I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Le 15 migliori cose da fare a Venezia

Macchina fotografica, maglietta a righe e tanto entusiasmo sono pronti? Andiamo in Italia insieme!

Vicky Del Moral

Vicky Del Moral

10 minuti di lettura

Le 15 migliori cose da fare a Venezia

Vista panoramica di Venezia | ©Tom Podmore

Venezia è il capoluogo della regione Veneto nel nord-est del Paese e una delle sue città più belle e visitate, con 50.000 abitanti e ben 25 milioni di turisti all'anno.

Se volete godervi la città senza cadere nelle tipiche trappole per turisti o perdervi nella folla, ecco un elenco di luoghi imperdibili per un viaggio unico, che vi sarà utile sia che visitiate Venezia in un solo giorno sia che trascorriate una settimana a Venezia.

1. Visitare il maestoso Palazzo Ducale

Particolare della facciata di Palazzo Ducale| ©Roy Luck
Particolare della facciata di Palazzo Ducale| ©Roy Luck

Situato nella grandiosa Piazza San Marco, Palazzo Ducale è uno dei monumenti più importanti di Venezia, simbolo del suo periodo di massimo potere e splendore e residenza dei potenti Dogi per quasi un secolo.

Più di 120 duchi decisero le sorti della città all'interno di Palazzo Ducale, nelle sue maestose sale e stanze decorate con opere d'arte e dipinti di artisti rinascimentali come Tiziano, Veronese e Tintoretto, che è possibile ammirare oggi.

Ci sono molti modi per visitare Palazzo Ducale, ma consiglio di acquistare i biglietti per Palazzo Ducale in anticipo per evitare le lunghe code all'ingresso. Ecco un post sui prezzi di Palazzo Ducale a Venezia che risolverà ogni vostro dubbio.

Acquista i biglietti per Palazzo Ducale

2. Entrate nella magnifica Basilica di San Marco

Basilica di San Marco| ©Pablo Fernández
Basilica di San Marco| ©Pablo Fernández

L'imponente Basilica di San Marco è un'altra tappa obbligata di Venezia. Situato anch'esso in Piazza San Marco, questo tempio bizantino, unico nel suo genere in Italia, fu eretto nell'828 per ospitare le reliquie di questo santo.

Se l'esterno è impressionante, aspettate di vedere l'interno e, soprattutto, la vista della piazza dal suo belvedere. Vi consiglio di fare una visita guidata della Basilica di San Marco, ma se avete poco tempo a disposizione, sarà sufficiente prenotare i biglietti per la Basilica di San Marco.

E se state cercando un posto dove mangiare dopo la vostra visita, ecco alcuni ristoranti vicino alla Basilica di San Marco per gustare la cucina italiana come merita.

Prenota i biglietti per la Basilica di San Marco

3. Prendete una tazza di caffè in Piazza San Marco

Concerto serale sulla terrazza di un caffè in Piazza San Marco.| ©Mikel Iturbe Urretxa
Concerto serale sulla terrazza di un caffè in Piazza San Marco.| ©Mikel Iturbe Urretxa

Oltre all'ingresso di Palazzo Ducale e della Basilica di San Marco, l'imponente Piazza San Marco, risalente al IX secolo, ospita alcuni dei più importanti musei ed edifici da vedere a Venezia, come la Torre dell'Orologio, il Campanile, il Museo Correr e le sale monumentali della Libreria Sansoviniana.

Molti di questi edifici possono essere visitati prenotando un tour di Piazza San Marco, che vi aiuterà a conoscere la sua storia.

Soprannominata "La più bella sala d'Europa" dallo stesso Napoleone, che entrò in città e rimase estasiato dalla sua bellezza, Piazza San Marco è una meta imperdibile per la sua vivace vita diurna e notturna, e si può anche fare un salto in uno dei suoi caffè storici, come il Café Florian o il Café Quadri.

L'Acqua alta in Piazza San Marco

Se vi recate a Venezia in inverno, potreste essere sorpresi dalla pioggia e dal conseguente aumento della portata dei canali. Questo fenomeno è noto come Acqua alta e dura solo poche ore, ma se ne siete testimoni non esitate a tirare fuori la macchina fotografica.

