I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Saperne di più.

Le migliori cose da fare a Bruxelles

Nel cuore dell'Europa troverete cultura, storia, architettura, birra e tanto cioccolato. E non dimenticate di visitare i dintorni!

Ana Caballero

Ana Caballero

8 minuti di lettura

Le migliori cose da fare a Bruxelles

L'Atomium di Bruxelles | ©Dimitri Houtteman

Le dimensioni della capitale del Belgio sono ideali per un weekend, ma dovrete prolungare il vostro viaggio per visitare le città vicine, come la leggendaria Bruges. Ecco tutto quello che c'è da sapere per sfruttare al meglio la vostra visita a Bruxelles.

1. Visita guidata del centro città

Borsa di Bruxelles| ©Fred Romero
Borsa di Bruxelles| ©Fred Romero

La cosa più importante, naturalmente, è conoscere il centro storico di Bruxelles. Qui si trovano i due monumenti più famosi di Bruxelles: la Grand Place e il Manneken Pis. Tuttavia, se si esplora il centro da soli, è facile rimanervi e questa è solo la superficie di ciò che la città ha da offrire al viaggiatore.

Con una visita guidata di Bruxelles, conoscerete la storia della città e scoprirete le sue attrazioni e i suoi monumenti da una prospettiva diversa. Questi tour non si limitano ai fatti storici che troverete in una guida, ma sono guidati da persone del posto che vi daranno un'idea delle usanze e delle leggende della città.

Le tappe più importanti

  • Il Grote Markt
  • Il Palazzo Reale
  • La Borsa valori
  • Il Mont des Arts
  • Chiesa di San Nicola
  • Le Gallerie Saint Hubert
  • La statua del Manneken Pis
  • La Biblioteca Reale del Belgio

Prenota una visita guidata di Bruxelles

2. Tour di Bruxelles in autobus turistico

Bus turistico per le strade di Bruxelles| ©Carl Campbell
Bus turistico per le strade di Bruxelles| ©Carl Campbell

La città di Bruxelles offre molto di più di quello che si può vedere passeggiando per il centro, ma a volte non sappiamo bene cosa vedere o cosa cercare. Per questo, gli :::link|text=autobus turistici di Bruxelles|sc-208-1754::: hanno un percorso progettato con commenti audio e viste panoramiche che si snoda attraverso la città.

L'utilizzo degli autobus turistici consente inoltre di risparmiare tempo per spostarsi tra i diversi punti di interesse della città. È anche un modo per evitare il freddo invernale di Bruxelles e le lunghe passeggiate.

Come funziona

Tutto quello che dovete fare è acquistare un pass (potete farlo online) per uno o due giorni e attivarlo al primo utilizzo. Per 24 o 48 ore, a seconda della vostra scelta, avrete accesso illimitato agli autobus turistici di Bruxelles e potrete salire e scendere tutte le volte e le fermate che vorrete.

Anche se si intende utilizzare l'autobus turistico per spostarsi tra i monumenti più velocemente di quanto si farebbe a piedi o in metropolitana, il mio consiglio è quello di fare almeno una volta il percorso completo per ascoltare il commento audio sulla città e godersi le attrazioni.

Prenotate il vostro posto sull'autobus turistico di Bruxelles

3. Assaggiate il cioccolato belga

Cioccolato artigianale belga| ©Miguel Discart
Cioccolato artigianale belga| ©Miguel Discart

Il cioccolato belga probabilmente non ha bisogno di presentazioni, o almeno non tra gli amanti del cacao. Posso dirvi in prima persona che in poche città europee troverete una prelibatezza così squisita come questa. Avrete decine di occasioni per assaggiarlo mentre girate per la città, ma potete anche partecipare a uno dei tour del cioccolato di Bruxelles.

Si tratta di una visita guidata in cui si viene prima introdotti a come si produce il cioccolato (si possono anche assaggiare le materie prime durante la fase di produzione e stupirsi di come il sapore cambi durante il processo) e poi si possono provare i diversi tipi esistenti.

Questo tour vi porterà anche in alcuni dei caffè e dei negozi più tipici della capitale belga, dove potrete trovare cioccolato e dolci da gustare sul posto o da portare a casa come ricordo del vostro viaggio. Particolarmente consigliato se visitate Bruxelles con bambini.

