di New York, dove sono stati girati molti film: SoHo. Quest'area della città è quasi priva dei grattacieli di Midtown e ospita alcuni degli edifici più antichi della Grande Mela, che le conferiscono un fascino unico e molto particolare, che offre grandi opportunità fotografiche. È come se SoHo fosse un'oasi nel mezzo della New York moderna, un luogo dove è possibile passeggiare tranquillamente tra gallerie d'arte, ristoranti alla moda e splendidi edifici.

È anche un luogo ideale per lo shopping. Qui troverete un mix di negozi di lusso, nuove boutique di stilisti e marchi più accessibili come H&M, Zara e Mango. A SoHo ci sono molte opzioni per trovare il souvenir perfetto del vostro viaggio.

Dedicate un po' di tempo alla visita del West Village, il quartiere bohémien e hippy di Manhattan. A differenza del resto delle strade del quartiere, queste sfuggono al rigido schema a griglia su cui è stata progettata la città. Sono quindi caotiche e molto divertenti da percorrere senza meta, godendosi la passeggiata mentre si guardano le vetrine degli affascinanti negozi e la splendida architettura del quartiere.

Il paesaggio del West Village è così bello che i suoi splendidi edifici sono stati utilizzati come set cinematografici e televisivi in diverse occasioni. Se siete appassionati di cinema, probabilmente saprete che la zona ha ospitato il famoso appartamento di Monica in "Friends" (all'angolo tra Grove Street e Bedford Street) e l'appartamento di Carrie Bradshaw in "Sex and the City" (al 66 di Perry Street). Se volete percorrere la strada dei film e delle serie di New York, questo quartiere è un buon punto di partenza.

Penso che l'architettura del West Village sia una meraviglia. C'è sempre un piccolo tesoro da scoprire. Per esempio, la casa più stretta di New York, la cui facciata è larga 2,9 metri al 75½ di Bedford Street, o le case a schiera e i brownstone di Leroy Street e Morton Street.

Giorno 3: vivere le emozioni degli Hudson Yards e della NBA

Madison Square Garden| ©Hellotickets
Madison Square Garden| ©Hellotickets

Colazione da re al Chelsea Market

Il terzo giorno del vostro viaggio a New York è lungo ed emozionante. Dovrete recuperare le forze per affrontare un'intera giornata di visite turistiche, e per questo è essenziale fare una buona colazione.

New York è una città dove si mangia benissimo, perché c'è un'ampia varietà di cucine per tutti i gusti. Tuttavia, vi consiglio di iniziare la vostra giornata 3 al Chelsea Market, uno dei mercati alimentari più famosi di Manhattan.

Le sue bancarelle di fast food offrono deliziosi panini, insalate, pizze, muffin, ciambelle e biscotti. Un esempio è Amy's Bread, Doughnuttery o Filaga Pizzeria, anche se ci sono molte altre opzioni.

Oltre a fare colazione al Chelsea Market, vi consiglio di fare una passeggiata intorno al mercato perché ci sono negozi molto belli dove potete comprare qualche souvenir, come Posman Books, Chelsea Market Baskets o il mercato Artists & Fleas. Se volete saperne di più sul Chelsea Market vi consiglio di leggere il mio articolo su questo mercato nel Meatpacking District, c'è molto da vedere qui!

Visitare il parco High Line

Accanto al Chelsea Market si trova uno dei parchi urbani più originali e moderni di New York: l'High Line Park. È un giardino pieno di verde, arte e posti a sedere costruito su una ex linea ferroviaria sopraelevata e offre la migliore vista della città.

Poiché è diventato un luogo popolare e la linea ferroviaria è stretta, il parco può essere facilmente affollato, quindi il mio consiglio è di visitare High Line Park di prima mattina, dopo aver fatto colazione al mercato.

Lungo il suo percorso (circa due chilometri e mezzo) si può ammirare il suo design particolare, che mescola arte e natura, mentre si fa un percorso molto bello che passa per Chelsea e arriva a Hudson Yards dal Meatpacking District (o viceversa, a seconda di dove si inizia il circuito).

A mio parere, la vista sui grattacieli dei diversi quartieri di Manhattan è la parte migliore, insieme alla sensazione di trovarsi in una piccola oasi circondata dal verde e dall'arte, lontano dal trambusto di New York. La passeggiata è così divertente che non vi renderete nemmeno conto di quanto avete camminato finché non la vedrete su una mappa!

