I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Saperne di più.

Le migliori cose da fare a Marrakech

Ana Caballero

Ana Caballero

12 giu 2021 • 5 minuti di lettura

Le migliori cose da fare a Marrakech

©Chronis Yan Va

Il traffico è il vero protagonista delle strade di Marrakech. Pedoni, veicoli e animali formano una massa uniforme mentre il suono dei clacson si mescola alle voci dei passanti e alla chiamata alla preghiera del muezzin. Continua a leggere e scopri le 10 cose da non perdere a Marrakech.

1. Passeggia in Piazza Jamaa el Fna

Vita notturna in Piazza Jamaa el Fna| ©Sherpas 428
Vita notturna in Piazza Jamaa el Fna| ©Sherpas 428

Non puoi visitare Marrakech senza attraversare questa piazza. Situata all'interno della Medina – il centro storico circondato dalle mura – l'enorme piazza Jemaa el Fna è il cuore della città e il punto di partenza di qualsiasi passeggiata o visita turistica.

2. Concediti un pomeriggio di shopping nel suq

Il suq di Marrakech| ©César González Palomo
Il suq di Marrakech| ©César González Palomo

In pochissime città consiglio di fare acquisti ma lo shopping a Marrakech è un'esperienza diversa e innovativa.

Passeggiare tra le bancarelle del suq è un'esperienza in sé. Non è obbligatorio comprare, ti basterà vedere come i venditori comunicano con i turisti. Anche se non conosci la lingua, capirai che si rivolgono proprio a te! Durante il percorso apprezzerai l'artigianato locale (solitamente, gli artigiani si trovano in fondo al suq dopo un vicolo coperto) e potrai assaggiare i dolci tipici (non sembrano molto igienici ma provarli fa parte dell'esperienza).

3. Visita il Palazzo El Bahia

Il Palazzo El Bahia di Marrakesh| ©*SHERWOOD*
Il Palazzo El Bahia di Marrakesh| ©*SHERWOOD*

Una curiosità: in arabo, il termine “bahia” significa “bella”: questo era il soprannome della favorita di Ahmed ben Moussa, il visir che commissionò il palazzo. Ci vollero 14 anni per completarlo e l'aspetto che spicca maggiormente è la sontuosa decorazione che lo ricopre. Se te lo stai chiedendo, le tessere di mosaico sono state posate una ad una.

4. Scopri le tombe Saadiane

Tombe Saadiane | ©Montse PB
Tombe Saadiane | ©Montse PB

Le tombe Saadiane si trovano vicino al Palazzo El Bahia. Nonostante sia aperto fino alle quattro e mezza del pomeriggio, il mausoleo ha dimensioni ridotte e se vuoi evitare assembramenti ti consiglio di visitarlo la mattina presto. All'interno si possono ammirare le famose tombe e una sfarzosa decorazione in stucco e marmo che testimonia l'importanza di questa dinastia del XVI secolo. Osservando le decorazioni di tombe e mausolei potrai indovinare il potere e la ricchezza dei notabili sepolti.

5. Lasciati incantare dalla Madrasa di Ben Youssef

Madrasa di Ali Ben Youssef| ©Kees Kortmulder
Madrasa di Ali Ben Youssef| ©Kees Kortmulder

Se hai visitato l'Alhambra di Granada o l'Alcázar di Siviglia, questa scuola coranica ti risulterà familiare. Se il Palazzo El Bahia è il simbolo della grandezza degli uomini, questo tempio è il simbolo della grandezza di Allah ed è semplicemente incredibile.

È uno dei pochi luoghi di culto del paese in cui è consentito l'ingresso ai non musulmani: approfitta dell'occasione per visitarla ma tieni a mente che la troverai chiusa in concomitanza con le festività religiose. Il suo punto di forza è il patio che cattura l'attenzione per i pavimenti in marmo, i colori delicati, l'arte ornamentale, le bellissime calligrafie scolpite, i balconi, i mosaici e altri elementi decorativi che la rendono un'opera d'arte unica.