Prenota una degustazione di cioccolato a Bruxelles

4. Prenota una degustazione di birra

Degustazione di birra belga| ©Martin Dougiamas
Degustazione di birra belga| ©Martin Dougiamas

Se il cioccolato è la prelibatezza di Bruxelles per eccellenza, la birra è senza dubbio la bevanda più conosciuta di Bruxelles. La capitale belga è famosa in tutto il mondo per la sua birra artigianale e luoghi come il Delirium Tremens Café hanno più di 2.000 marche diverse. Potete provarle da soli, ma se partecipate a uno dei tanti tour della birra che vi porteranno nei migliori birrifici di Bruxelles, l'esperienza sarà molto più completa.

I tour della birra sono suddivisi in diverse parti: la storia della birra e la sua importanza nel Paese, il processo di produzione della birra e, naturalmente, la degustazione. Lungi dall'essere un noioso monologo della guida, il tour della birra è piuttosto un'opportunità per trascorrere del tempo rilassato con un abitante del luogo e conoscere la città da una prospettiva meno ufficiale rispetto a quella delle visite turistiche.

Prenota una degustazione di birra a Bruxelles

5. Visitare la città di Bruges

Bruges al tramonto| ©Olivier Depaep
Bruges al tramonto| ©Olivier Depaep

Raramente la fama di una piccola città supera quella della capitale del paese, ma nel caso del Belgio questo è vero per Bruges. La città conosciuta come la "Venezia del Nord" si trova a un'ora da Bruxelles ed è la più visitata dell'intero Paese.

Potete visitare Bruges con un tour organizzato o andare da Bruxelles a Bruges per conto vostro, ma prima di darvi i dettagli, vi dirò cosa la rende così famosa. Bruges è un luogo attraversato da canali e ricco di edifici medievali e strade acciottolate.

L'intera città assomiglia a un paesaggio fiabesco ed è anche un centro culturale di riferimento con edifici emblematici come la Basilica del Santo Sangue, la Chiesa di Nostra Signora, il Municipio o il Monastero della Vigna.

Sebbene Bruges sia solitamente una gita di un giorno, ci sono anche altre opzioni. In una gita di un giorno organizzata da Bruxelles, una guida esperta vi svelerà i segreti della città e vi mostrerà i suoi dintorni. Questo tipo di tour comprende anche il trasporto da e per il centro di Bruxelles e, a volte, è possibile prenotare un tour per Bruges che include Gand come parte del tour.

I prezzi dei tour da Bruxelles a Bruges sono abbastanza accessibili, quindi vi consiglio di prenotare il tour organizzato perché quello che vedrete a Bruges in questo tipo di tour vi darà un'idea molto completa della città. In caso contrario, ecco alcuni consigli per mangiare a Bruges e alcuni suggerimenti per chi partecipa al tour Bruxelles-Bruges con i bambini (che sia organizzato o per conto proprio).

Prenota un'escursione a Bruges da Bruxelles

6. Un viaggio nei dintorni di Bruxelles

Scoprite la magia di Anversa| ©Simon
Scoprite la magia di Anversa| ©Simon

Bruges non è l'unica città vicino a Bruxelles che potete visitare durante il vostro viaggio. La rete ferroviaria belga si distingue per l'eccellente funzionamento e l'abbondanza di collegamenti. Ciò significa che da Bruxelles è possibile raggiungere anche città come Anversa, Gand o Liegi, sia da soli che nell'ambito di escursioni organizzate.

Se ve la sentite, potete anche andare da Bruxelles ad Amsterdam in un giorno o raggiungere il Lussemburgo da Bruxelles. Il mio consiglio è di pianificare il vostro itinerario con una mappa davanti a voi e poi controllare quali escursioni coprono le tappe che avete deciso di fare, perché spesso il prezzo vale la pena e otterrete molto di più di quanto fareste da soli.

Prenota un'escursione da Bruxelles

7. Seguire la strada dei fumetti

Il murale di Asterix e Obelix nelle strade di Bruxelles| ©Suvodeb Banerjee
Il murale di Asterix e Obelix nelle strade di Bruxelles| ©Suvodeb Banerjee

Perché un percorso di fumetti a Bruxelles? Se da piccoli avete letto i fumetti di Tintin o di Asterix e Obelix, avrete già la risposta: il Belgio è un Paese che ha prodotto alcuni grandi fumettisti. Oggi, oltre a poter visitare il Museo del Fumetto della capitale (uno dei musei imperdibili di Bruxelles) tutti i giorni dalle 10 alle 18, si possono trovare diversi murales nelle strade che rendono omaggio a diversi maestri del fumetto.

