I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Istanbul in 3 giorni: tutto quello che devi sapere

Istanbul è una delle città con un enorme patrimonio culturale e storico e un'agenda variegata di attività per tutti i gusti. Vi dico cosa potete fare in una visita di 3 giorni alla città.

Carolina Morales

Carolina Morales

8 minuti di lettura

Istanbul in 3 giorni: tutto quello che devi sapere

Istanbul | ©Selim Çetin

Dalle giornate primaverili con i giardini di tulipani, alle spiagge e alle gite in traghetto in estate, alla policromia dell'autunno e alle mitiche notti invernali, Istanbul può essere una città perfetta per un breve soggiorno.

Tre giorni possono essere sufficienti per vedere alcuni dei luoghi più iconici di Istanbul. Ecco alcune alternative per esplorare l'anima dell'antica Costantinopoli, culla del ponte culturale che unisce Oriente e Occidente.

Giorno 1: Scoprire la penisola di Sultanahmet

Museo Topkapi e Harem Palazzo Topkapi| ©Carlos Delgado
Museo Topkapi e Harem Palazzo Topkapi| ©Carlos Delgado

Il posto migliore, a mio parere, per iniziare un tour di Istanbul. Questa è l'area in cui si trovano molti dei grandi tesori e monumenti di Istanbul, da non perdere durante la visita a questa magica città.

Visita al Palazzo Topkapi

Iniziate la giornata con una visita a questo gioiello architettonico. Oltre alla vista mozzafiato da questa parte dello stretto del Bosforo, il Palazzo Topkapi ha quattro cortili e diversi edifici al suo interno, tra cui il Museo Archeologico, che ospita il famoso sarcofago di Alessandro Magno. Un'alternativa ideale da includere nel vostro primo giorno a Istanbul. È possibile effettuare visite guidateall'interno per una visita che può durare da una a due ore.

Il luogo conserva molti oggetti di arte tradizionale islamica, reliquie del grande profeta Maometto e al suo interno è possibile osservare da vicino com'era la vita dei grandi sultani che regnavano nell'antica Costantinopoli.

Una delle sale più famose è il Tesoro, che riunisce due grandi attrazioni: il diamante Kasikci da 86 carati, considerato uno dei gioielli più esotici d'Oriente, e il pugnale Topkapi, incrostato di tre enormi smeraldi e simbolo del palazzo.

Informazioni utili:

  • Prezzo: Palazzo + Harem + Hagia Irene per circa 17,50 € (285 lire turche), Palazzo + Hagia Irene per circa 12,30 € (200 lire turche). Ingresso gratuito per i bambini sotto i 6 anni.
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 09:00 alle 18:00. Chiuso il martedì.
  • Indirizzo: Cankurtaran Mh., 34122 Fatih / Istanbul.

Prenota una visita al Palazzo Topkapi

Esplorate la Moschea Blu

Se solo l'esterno di questo luogo stupisce con i suoi enormi giardini, non c'è nulla da dire sul suo enorme cortile e sulle migliaia di piastrelle che decorano la sua volta e a cui deve il suo nome.

Questa struttura poggia su quello che un tempo era il Grande Palazzo di Costantinopoli e fu costruita di fronte alla Moschea di Santa Sofia, segno della grandezza dell'Impero Ottomano. Nelle vicinanze si possono ammirare altri classici della città come l'Ippodromo e l'Obelisco egizio, perfetti per una mattinata alla scoperta dei tesori della città. Ecco un elenco delle 10 migliori moschee di Istanbul da visitare assolutamente.

Informazioni utili:

  • Prezzo: ingresso gratuito
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00.
  • Indirizzo: Sultanahmet, Atmeydanı Cd. No:7, 34122 Fatih/İstanbul.

Visita al Grand Bazaar

All'interno del Grand Bazaar di Istanbul| ©Bahnfrend
All'interno del Grand Bazaar di Istanbul| ©Bahnfrend

Dopo aver visitato alcuni dei gioielli e dei monumenti di Istanbul, è il momento di fare un giro nel Gran Bazar di Istanbul, che da oltre 600 anni è il centro economico e commerciale della città, con più di quattromila negozi raggruppati al suo interno, che vendono ogni tipo di oggetti decorativi, tappeti tradizionali, lampade, oggetti tipici turchi in oro e argento, gioielli, spezie e molto altro.

Oggi questo enorme mercato, con più di 60 strade in cui girovagare, è aperto tutti i giorni tranne la domenica e nelle vicinanze si trovano moschee, hammam (bagni turchi) e bancarelle di cibo, famose per il caffè e i dolci tipici.
Vi suggerisco di fare qualche ricerca in anticipo sulle aree del bazar che vi interessano di più, perché se vi piace lo shopping, questa può essere un'avventura di un'intera giornata.

Informazioni utili:

  • Prezzo: ingresso gratuito
  • Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Indirizzo: Beyazıt, Kalpakçılar Cd. No:22, 34126 Fatih/İstanbul.

Consiglio di fare il tour in quest'ordine: visitare il Palazzo Topkapi al mattino, perché di solito è molto affollato, e poi avere il resto della giornata per vedere altri punti importanti della città. Oltre a questi tre luoghi, potete includere nel vostro primo giorno anche i seguenti:

  • Cisterna della Basilica
  • Ippodromo di Costantinopoli
  • Chiesa di San Sergio e San Bacco

Prenota un tour del Grand Bazaar di Istanbul

Cena nel quartiere di Fatih

Con un'ampia offerta gastronomica, questa zona della città vi permetterà di immergervi nella cultura culinaria del Paese, dai famosi kebab alle strutturate e deliziose "meze". Quest'area offre ampie possibilità di lasciarsi andare alle curiosità culinarie del Paese.