Se siete curiosi di saperne di più su questo parco urbano, vi consiglio di leggere il mio articolo sulle 10 cose da fare e vedere sulla High Line di New York.

Hudson Yards e The Vessel

Una passeggiata lungo l'High Line Park vi porterà a Hudson Yards, il nuovo quartiere più trendy di Manhattan. È difficile credere che quest'area alla moda, ricca di edifici all'avanguardia, fino a poco tempo fa fosse uno squallido deposito ferroviario lungo il fiume Hudson.

Ma New York è un luogo vivo e mutevole. È così che è nato Hudson Yards, un luogo che vanta già diverse attrazioni imperdibili in ogni viaggio nella Grande Mela, come The Vessel, una sorta di alveare gigante che è diventato il simbolo di questo quartiere.

The Vessel è una struttura futuristica di 45 metri che vi mostrerà fantastiche viste della città da diverse altezze, angolazioni e approcci. Potrete divertirvi a giocare con la vostra macchina fotografica. Dalla cima potrete ammirare il fiume Hudson, il centro culturale The Shed, l'High Line Park e i grattacieli circostanti. Se si presta attenzione, all'orizzonte si scorgono persino il One World Trade Center e l'Empire State Building.

Il mio consiglio è di acquistare i biglietti per The Vessel con largo anticipo, in modo da non dover fare lunghe file al botteghino.

Dove mangiare a Hudson Yards?

È ora di fare una pausa dal vostro tour di New York del terzo giorno per pranzare. Anche a Hudson Yards ci sono ottime opzioni tra cui scegliere.

Uno dei miei preferiti è Little Spain Market, uno spazio gastronomico situato nell'edificio 10 di Hudson Yards, dedicato ai sapori della cucina tradizionale spagnola. Mangiare una ración de bravas, un pincho de tortilla española, una coca valenciana e dei churros croccanti nel bel mezzo di New York non ha prezzo. Ancora di più se hanno il marchio di qualità del prestigioso chef José Andrés in collaborazione con i fratelli Ferrán e Albert Adriá.

Il centro commerciale Shops and Restaurants at Hudson Yards ospita anche altri ristoranti come Shake Shack, Kawi e Peach Mart, tra gli altri.

The Edge, l'osservatorio più alto di Manhattan

Dopo una pausa pranzo, è il momento di mettere alla prova le vostre vertigini al The Edge, uno dei ponti di osservazione più spettacolari di New York.

Salire sul The Edge è un'esperienza emozionante. Situato nel grattacielo 30 Hudson Yards a 345 metri sul livello del mare, dalla sua terrazza in vetro di 700 m2 sentirete l'impatto del vento e godrete di un'impareggiabile vista panoramica a 360 gradi su New York.

Ricordo che la prima volta che ho messo piede all'esterno dell'osservatorio, che si proietta a forma di freccia nel cielo di New York, mi sono sentito come se fossi sull'orlo di un precipizio. L'adrenalina è salita mentre camminavo sul pavimento di vetro e guardavo il traffico di New York a centinaia di metri sotto di me. È una sensazione davvero emozionante e vi sentirete accapponare la pelle. Chi ha detto paura?

Come per The Vessel, vi consiglio di acquistare i biglietti per The Edge in anticipo per essere sicuri di poter entrare all'ora che desiderate, nel giorno in cui intendete farlo.

È l'ora della partita! Vivete la magia dell'NBA al Madison Square Garden

Assistere a una partita di basket al Madison Square Garden è uno degli spettacoli più affascinanti a cui si possa assistere negli Stati Uniti, sia perché si è appassionati di pallacanestro, sia perché si vuole vivere l'atmosfera e la follia che questo sport risveglia a New York.

Concludete il terzo giorno di vacanza nella Grande Mela con stile, andando al Madison Square Garden per assistere a una partita dei New York Knicks. Se volete includere una partita dell'NBA nel vostro viaggio, vi consiglio di acquistare i biglietti online prima del viaggio. Perché? Il segreto è acquistarli il prima possibile per ottenere il posto migliore al prezzo più conveniente. Se si aspetta troppo a lungo si corre il rischio di esaurire i biglietti o che il botteghino ne abbia pochi a un prezzo elevato e in settori con una visibilità meno spettacolare.