È molto probabile che lo vediate se visitate la città in novembre o dicembre, ma praticamente impossibile se lo fate in agosto o settembre e improbabile ma non impossibile se viaggiate a Venezia in ottobre, gennaio o febbraio.

Personalmente penso che sia una bella esperienza, ma se volete evitarla vi lascio questo post sul periodo migliore per viaggiare a Venezia.

Prenota un tour di Piazza San Marco

4. Fate un giro in gondola tra i piccoli canali di Venezia

Giro in gondola tra i canali di Venezia| ©Jack Ward
Giro in gondola tra i canali di Venezia| ©Jack Ward

Fare un giro in gondola tra i canali di Venezia è un'attività romantica, piacevolissima e già icona di Venezia.

Vi consiglio di non perdervi questa esperienza unica nella vita, ma soprattutto vi consiglio di prenotare il vostro giro in gondola a Venezia in anticipo e online per non perdere tempo vista l'alta richiesta e la difficoltà di distinguere i gondolieri "ufficiali" dai "pirati", che sono molto comuni in città.

Data la richiesta di questa attività, esistono diverse combinazioni con cui è possibile prenotare il giro in gondola insieme a una visita guidata della città o dei suoi edifici più importanti, il che significa un buon risparmio sul viaggio, soprattutto in periodi particolari come il Natale a Venezia, quando il giro in gondola solitamente aumenta di prezzo.

Prenota il tuo giro in gondola

5. Partite alla ricerca dei ponti più importanti e antichi di Venezia

Il Ponte di Rialto dalla gondola| ©Vincenzo Landino
Il Ponte di Rialto dalla gondola| ©Vincenzo Landino

Con oltre 400 ponti, è impossibile passeggiare per Venezia senza attraversarne molti o addirittura passare sotto la maggior parte di essi prenotando una crociera sul Canal Grande.

Ma una crociera sul Canal Grande non è l'unico modo per vedere i vari ponti imperdibili di Venezia, la cui storia si può scoprire grazie ad alcune visite guidate a piedi della città. Ecco i ponti più importanti:

  • Il Ponte Rialto: è il più antico e famoso dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande e fu costruito in pietra tra il 1588 e il 1591. Al tramonto potrete ammirare il miglior tramonto di Venezia. Da una delle calli che scendono dal ponte, si può scoprire il Mercato di Rialto, con decine di bancarelle che vendono cibo, maschere veneziane e vetri di Murano.
  • Il Ponte degli Scalzi: chiamato anche Ponte della Stazione per la sua vicinanza alla stazione ferroviaria di Santa Lucia, fu costruito nel 1932 in pietra con un'unica arcata.
  • Il Ponte dell'Accademia: costruito in legno, è lungo 48 metri e fu eretto in sostituzione del precedente in ferro e inaugurato nel 1933.

Prenota una passeggiata lungo il Canal Grande

6. Esplora le altre principali chiese di Venezia

Tramonto a Santa Maria della Salute| ©kuhnmi
Tramonto a Santa Maria della Salute| ©kuhnmi

Oltre alla maestosa Basilica di San Marco, Venezia ha altri importanti templi che si possono visitare attraverso alcuni biglietti che includono visite guidate a Venezia e che si distinguono per la loro architettura e i tesori artistici nascosti nei loro interni. Alcuni dei più importanti sono:

  • Santi Giovanni e Paolo: una delle chiese più belle di Venezia e la più grande di tutte, che ospita le spoglie di 27 duchi e notevoli opere d'arte.
  • Santa Maria della Salute: conserva opere del Tintoretto e altre del geniale Tiziano. Questa chiesa fu costruita dopo la tragica epidemia di peste che uccise più di 80.000 abitanti.
  • Santa Maria Gloriosa dei Frari: il suo esterno ornato mostra grandi opere di Tiziano, come "L'Assunzione", e ospita il suo mausoleo e quello di un altro genio, Antonio Canova.
  • Chiesa di San Barnaba: situata nell'interessante quartiere di Dorsoduro, è diventata famosa in tutto il mondo per essere stata ripresa nel film "Indiana Jones e l'ultima crociata".

