I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Biglietti per visitare I Palazzi nasridi da Granada

Se l'Alhambra di Granada nel suo insieme è una meraviglia, nei Palazzi Nazarí troverete la sua vera essenza. Prendi i tuoi biglietti e goditi il tesoro meglio custodito dell'Alhambra.

Isabel Catalán

Isabel Catalán

9 minuti di lettura

Biglietti per visitare I Palazzi nasridi da Granada

Dettagli dell'ornamentazione dei palazzi nazarí | Wikipedia

I Palazzi Nasridi sono la zona più popolare dell'Alhambra e il luogo dove risiedevano i re di Granada, gli ultimi sovrani di Al-Andalus. Questi palazzi sono il fiore all'occhiello del complesso monumentale e un esempio della raffinatezza e del buon gusto dei sultani Nasridi. Vi lasceranno senza parole!

Visitare i Palazzi Nasridi dell'Alhambra è una cosa essenziale da fare durante il tuo viaggio a Granada. Continuate a leggere e vi dirò come ottenere i biglietti per i Palazzi Nasridi e alcuni consigli per sfruttare al meglio l'esperienza.

1. Come acquistare i biglietti per i Palazzi Nasridi?

Palazzo Comares| ©serge y.
Palazzo Comares| ©serge y.

Questa è la parte più visitata della fortezza, quindi per assicurarsi l'accesso alla data e all'ora desiderata, vi consiglio di prenotare i biglietti per l'Alhambra online il più in anticipo possibile, circa uno o due mesi prima del vostro viaggio.

Comprare i biglietti online ha diversi vantaggi. Non solo potrai confrontare i prezzi e i tipi di biglietti (tour diurni o notturni, con o senza visita guidata, in gruppi piccoli o standard, ecc.) ma eviterai anche code interminabili alla biglietteria e il rischio di esaurire i biglietti, visto che sono molto ambiti e la capacità è limitata ogni giorno.

Prenota i tuoi biglietti per l'Alhambra

2. Quanto costano i biglietti per i Palazzi Nasridi?

Il Mexuar| ©michael clarke stuff
Il Mexuar| ©michael clarke stuff

L'ingresso al Palazzo Nazarí è incluso nel prezzo del biglietto dell'Alhambra e nella maggior parte delle visite guidate dell'Alhambra, quindi non dovrete pagare un extra per accedere a questa parte della fortezza.

I biglietti per l'Alhambra (che includono l'accesso ai Palazzi Nazarí, il Partal, l'Alcazaba e il Generalife) costano 14 euro ma prenderli alla biglietteria non è la migliore idea. La capacità è limitata ogni giorno e la richiesta di visita è molto alta, quindi si rischia una lunga coda alla biglietteria senza la certezza di poterla ottenere.

L'accesso è assicurato solo se si decide di acquistare online un biglietto skip-the-line per l'Alhambra, che permette di entrare direttamente nel monumento e si è accompagnati da una guida esperta durante tutta la visita.

Se vuoi saperne di più su questo argomento, non perdere il post I prezzi dei biglietti dell'Alhambra.

Prenota i tuoi biglietti per l'Alhambra

3. Vale la pena fare una visita guidata dei Palazzi Nazarí nell'Alhambra?

Patio dei Leoni| ©Elliott Brown
Patio dei Leoni| ©Elliott Brown

Assolutamente. Secondo me, le visite guidate dell'Alhambra sono il modo migliore per conoscere l'antica città palatina, soprattutto se è la tua prima visita e non ti è familiare.

Una guida professionale vi condurrà in un viaggio a ritroso nel tempo fino alle origini di questo monumento per scoprire la sua storia e approfondire il significato della sua bellissima architettura, che ha stupito i viaggiatori di tutto il mondo per generazioni.

Durante il tour la guida vi spiegherà in dettaglio tutti i siti che vedrete. Non c'è dubbio che se esplorate l'Alhambra da soli vedrete un bel monumento, ma l'esperienza potrebbe non essere sufficiente, perché vi mancheranno il contesto, gli aneddoti e, in breve, la visione globale della fortezza nazarì fornita da una guida professionale.