Non esitate, per me questo è il modo più semplice, sicuro e veloce. Se volete saperne di più su come acquistare i biglietti per vedere le partite dell'NBA a New York, vi consiglio di leggere l'articolo che ho scritto al riguardo, vi ruberà solo pochi minuti e vi spiegherò tutto quello che c'è da sapere!

Giorno 4: Messa gospel, i migliori musei e tour di Central Park

Correre per Central Park| ©Hellotickets
Correre per Central Park| ©Hellotickets

Ascoltare musica celestiale ad Harlem

Approfittate di questa giornata per fare qualcosa di diverso durante il vostro soggiorno a New York, ad esempio un tour di Harlem con una Messa Gospel per conoscere il lato più autentico di questo quartiere a nord di Manhattan.

Immergersi nella cultura di Harlem accompagnati da una guida professionista è il modo migliore per sperimentare la diversità culturale di questa città e scoprire le radici della comunità afroamericana. In sole 4 ore vedrete le principali attrazioni di Harlem come l'Apollo Theater, il Cotton Club, la Morris Jumel Mansion o le strade storiche dei tipici appartamenti e avrete il tempo di visitare una chiesa locale per assistere a un'autentica messa Gospel dal vivo. Vi consiglio di andarci di domenica, perché troverete una congregazione più numerosa e quindi un'esperienza più autentica.

In bicicletta attraverso Central Park

Dopo la visita di Harlem potete continuare il vostro tour di New York a Central Park, entrando dall'ingresso vicino a questo quartiere, più tranquillo rispetto all'ingresso sud.

Con i suoi 341 ettari, Central Park è il più grande parco urbano di New York. Visitarlo nella sua interezza sarebbe estenuante e forse inutile. Per avere una visione d'insieme del parco e avere ancora energie per continuare a esplorare New York dopo questa visita , vi consiglio di attraversarlo in bicicletta, in quanto potrete vedere i principali punti di interesse e risparmiare tempo.

Ci sono molti modi per visitare Central Park, ma credo che un tour privato in bici-taxi sia un modo divertente e diverso per scoprirlo, perché sarete accompagnati da una guida professionista. Io l'ho fatto e ne vale la pena perché vi mostra non solo i luoghi più emblematici del parco, ma anche altri che normalmente passano inosservati ai turisti.

Fate un picnic a Central Park

Alla fine del vostro giro in bicicletta per Central Park potete recarvi al Great Lawn, il prato più grande del parco, per rilassarvi e fare un picnic quando il sole splende. Ci sono molte bancarelle sparse per Central Park dove si possono acquistare hot dog, waffle, panini, bevande e gelati. Se il tempo non è buono, non preoccupatevi: all'interno del parco ci sono diversi ristoranti dove fare una pausa pranzo, come The Loeb Boathouse, Café Express o Le Pain Quotidien.

Passeggiate nell'Upper East Side e al Museo di Storia Naturale

Il quarto giorno del vostro tour di New York potete approfittare della visita a Central Park per passeggiare nell'Upper East Side, il quartiere benestante di New York noto per i suoi imponenti edifici signorili e gli ampi viali.

Poi recatevi al Museo di Storia Naturale di New York, appena a ovest di Central Park. È uno dei musei imperdibili della città e uno dei più visitati, quindi se volete evitare le code alla biglietteria e andare direttamente alle mostre, è meglio prendere un biglietto "salta fila" per il museo.

La mia preferita è la mostra sui fossili e sui dinosauri, ma il New York Museum of Natural History ha decine di mostre permanenti e speciali. Il mio consiglio è di pianificare bene la visita e di mettere da parte almeno 3 ore per esplorare il museo a vostro piacimento, ma se non avete molto tempo a disposizione, è meglio andare direttamente alle sale che volete vedere. Se volete saperne di più sul Museo di Storia Naturale di New York, non perdetevi il mio articolo: Biglietti per il Museo di Storia Naturale di New York: migliori opzioni, come acquistarli e come organizzare la visita.