6. Esplora i Giardini Majorelle

I Giardini Majorelle| ©Mike Finn
I Giardini Majorelle| ©Mike Finn

Durante il percorso verso i Giardini Majorelle, ancor prima di arrivare all'ingresso, la prima cosa che attirerà la tua attenzione è il quartiere in cui si trova che prende il nome di Ville Nouvelle. Se prendi un taxi dalla Medina ti sembrerà di essere arrivato in una città completamente diversa con edifici alti e marciapiedi ben tenuti. In effetti, questa è la parte ricca di Marrakech e sì: il Marocco è anche questo.

Per quanto riguarda i Giardini Majorelle, personalmente ritengo che sia tra le migliori attrazioni della città se non addirittura la migliore. Quando varcherai la soglia avrai di fronte un panorama che non ha nulla a che vedere con quello che si associa normalmente al mondo arabo. I Giardini Majorelle sono stati costruiti tra gli anni '20 e '30 del secolo scorso, sono ricchi di piante esotiche e le strade e gli edifici al suo interno spiccano per lo stile. Questo spazio verde è aperto 365 giorni all'anno.

7. Fai un'escursione a Essaouira

Essaouria| ©Jean-Marc Astesana
Essaouria| ©Jean-Marc Astesana

Marrakech ha molto da offrire ma la confusione delle sue strade motiva molti turisti a fuggire dalla pazza folla – almeno per un giorno – per raggiungere zone più tranquille del Marocco. La cittadina di pescatori di Essaouira è la destinazione perfetta: è a tre ore di macchina da Marrakech e ci sono diverse escursioni che ti permettono di visitarla in giornata.

Le sue principali attrazioni sono la tranquillità del centro, la vista sul mare e, naturalmente, il pesce economico e di qualità che potrai degustare nel quartiere del porto. Se vuoi trascorrere qualche giorno in questa città, puoi fare qualche escursione o visitare l'entroterra. Se invece scegli uno dei tanti tour che partono da Marrakech, avrai tempo per esplorare i principali punti di interesse di Essaouira al tuo ritmo.

8. Fai un giro in cammello

Tour in cammello nel deserto marocchino| ©Claudia Gschwend
Tour in cammello nel deserto marocchino| ©Claudia Gschwend

Cavalcare un cammello può sembrare un cliché ma è anche un'esperienza gratificante. Scegliendo una passeggiata a dorso di cammello potrai utilizzare questo animale come mezzo di trasporto ma anche conoscere i deserti nei pressi di a Marrakech e i villaggi berberi della zona.

Contrariamente a quanto si possa pensare, per montare a cammello non è necessario raggiungere il deserto del Sahara. Potrai realizzare diverse escursioni in cammello nei dintorni di Marrakech – anche nel famoso palmeto cittadino – che possono durare da poche ore a un'intera giornata.

9. Fai un tour della città

La Moschea della Koutoubia al tramonto| ©Chronis Yan
La Moschea della Koutoubia al tramonto| ©Chronis Yan

Esistono molti modi per visitare una città ma se vuoi conoscerla davvero, dovresti contattare una persona del posto che ti spiegherà storie, aneddoti e curiosità che vanno oltre il punto di vista turistico.

Potrai scegliere tra diversi tour ed escursioni in cui una guida locale ti mostrerà gli angoli nascosti della città, ti racconterà la storia dei principali emblemi locali e interessanti aneddoti sullo stile di vita dei suoi abitanti.

10. Esplora i dintorni

Cascate di Ouzoud | ©just_a_cheeseburger
Cascate di Ouzoud | ©just_a_cheeseburger

In alcuni paesi, nessuno turista tornerebbe a casa senza aver ammirato i suoi paesaggi. Purtroppo, molti turisti rimangono a Marrakech perché non conoscono le ricchezze naturali dei dintorni.

Per evitare che ti succeda, cerca le fotografie delle montagne dell'Atlante, della valle dell'Ourika, delle cascate di Ouzoud o della città di Ban Haddou. Se la tua reazione è "ma queste località sono nei pressi di Marrakech?", ti consiglio di organizzare una gita in giornata da Marrakech. Scopri come leggendo questo post: aquí.

Cose da fare a Marrakech