I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Consigli per visitare Auschwitz da Cracovia

Ecco un elenco di suggerimenti per aiutarvi a sfruttare al meglio la visita al campo di concentramento di Auschwitz durante il vostro viaggio a Cracovia. Prendete nota!

Carmen Navarro

Carmen Navarro

6 minuti di lettura

Consigli per visitare Auschwitz da Cracovia

L'ingresso ad Auschwitz | Lasma Artmane

La visita al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau è senza dubbio una delle visite più interessanti che farete durante il vostro viaggio. Imparerete una parte della storia da un punto di vista completamente nuovo: com'era la vita nei campi di lavoro dove migliaia di ebrei hanno perso la vita.

Il tour può non essere del tutto piacevole, ma quando si arriva sul posto ci si rende conto che tutto è conservato con estremo rispetto per le vittime. Se non volete che qualcosa rovini il vostro tour, ecco alcuni consigli da seguire:

1. Prenotate una visita guidata per trarre il massimo dalla vostra visita e approfondire la storia

La guida racconta a un gruppo la storia del campo| ©Signe Brockman
La guida racconta a un gruppo la storia del campo| ©Signe Brockman

Purtroppo Auschwitz-Birkenau è un luogo desolato, con troppi contesti storici e troppe storie alle spalle. Il primo campo, Auschwitz I, è molto ben conservato e ci sono caserme trasformate in sale museali esplicative e ben contestualizzate, ma Auschwitz II è praticamente una landa desolata.

Per comprendere appieno ciò che si vede, per capire la vita quotidiana delle vittime che dovevano passare di qui e, soprattutto, per approfondire un capitolo di storia che ancora oggi ci sembra fantascientifico, è fondamentale essere accompagnati da una guida esperta.

Durante la visita vi aiuterà a orientarvi, spiegandovi in cosa consiste ogni area del sito e come si svolgeva la vita quotidiana in questi campi di sterminio. A mio parere, vale la pena di partecipare a un tour ad Auschwitz da Cracovia per ottenere il massimo dalla visita.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

2. Indossate scarpe comode e tenetevi caldi in inverno

Proteggersi dal freddo in inverno| ©Pedro Antunes
Proteggersi dal freddo in inverno| ©Pedro Antunes

Come sempre quando si viaggia, è meglio controllare le previsioni del tempo in anticipo, ma ad Auschwitz questo ha un senso particolare. Per gran parte del tour sarete all'aperto, senza tetti che vi proteggano in caso di pioggia e, naturalmente, esposti a temperature rigide in inverno (il campo potrebbe anche essere innevato).

Se a questo si aggiunge che la seconda parte della visita si svolge nel secondo campo, che è praticamente una landa desolata, è indispensabile indossare scarpe comode e tenersi caldi se le previsioni indicano basse temperature. La sensazione di freddo nel mezzo è molto forte.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

3. Se dovete mangiare prima o dopo il tour, portate con voi il pranzo o aspettate di arrivare a Cracovia

Pianificare i pasti| ©Gardie Design & Social Media Marketing
Pianificare i pasti| ©Gardie Design & Social Media Marketing

È molto probabile che durante le ore di visita lo stomaco si chiuda. Personalmente, non consiglio di mangiare vicino all'accampamento, ma di aspettare di tornare in città per mangiare in pace e tranquillità dopo aver elaborato tutte le informazioni della visita.

Se volete comunque essere preparati in caso di fame, potete sempre portare nello zaino qualche snack da consumare all'andata o al ritorno. All'ingresso di Auschwitz c'è un chiosco per i visitatori dove è possibile acquistare panini, snack o bevande, ma non lo consiglierei troppo.

Vicino al museo, nel villaggio di Oświęcim, c'è un ristorante dove potete tentare la fortuna se avete deciso di fare il tour da soli (non rischiate però di prendere l'ultimo autobus per non perderlo).

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

4. Rispettare le fotografie

Abbiate rispetto per le vostre fotografie| ©William Warby
Abbiate rispetto per le vostre fotografie| ©William Warby

Lo noterete appena entrati, ma Auschwitz è un luogo di rispetto, rimpianto e un'atmosfera piuttosto tesa. Non è il posto migliore per scattare foto artistiche in posa, perché la maggior parte di ciò che vedrete sono luoghi in cui molte persone sono state torturate e hanno perso la vita, e lungo il tour vedrete le loro fotografie, i loro vestiti, i loro oggetti...

È possibile scattare foto in quasi tutti i luoghi (soprattutto nelle parti della visita che si svolgono all'aperto), ma il mio consiglio è di farlo sempre con rispetto.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

5. Cercate di non andare con bambini molto piccoli o estremamente sensibili

Bambini in visita ad Auschwitz| ©Antonio Giardiello
Bambini in visita ad Auschwitz| ©Antonio Giardiello

Personalmente, non consiglio questo tour ai bambini molto piccoli: naturalmente questo fa parte della storia dell'umanità e a un certo punto affronteranno la realtà e la studieranno a scuola. Ma se i bambini sono ancora molto piccoli o particolarmente sensibili, sappiate che il tour è molto dettagliato.