Navigare nelle acque di New York al tramonto

A qualsiasi ora del giorno, la vista dello skyline di New York è straordinaria, ma ho un debole particolare per le sue luci al tramonto. Ecco perché penso che una crociera notturna sia uno dei ricordi più belli che si possano portare via da un viaggio a New York.

Una crociera al tramonto sulle acque di Manhattan sembra un ottimo modo per concludere una giornata piena di emozioni dopo infinite passeggiate per la città, sia con la famiglia, che con gli amici o con il vostro partner.

Che ne dite di una crociera express alla Statua della Libertà o di una cena a buffet con musica dal vivo? Qualunque sia l'opzione scelta, vi divertirete un mondo esplorando le migliori attrazioni della città e godendovi un momento di relax in barca.

Giorno 5: Financial District e Broadway

La Borsa di New York| ©Hellotickets
La Borsa di New York| ©Hellotickets

Partecipate al tour di Upper e Lower Manhattan e prendete un traghetto per Liberty Island

Il vostro viaggio a New York è quasi terminato e per essere sicuri di non perdere nessun luogo importante da scoprire, vi consiglio di prendere la mattina del 5° giorno il tour dell'Upper e del Lower Manhattan, il cuore della Grande Mela.

È l'opzione perfetta se vi fermate a New York solo per pochi giorni o se viaggiate con bambini che si stancano presto di camminare. La parte interessante del tour consiste nel visitare Manhattan in un comodo autobus con una guida esperta, in modo da avere un contesto su ogni luogo visitato quando esplorerete la città al vostro ritmo e saprete orientarvi molto meglio.

Il tour di Upper e Lower Manhattan dura 3,5 ore e termina a Battery Park, all'estremità meridionale del quartiere che confina con il Financial District. Dopo il tour potete prendere il traghetto per la Statua della Libertà dal molo di Battery Park, il parco più antico di New York. La vista di Liberty Island, Lady Liberty ed Ellis Island da Battery Park è una meraviglia: farete un sacco di foto!

Pausa pranzo al centro commerciale Westfield World Trade Center

Sulla via del ritorno a Manhattan, prima di visitare Ground Zero, è il momento di fare una pausa pranzo e ricaricare le batterie. Potete recarvi al Westfield World Trade Center Mall, un centro commerciale situato proprio sotto la struttura dell'Oculus. Qui ci sono molti ristoranti tra cui scegliere, come Eataly, Shake Shack, Wasabi Sushi & Bento o Starbucks, tra gli altri.

Visita a Ground Zero e al Financial District nel pomeriggio

Ground Zero è un luogo di memoria che rende omaggio a coloro che sono morti negli attacchi terroristici del 2001 che hanno sconvolto il mondo.

Dopo gli attacchi, il World Trade Center dovette essere completamente ricostruito. Le Torri Gemelle hanno lasciato il posto a moderni grattacieli come il One World Trade Center, che ha la più alta piattaforma di osservazione di New York nota come One World Observatory, l'impressionante 9/11 Museum e il Memorial, una delle visite più emozionanti che ho fatto a New York. Entrambi sono i due luoghi che mi hanno impressionato di più a Ground Zero e che lasciano le emozioni a fior di pelle.

Tuttavia, c'è molto altro da vedere a Ground Zero. Se volete saperne di più, il mio articolo 10 cose da vedere e da fare a Ground Zero a New York vi parla dei luoghi imperdibili.

La tappa successiva del percorso è il Financial District, nel cuore di Downtown Manhattan. Qui si trovano numerose attrazioni turistiche da vedere, come Wall Street e il suo Charging Bull o la Borsa di New York, tra le altre. Le sue strade lunghe e strette, fiancheggiate da enormi grattacieli, vi permetteranno a malapena di vedere il cielo e sarete accolti da centinaia di dirigenti in giacca e cravatta che vanno avanti e indietro.

Vivere la magia di un musical di Broadway

Venite a New York per divertirvi, per essere sorpresi ad ogni angolo e persino per sognare ad occhi aperti. Questo è il senso dei musical di Broadway, che vi divertiranno come bambini, indipendentemente dall'età!

La magia di Broadway, i suoi numeri musicali e le sue maestose messe in scena vi lasceranno senza parole. Ci sono molti titoli in cartellone, ma alcuni dei più prestigiosi sono "Il fantasma dell'opera", "Aladdin", "Il re leone", "Wicked", "Chicago", "Frozen" o "Les Miserables".