Ti daranno una visione molto più completa e interessante non solo dell'importanza storica dell'Alhambra ma anche della sua dimensione artistica. Inoltre, puoi essere sicuro che ti divertirai molto perché non si limitano a recitare fatti ma interagiscono con il gruppo e sanno come trasformare una visita culturale in un'esperienza divertente e piacevole che ricorderai quando tornerai a casa. Quindi non esitate, avrete sicuramente successo!

Prenota i tuoi biglietti per l'Alhambra

4. Come visitare i Palazzi Nasridi?

Decorazione della Sala degli Ambasciatori| ©Wenjie, Zhang | A Certain Slant of Light
Decorazione della Sala degli Ambasciatori| ©Wenjie, Zhang | A Certain Slant of Light

La parte più visitata dell'Alhambra sono i Palazzi Nasridi, dove risiedevano i governanti dell'antico regno di Granada.

Tenendo conto di questo, la visita dell'Alhambra deve essere organizzata secondo l'orario di accesso ai Palazzi Nazarí, poiché ogni visitatore può visitare questa parte della fortezza solo all'orario indicato all'entrata e questo non può essere cambiato.

5. Quanto dura la visita ai Palazzi Nasridi?

Decorazione della Sala de la Barca| ©Jennifer Morrow
Decorazione della Sala de la Barca| ©Jennifer Morrow

Per evitare il deterioramento del monumento e non accumulare troppa gente all'interno, l'ingresso ai Palazzi Nazarí si fa in turni di 30 minuti.

Come potete vedere, il tempo è limitato e anche se potreste passare ore ad ammirare la bellezza, vi consiglio di essere puntuali per approfittare al massimo della visita perché se siete in ritardo non vi sarà permesso di entrare. Infatti, se puoi essere lì 15 minuti prima dell'ora segnata sul tuo biglietto, tanto meglio.

Una volta all'interno, spalancate gli occhi e prestate attenzione a tutti i dettagli dell'architettura e degli ornamenti presenti nelle diverse stanze dei palazzi. Sono incredibili!

I palazzi nazarí sono una parte importante della visita alla fortezza nazarí, ma ci sono altre parti molto interessanti. Nel mio articolo Durata della visita all'Alhambra vi dico in dettaglio di quanto tempo avrete bisogno per vedere il monumento nella sua interezza, tra le altre cose.

Prenota i tuoi biglietti per l'Alhambra

6. Si possono visitare i Palazzi Nasridi di notte?

Godetevi l'illuminazione dei Palazzi Nasridi di notte.| ©www.twin-loc.fr
Godetevi l'illuminazione dei Palazzi Nasridi di notte.| ©www.twin-loc.fr

Questa è un'esperienza magica! Altamente raccomandato se volete godervi l'Alhambra in modo originale e diverso sotto le stelle.

Mentre i tour diurni ti portano in giro per tutto il complesso monumentale, i tour notturni si concentrano esclusivamente sui Palazzi Nazarí o sul Palazzo e i giardini del Generalife. Entrambi i tour si svolgono alla stessa ora ma separatamente e normalmente durano 1 ora e 30 minuti.

Vedere i Palazzi Nasridi di notte è qualcosa da non perdere durante il vostro viaggio a Granada. Se la bellezza dell'Alhambra è impressionante alla luce del giorno, devo dire che di notte appare con un fascino enigmatico e speciale.

Il silenzio della notte rende l'Alhambra un luogo tranquillo per passeggiare e si può godere molto di più della fusione tra la natura circostante e l'architettura della città palatina. Inoltre, la delicata illuminazione del monumento crea un'atmosfera intima e permette di apprezzare meglio certi elementi ornamentali come i muqarnas o i rilievi dell'intonaco.