Tra i più importanti ci sono I Puffi, Tintin, Spirou, Lucky Luke, Asterix e Obelix, Titeuf e Marsupilami. Potete cercare informazioni sul percorso ufficiale o lasciarvi sorprendere, durante le vostre passeggiate per la città, dai diversi graffiti che troverete lungo il cammino.

Prenota un tour a fumetti di Bruxelles

8. Visitare il Parlamento europeo

Il Parlamento europeo| ©Filip Maljković
Il Parlamento europeo| ©Filip Maljković

Il Parlamento europeo può essere visitato tutti i giorni fino alle 18:00, tranne in date eccezionali. All'interno è possibile accedere alla camera, alla camera plenaria e al centro visitatori con informazioni dettagliate su ciascun Paese.

Si trova nel quartiere europeo, un po' lontano dal centro ma raggiungibile con la metropolitana. Se durante la vostra visita a Bruxelles visiterete il Parlamento, non dimenticate di visitare questo quartiere e alcuni dei suoi principali punti di interesse, come l'edificio Belayrmont, il Consiglio dell'Unione Europea, il Parco Leopold e il Palazzo del Cinquantenario.

9. Vedere la vista della città dall'Atomium

Vista di Bruxelles dall'alto dell'Atomium| ©Nigel Swales
Vista di Bruxelles dall'alto dell'Atomium| ©Nigel Swales

Probabilmente avrete sentito dire che quando la Torre Eiffel fu eretta a Parigi, gli abitanti della città erano in rivolta, anche se oggi è diventata il simbolo per eccellenza della città. Lo stesso vale per l'Atomium di Bruxelles.

Questa struttura in acciaio inossidabile di oltre 100 metri è stata costruita per l'Esposizione Universale del 1958 e rappresenta un atomo. Oggi è uno dei simboli della città e si possono acquistare i biglietti per l'Atomium e salire a vedere la vista aerea di Bruxelles o mangiare nel ristorante situato in una delle sue sfere.

Acquista i biglietti per l'Atomium

10. Passeggiata nelle Gallerie Saint-Hubert

All'interno delle Gallerie Saint-Hubert| ©Jukka
All'interno delle Gallerie Saint-Hubert| ©Jukka

Forse siete tra quelli che pensano che fare shopping in viaggio sia un modo vuoto di passare il tempo, ma vi assicuro che se lo fate nelle gallerie Saint-Hubert cambierete idea. Queste gallerie commerciali, lunghe oltre 200 metri, sono una delle principali attrazioni della città.

Oltre ad ammirare la loro architettura, troverete negozi di lusso, gioiellerie, famose cioccolaterie e terrazze dove sorseggiare un caffè. È vero che la maggior parte di questi luoghi è riservata a persone con molti soldi in tasca, ma questo non è un motivo per rinunciare all'esperienza di una passeggiata.

Quando andare a Bruxelles

Di notte nella Grand Place| ©Jiuguang Wang
Di notte nella Grand Place| ©Jiuguang Wang

Oltre a tutto quello che c'è da vedere a Bruxelles, le attività che si possono fare se si visita Bruxelles in estate sono molto diverse da quelle che si possono fare se si visita Bruxelles a Natale. Ogni periodo dell'anno ha il suo fascino a Bruxelles, ma poiché la capitale belga non raggiunge temperature estremamente elevate, agosto a Bruxelles tende a essere il mese preferito dai turisti.

Se volete evitare la folla estiva e i prezzi elevati che possono verificarsi durante il periodo natalizio a Bruxelles in dicembre, vi consiglio di andare a Bruxelles in marzo, poiché le temperature non saranno così fredde come in inverno e non sarà così affollato come nei mesi estivi.

Quanti giorni per vedere Bruxelles

Statua del Manneken Pis| ©Francisco Antunes
Statua del Manneken Pis| ©Francisco Antunes

Dopo il quando, viene il quanto. La città di Bruxelles è gestibile in due giorni, oppure si può visitare in un giorno solo se si prenota un trasferimento dall'aeroporto al centro di Bruxelles e non si perde tempo all'arrivo. Tuttavia, essendo ben collegata alle città vicine, è possibile soggiornare a Bruxelles anche per tre giorni o addirittura per quattro giorni nella capitale belga e approfittare dell'opportunità di esplorare i dintorni.