Tuttavia, se volete trascorrere una serata a teatro, vi consiglio di acquistare i biglietti per Broadway in anticipo per assicurarvi i posti migliori nella data desiderata e a un prezzo migliore rispetto al botteghino, dove eviterete anche di dover fare lunghe code.

6. Giorno Uscite da New York ed esplorate altri luoghi iconici

Washington D.C.| ©Caleb Pérez
Washington D.C.| ©Caleb Pérez

Forse quando stavate pianificando il vostro viaggio a New York non avete pensato di aggiungere un'escursione fuori città per vedere altre parti degli Stati Uniti, visto che nella Grande Mela c'è molto da vedere, ma secondo me dedicare un giorno della vostra vacanza a una gita a Washington o alle Cascate del Niagara è un'ottima idea perché avrete l'opportunità di vedere la capitale del Paese o questa meraviglia della natura.

Vedere Washington D.C

Il tour di Washington da New York è una delle migliori escursioni giornaliere che si possano fare dalla Grande Mela. Sarete accompagnati da una guida esperta e farete un tour completo di Washington per scoprire luoghi iconici come la Casa Bianca, il Campidoglio, il Lincoln Memorial, il Cimitero Nazionale di Arlington, il Pentagono e molti altri ancora. È un vero spasso!

Ammirate le cascate del Niagara

Un'altra opzione è quella di partecipare a un tour delle cascate del Niagara che vi porta da e verso il centro di New York in un solo giorno. Il bello di questo tour organizzato è che non dovete preoccuparvi di come arrivarci, che può essere un'odissea. E una volta arrivati alle cascate, sarete sicuri di non perdervi nemmeno un dettaglio grazie a una guida professionale bilingue. Vedere lo splendido arcobaleno e sentire lo scroscio dell'acqua è un'esperienza indimenticabile: io sono rimasta senza parole! Inoltre, poiché questo tour esplora il lato newyorkese delle cascate, non è richiesto alcun visto.

Giorno 7: arrivederci a New York!

Vista dall'Osservatorio One World| ©Hellotickets
Vista dall'Osservatorio One World| ©Hellotickets

È l'ultimo giorno della vostra vacanza a New York! Tutti gli addii sono difficili, soprattutto quando si è vissuto un periodo così bello e memorabile in questa città, ma invece di essere tristi, il mio consiglio è di godersi al massimo l'ultimo giorno.

Per cominciare, potete passare la mattinata a fare shopping a New York per trovare qualche souvenir unico e originale del vostro viaggio: qui potete trovare di tutto e a tutti i prezzi! La città è piena di negozi per tutti i gusti e sono sicuro che troverete un regalo speciale per i vostri amici e familiari.

Se avete bisogno di ispirazione a questo proposito, vi consiglio di dare un'occhiata al mio articolo sulla Top 10 delle cose da comprare a New York.

Concedetevi l'ultimo pasto a New York

Una giornata di shopping è estenuante per chiunque. Prendetevi una pausa e approfittate dell'ultimo giorno del vostro viaggio a New York per concedervi un pasto. Nel mio post sui 10 migliori posti dove mangiare a New York troverete luoghi dove potrete mangiare molto bene senza spendere una fortuna.

Salutate New York con stile!

Salutate la Grande Mela dalla cima di uno dei suoi grattacieli, osservando il meraviglioso skyline di Manhattan al tramonto. Osservare il tramonto mentre le luci di New York si illuminano lentamente è un momento magico e un modo molto speciale per salutare la città.

Ci sono molti ponti di osservazione su cui salire e ognuno mostra un lato diverso dello skyline di New York, ma le due opzioni migliori sono l'Empire State Building e il Top of the Rock, entrambi nel centro di Manhattan.

Qual è quindi il miglior osservatorio? Dipende, l'Empire State Observatory è più alto e offre una vista migliore del One World Trade Center e del Financial District, mentre il Top of the Rock è la scelta migliore per vedere Times Square, Central Park e l'Empire State Building dall'alto.

Qualunque osservatorio scegliate, scoprirete che stare lassù è davvero mozzafiato e vi sembrerà che il tempo si sia fermato davanti ai vostri occhi.