Se vuoi saperne di più sulla visita notturna ai Palazzi Nasridi, ti consiglio di leggere il mio articolo Visite notturne all'Alhambra, una visita che non dimenticherai!

7. Cosa portare per vedere i Palazzi Nasridi?

Preparare la macchina fotografica| ©Daniil Onischenko
Preparare la macchina fotografica| ©Daniil Onischenko

Oltre a una buona macchina fotografica per aiutarvi a catturare la bellezza di quella che è considerata l'ottava meraviglia del mondo, ricordatevi di portare con voi la vostra carta d'identità o il passaporto il giorno della vostra visita.

È molto importante! Per ragioni di sicurezza e conservazione del monumento, il personale dell'Alhambra effettua controlli di identificazione dei visitatori ed è necessario mostrare questo documento insieme ai biglietti, che sono personali e non trasferibili.

D'altra parte, se come molti altri turisti vi recate a Granada durante le vacanze estive per visitare i Palazzi Nasridi e il resto del complesso monumentale, dovete sapere che in questo periodo dell'anno fa molto caldo in città.

Per proteggersi dalle alte temperature è essenziale coprire la testa con un cappello, applicare una crema solare, usare un ventilatore per rinfrescarsi e indossare occhiali da sole.

Se in qualsiasi momento durante il tour ti viene appetito, ti consiglio di portare una bottiglia di acqua fredda e qualche snack nella tua borsa. Naturalmente, non dimenticate di prenotare un tavolo in un ristorante per mangiare alla fine della vostra visita. Nel post Dove mangiare vicino all'Alhambra troverete diverse proposte vicino al monumento e con magnifiche viste.

Oh, e non dimenticate di indossare scarpe comode perché la visita alla fortezza nazarí è lunga (3,5 chilometri) e dovrete camminare molto da un posto all'altro. Alla fine della giornata, i vostri piedi vi ringrazieranno.

8. Quando è il momento migliore per visitare i Palazzi Nasridi?

Decorazione della Sala de los Abencerrajes (Sala degli Abencerrajes)| ©Wenjie, Zhang | A Certain Slant of Light
Decorazione della Sala de los Abencerrajes (Sala degli Abencerrajes)| ©Wenjie, Zhang | A Certain Slant of Light

Se volete vedere i Palazzi Nazarí insieme al resto dell'Alhambra ci sono due momenti della giornata che sono i migliori per vedere il monumento: la mattina presto quando la fortezza apre le sue porte o dopo pranzo intorno alle 15 o 16. Non ci sono molti turisti e potrai visitare l'Alhambra a tuo piacimento.

Tuttavia, se volete concentrarvi sulla vista dei Palazzi Nazarí, le visite notturne all'Alhambra (in estate alle 22 e in inverno alle 20) sono molto affascinanti e un'opzione altamente raccomandata. Contemplarlo nella quiete della notte e al chiaro di luna è un'esperienza magica.

Se vuoi sapere di più sugli orari di apertura e chiusura dell'Alhambra per pianificare meglio la tua visita, allora ti consiglio di leggere l'articolo Orari dell'Alhambra di Granada dove spiego tutto in dettaglio.

9. Si possono vedere i Palazzi Nasridi gratuitamente?

Scopri le bellissime decorazioni dei Palazzi Nasridi| ©FlyingCrimsonPig
Scopri le bellissime decorazioni dei Palazzi Nasridi| ©FlyingCrimsonPig

No, questo non è generalmente possibile. L'accesso ai Palazzi Nasridi è a pagamento ed è necessario acquistare un biglietto per un tour di questa parte dell'Alhambra, sia che si tratti di una visita diurna o notturna.

Ma ci sono delle eccezioni! Solo se sei granadino o residente a Granada puoi visitare gratuitamente l'Alhambra nei fine settimana come parte di un'iniziativa lanciata dal Patronato de la Alhambra y Generalife per far conoscere l'importanza storica dell'Alhambra alla popolazione locale.