Alcune di queste chiese sono incluse nel Venice Chorus Pass, un pass che vi permette di saltare la fila per circa 14 chiese, consentendovi di godere dell'arte e dell'architettura veneziana e di sfruttare al meglio il vostro tempo in città.

Prenota il Venice Chorus Pass

7. Scoprite Murano e Burano da Venezia

Canale di Murano| ©kevin charit
Canale di Murano| ©kevin charit

Se trascorrete almeno due giorni a Venezia, vi consiglio di riservare mezza giornata per un'escursione alle isole di Murano, Burano e Torcello.

Visitare una delle tante famose fabbriche di vetro di Murano e imparare come viene prodotto da un maestro vetraio (particolarmente interessante se viaggiate a Venezia con bambini), passeggiare tra le colorate case dei pescatori e le bancarelle di merletti fatti a mano di Burano e scoprire il patrimonio architettonico e storico di Torcello sono esperienze indimenticabili.

Raggiungere le isole di Murano e Burano da Venezia è facile, ma se volete sfruttare al meglio il vostro tempo e vedere tutte le attrazioni di Murano, così come tutto ciò che c'è da fare a Burano, vi consiglio un'escursione organizzata.

Escursioni da Venezia

Queste isole sono due delle fughe da Venezia assolutamente da fare ogni volta che ne avete l'occasione.

Se vi state chiedendo quanti giorni trascorrere a Venezia, la città può essere visitata in un paio di giorni, ma al massimo potete trascorrerne tre se volete vederla a fondo. Da un viaggio di quattro giorni a Venezia non esitate a prenotare una gita a Murano e Burano tra le altre città vicine.

Prenota un tour a Murano e Burano

8. Utilizzate il Vaporetto ogni volta che potete

Vaporetto a Venezia| ©Trollinho
Vaporetto a Venezia| ©Trollinho

Camminare per Venezia può essere faticoso, ma per fortuna il Vaporetto veneziano è al servizio di cittadini e turisti per portarvi da una parte all'altra della città in tutta comodità, mentre vi godete la vista dei maestosi palazzi che circondano i suoi canali.

Un consiglio per visitare Venezia? Fate un intero percorso lungo il Canal Grande. È sicuramente il modo più economico per attraversare l'acqua e, sebbene l'esperienza non sia esclusiva come quella della gondola, la vista è la stessa ed è uno dei modi principali per spostarsi a Venezia.

Prenota una gita sul Canal Grande

9. Vedere il quartiere ebraico di Venezia

Il Ghetto di Venezia| ©richard evea
Il Ghetto di Venezia| ©richard evea

Spesso trascurato dai visitatori della città, il quartiere ebraico è uno dei ghetti meglio conservati d'Europa. Le sue strade sono, se possibile, più delicate e strette di quelle del resto della città e la storia all'interno delle sue mura merita di essere conosciuta.

Per conoscerla, vi consiglio di prenotare un tour del Quartiere ebraico di Venezia, non ve ne pentirete!

Prenota un tour del Quartiere ebraico di Venezia

10. Prenota un trasferimento dall'aeroporto

Piste che emergono dalla laguna all'aeroporto Marco Polo| ©Hindol Bhattacharya
Piste che emergono dalla laguna all'aeroporto Marco Polo| ©Hindol Bhattacharya

La città di Venezia probabilmente vi catturerà così tanto che non vorrete più lasciarla, ma come purtroppo tutte le cose belle finiscono, dovrete andare in aeroporto.

Il trasferimento dall'aeroporto di Venezia al centro città e viceversa può essere una mera formalità o lasciarvi con l'amaro in bocca.

Venezia è una città costosa e turistica, quindi non è raro che le persone cerchino di fregarvi per andare e tornare dall'aeroporto. Per evitare tutto questo e, naturalmente, per sfruttare al meglio il vostro tempo in città, vi consiglio di prenotare in anticipo il vostro trasferimento aeroportuale Venezia.