Durante il tour passerete attraverso le camere a gas e vi verrà spiegato come migliaia di persone venivano stipate nei vagoni dei treni per essere sterminate. Se questo è incomprensibile e doloroso per gli adulti, può causare un disagio inutile per i bambini, che potrebbe offuscare i loro ricordi del viaggio.

Tuttavia, se decidete di partecipare alla visita, cercate di non soffermarvi sui dettagli o sulle stanze più scabrose, inserite il bambino nel contesto prima di andare e spiegategli cosa è successo nel modo meno drammatico possibile. Se andate con un passeggino, potrete accedere praticamente a tutto il campo, tranne che nelle stanze più piccole, dove il passeggino dovrà rimanere fuori per motivi di spazio.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

6. Da non perdere il documentario sul centro visitatori

Apprezzate i documenti storici per saperne di più durante la vostra visita.| ©Antonio Giardiello
Apprezzate i documenti storici per saperne di più durante la vostra visita.| ©Antonio Giardiello

Anche se non avete voglia di guardare un documentario perché preferite andare direttamente a esplorare i siti reali del campo, vi assicuro che ne vale la pena. È molto breve (circa 15 minuti) e vi inserirà nel contesto di tutto ciò che state per vedere.

È una breve introduzione ma contiene immagini reali del campo e dei suoi prigionieri, del loro modo di vivere, un riassunto della storia della formazione del campo... insomma, altamente raccomandato.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

7. Non appesantitevi con bagagli non necessari

Viaggiare leggeri per sfruttare al meglio la visita| ©Antonio Giardiello
Viaggiare leggeri per sfruttare al meglio la visita| ©Antonio Giardiello

Il tour si svolge a piedi lungo i diversi ettari di Auschwitz I e II, quindi più si è leggeri e meglio è. All'ingresso sono presenti degli armadietti dove lasciare i propri effetti personali, ma se si portano con sé bagagli ingombranti si rischia che non entrino e quindi di non poter effettuare la visita.

Lasciate tutti i bagagli grandi in albergo e arrivate qui con quanto basta: una borsetta o un piccolo zaino. Se avete bisogno di un posto dove lasciare i bagagli perché avete già lasciato l'alloggio, verificate se potete lasciarli alla reception dell'hotel o in un deposito bagagli nel centro città o alla stazione ferroviaria di Cracovia.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

8. Se siete da soli, usate l'autobus

Autobus nel parcheggio di Auschwitz| ©Mitch Altman
Autobus nel parcheggio di Auschwitz| ©Mitch Altman

Se avete escluso la possibilità di partecipare a una visita guidata e preferite acquistare i biglietti per Auschwitz e visitarlo per conto vostro, dovrete organizzare il vostro viaggio da Cracovia.

Sebbene viaggiare in treno sia solitamente molto comodo, in questo caso l'autobus consente un viaggio più diretto (e quindi più breve). Il primo autobus parte alle 6:20 e impiega poco più di un'ora, lasciandovi molto più vicini al campo di concentramento rispetto al treno stesso (la stazione ferroviaria dista circa due chilometri dall'ingresso di Auschwitz).

Se avete bisogno di maggiori dettagli su come pianificare il vostro arrivo, vi consiglio il mio articolo su come arrivare ad Auschwitz.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

9. Non dimenticate il passaporto o la carta d'identità

Non dimenticate il vostro documento d'identità| ©Levi Ventura
Non dimenticate il vostro documento d'identità| ©Levi Ventura

Per motivi di sicurezza, per entrare nel campo di concentramento è necessario un documento, quindi non dimenticate di portare con voi un documento d'identità valido o un passaporto con foto. Senza questo, temo che non vi sarà permesso di entrare ad Auschwitz, quindi ricordatevelo!

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz

10. Pianificate la vostra visita: avrete bisogno di almeno mezza giornata

Prendetevi il tempo necessario per visitare| ©Jean Carlo Emer
Prendetevi il tempo necessario per visitare| ©Jean Carlo Emer

Sebbene il campo di concentramento non sia troppo lontano da Cracovia e possa essere raggiunto in poco più di un'ora, la visita all'interno del campo può richiedere due o tre ore.

Se a questo si aggiungono il viaggio di ritorno e i tempi di attesa per i trasporti pubblici, è facile che vi occorra mezza giornata per l'intera visita. Tenetelo presente quando pianificate il resto della vostra giornata a Cracovia, valutando dove e quando potete mangiare, quali altre visite potete fare nello stesso giorno, ecc.

Potete dare un'occhiata al mio articolo su Quanto durano i tour di Auschwitz se volete maggiori dettagli su come organizzare la vostra giornata.

Prenota i tuoi biglietti e le tue visite ad Auschwitz