Visite di questo tipo sono molto ricercate e non è facile ottenere un posto. Tuttavia, puoi tentare la fortuna e fare una prenotazione online compilando il modulo e allegando la documentazione richiesta. Un'altra opzione è quella di fare domanda di persona presso l'Ufficio Residenti situato nel Corral del Carbón.

Tuttavia, se sei un viaggiatore di passaggio a Granada, non preoccuparti perché ci sono modi per risparmiare un po' sui biglietti dell'Alhambra, di cui ti parlerò nell'articolo Come ottenere biglietti gratuiti o scontati per l'Alhambra!

10. Cosa vedrò durante la mia visita ai Palazzi Nasridi?

Decorazione della Sala dei Re| ©Paul VanDerWerf
Decorazione della Sala dei Re| ©Paul VanDerWerf

La parte più visitata dell'Alhambra di Granada sono i Palazzi Nazarí, una delle parti che più mi ha emozionato insieme al Generalife durante il mio tour del monumento.

Era il complesso dove risiedevano i re della dinastia nazarí ed è composto da tre edifici separati conosciuti come il Palacio de Comares (la casa ufficiale del re), il Mexuar (sala delle udienze) e il Palacio de los Leones (l'harem e dimora della famiglia reale), costruito su un lato dell'Alhambra e di fronte all'Albaicín.

  • Il Mexuar: è la prima zona che si vede quando si entra nei Palazzi Nazarí e il più antico dei tre edifici. In questa stanza il sultano dispensava la giustizia, si riuniva con il consiglio dei ministri o teneva udienze.
  • Il Palazzo di Comares: era la residenza ufficiale del sultano e la sede della sala del trono. Fu costruito durante il regno di Yusuf I e la decorazione di questo spazio è notevole per la sua ricchezza, dato che la dinastia nazarí cercò di stupire i visitatori dell'Alhambra con la sua potenza.
  • Il Palazzo dei Leoni: costruito da Mohammed V, questo edificio ospitava la famiglia reale del sultano e il suo harem. Preparate la macchina fotografica perché è qui che l'arte nazarí ha raggiunto il suo apice e dove potrete vedere il famoso Patio de los Leones.

Quali stanze vedrete durante la passeggiata?

All'interno dei Palazzi Nazarí vedrai bellissimi spazi come la Sala degli Ambasciatori ( il centro simbolico del potere nazarí), la Sala della Barca (il luogo dove venivano incoronati i sultani di Granada), la Corte dei Mirti (dove venivano organizzati i grandi ricevimenti delle ambasciate), la Sala degli Abencerrajes (la camera da letto del re), la Sala dei Re (la sala del consiglio del sultano) e la Corte dei Leoni (un'allegoria del paradiso la cui fontana è stata trasformata in una fontana), la Sala degli Abencerrajes (la camera da letto del re), la Sala dei Re (la sala del consiglio del sultano) e il Cortile dei Leoni (un'allegoria del paradiso la cui fontana è diventata un'icona dell'Alhambra stessa), tra molti altri.

Com'è la decorazione dei Palazzi Nasridi?

Durante la vostra visita ai Palazzi Nasridi, vi consiglio di osservare da vicino gli spettacolari stucchi, gli zoccoli di piastrelle smaltate e gli impressionanti muqarnas sugli archi e sulle cupole.

Questi palazzi sono famosi per il gusto sofisticato dei Nasridi, gli ultimi governanti di Al-Andalus, nelle arti e nell'architettura.

Qualcosa che ha davvero catturato la mia attenzione sono state le delicate iscrizioni epigrafiche in arabo classico scolpite nel legno o nel gesso che sono sparse sui soffitti e sulle pareti dell'Alhambra - ce ne sono circa diecimila!

La guida che ci ha accompagnato durante la visita ai Palazzi Nasridi ci ha detto che la maggior parte di essi sono poemi, preghiere eiaculatorie, testi del Corano o il motto della dinastia Nasrida: "Non c'è altro conquistatore che Allah". Spettacolare!