Prenotate il vostro trasferimento aeroportuale Venezia

11. Ammirate i migliori punti panoramici di Venezia

Vista sui tetti di Venezia dal Campanile di San Marco| ©Kristina D.C. Hoeppner
Vista sui tetti di Venezia dal Campanile di San Marco| ©Kristina D.C. Hoeppner

Una delle esperienze più gratificanti da fare a Venezia è salire sui suoi spettacolari belvedere, situati su terrazze o antiche torri, per ottenere splendide fotografie della vista panoramica di questa splendida città. Raccomando in particolare:

  • Scala Contarini del Bovolo: la famosa scala a chiocciola di questo palazzo veneziano è un altro dei punti più belli da cui apprezzare Venezia, con viste uniche sui tetti rossastri della città e sulle chiese del centro.
  • Campanile di San Marco: è il campanile più alto di Venezia e si trova in Piazza San Marco. Da qui si gode la migliore vista del centro storico.
  • Campanile di San Giorgio Maggiore: per apprezzare la laguna veneziana. All'interno, questa chiesa ospita capolavori di Tinttoreto come "L'ultima cena", "La deposizione" e la "Raccolta della manna".

12. Visitare la spiaggia del Lido in estate

Spiaggia del Lido| ©Serge Le Strat
Spiaggia del Lido| ©Serge Le Strat

Il Lido di Venezia è un'area sconosciuta ai turisti, ma amata dai veneziani per essere la spiaggia in cui si rifugiano nei fine settimana (soprattutto con il bel tempo) per staccare la spina dalla frenesia del centro città.

Se vi trovate in una di quelle calde giornate estive a Venezia e avete voglia di un posto più "locale", potete raggiungerlo con il vaporetto e fare un tuffo come un abitante del posto. Qui si trova anche una zona residenziale con bar e ristoranti dove trascorrere un pomeriggio di relax.

13. Vedere il Ponte dei Sospiri

Ponte dei Sospiri| ©Jorge Franganillo
Ponte dei Sospiri| ©Jorge Franganillo

Il Ponte dei Sospiri merita una menzione speciale, non solo per la sua bellezza ma anche per la storia che vi si cela dietro, in quanto era il ponte che conduceva alle prigioni del Palazzo Ducale.

Lo troverete molto vicino a Piazza San Marco e vi consiglio di vederlo sia di giorno che di notte. Lo riconoscerete subito perché è il bersaglio dei flash dei turisti che passeggiano nella zona.

14. Prendete un aperitivo e cenate a Canareggio.

Terrazza di una pizzeria| ©Paul VanDerWerf
Terrazza di una pizzeria| ©Paul VanDerWerf

Canareggio è una delle zone più autentiche di Venezia. Passeggiando per le sue calli si può vedere come vivono realmente i veneziani, come sono le loro case e persino le officine dove riparano le loro barche.

Di notte le calli veneziane hanno sempre un'atmosfera festosa, con molte terrazze e gruppi di giovani che prendono un aperitivo o una buona pizza.

Credetemi se vi dico che non dovete perdervi questa parte della città. Ecco una lista di ristoranti economici dove mangiare a Venezia.

15. Un cocktail con vista su Santa Maria della Salute

Santa Maria della Salute| ©Ștefan Jurcă
Santa Maria della Salute| ©Ștefan Jurcă

Ecco la chicca del giorno: se dopo ore di intensa visita turistica avete bisogno di riposare ma siete restii a tornare in albergo, vi consiglio di concedervi un cocktail (o un caffè) sulla terrazza di uno dei lussuosi hotel alla fine del Canal Grande, che offrono una splendida vista su Santa Maria della Salute.

Palazzo Gritti (che come edificio in sé merita di essere visto) o il St. Regis sono i miei preferiti. Ma se preferite avere la vista dal lato opposto, vi piacerà la terrazza del Sina Centurion Palace. La terrazza offre una vista incredibile e si trova proprio in cima all'acqua.