In questo quartiere si trovano anche molti bar e terrazze per gustare una birra o un raki, la bevanda tradizionale turca, oltre a un'esperienza approfondita dell'eredità sufista della città e della perfezione della danza derviscia dei Girovaghi presso il Centro culturale Hodjapasha.

Vi suggerisco di prenotare anche untour gastronomico di Istanbul che vi permetta di gustare tutte queste delizie con l'aiuto di una guida locale esperta.

Giorno 2: Esperienza marittima sul Bosforo

Ponte di Galata| ©Bjørn Christian Tørrissen
Ponte di Galata| ©Bjørn Christian Tørrissen

Una città come Istanbul, con la sua varietà di mari e coste, deve necessariamente offrire un'esperienza marittima per godere di luoghi incantevoli e di buon pesce fresco nel migliore stile turco.

Ponte di Galata

Leggendario e bellissimo, questo ponte è il puro collegamento tra i due continenti. Dai classici pescatori le cui canne penzolano sulla Marmara, all'imponente Torre di Galata e ai suoi dintorni, questo tour vi farà conoscere la parte più europea della città.

Un'area dove troverete anche molti caffè, musei e gallerie in uno dei quartieri più iconici della città: il quartiere di Beyoğlu, rinomato per i suoi negozi di antiquariato e la sua vita bohémien, dove si trovano anche i migliori locali notturni di Istanbul. Vi consiglio di cercare la scalinata di Kamondo, un luogo fantastico dove potrete scattare splendide foto con la sua architettura art nouveau.

Se si attraversa il ponte a piedi, si possono trovare ottimi posti per mangiare pesce fresco in una varietà di presentazioni a qualsiasi ora e guardare uno dei migliori tramonti della città a bordo del traghetto.

Prenotare una crociera sullo stretto del Bosforo

Visita a Piazza Taksim

Conosciuta anche come Piazza Indipendenza, è la zona più moderna di Istanbul. Nelle vicinanze si trova il Centro Culturale Atatürk, dove è possibile assistere a mostre e spettacoli musicali o di danza durante tutto l'anno.

Qui inizia una delle arterie più popolari della città, l'importante İstiklal Caddesi, che potrete scoprire a bordo di un tram che sembra perso nel tempo. È una zona commerciale frequentata dagli abitanti del luogo e offre una vasta gamma di offerte gastronomiche.

Salire sulla torre dell'Istanbul Sapphire, un moderno centro commerciale che un tempo era l'edificio più alto di Istanbul, può offrire una splendida vista panoramica della città e, se siete amanti dell'adrenalina, potete sperimentare la realtà virtuale simulando un tour in elicottero della città.

Palazzo Dolmabahçe

Esterno del Palazzo Dolmabahçe| ©SBarnes
Esterno del Palazzo Dolmabahçe| ©SBarnes

IlPalazzo Dolmabahçe è stato uno dei primi palazzi in stile europeo costruiti a Istanbul.

Situato su una suggestiva passeggiata lungomare, questo luogo può farvi fare un viaggio nel tempo all'epoca dei sultani e darvi un'idea di come vivevano in questi enormi palazzi, circondati da strutture confortevoli e dal glamour di questo angolo esotico dell'Asia.

Una bella esperienza ispirata alle Mille e una notte, con lampadari e saloni degni di principi e principesse, con più di 280 camere e un Ponte di Cristallo che ne fanno una bella visita. Se siete fortunati potrete assistere al cambio della guardia del palazzo in uno degli edifici più grandi della Turchia.

Prenota la tua visita al Palazzo Dolmabahçe

Visitare un bagno turco

A Istanbul abbondano e saranno il luogo perfetto per rilassarsi mentre si riceve un buon massaggio con erbe curative o un bagno di schiuma.

Ibagni turchi di Istanbul sono una delle cose da non perdere se avete poco tempo a disposizione in città. Normalmente situati in zone tradizionali di Istanbul, vi permetteranno di rilassarvi attraverso una tradizione millenaria, perfetta per recuperare forze ed energie dopo una giornata alla scoperta della città.

Tenete presente che molti di questi luoghi hanno sale solo per uomini o donne, quindi se volete vivere un'esperienza con la vostra famiglia, il vostro partner o i vostri amici, vi consiglio di visitare gli hammam misti.

In questi luoghi potrete anche godere di infusi aromatici e di una buona spa; un piano che vi lascerà pronti a godervi il vostro ultimo giorno a Istanbul.

Prenotate la vostra visita al bagno turco

Giorno 3: Alla scoperta del Corno d'Oro

Nel bazar delle spezie| ©Jose T
Nel bazar delle spezie| ©Jose T

Una delle zone più leggendarie della città e dove si può ammirare l'enorme ricchezza interculturale della città.

Bazar delle spezie

Uno dei mercati più antichi d'Europa, sarà il luogo perfetto per assaporare tutti i colori, gli odori e i sapori dell'Asia in un unico luogo.

Spazio antico di oltre quattro secoli, specializzato in frutta, cereali, verdure, spezie e alimenti tipici della cucina turca e asiatica in generale, è conosciuto anche come Bazar Egiziano ed è il luogo ideale per provare un dondurma, il gelato più popolare di Istanbul.

Di consistenza gelatinosa, questi gelati sono famosi soprattutto per lo spettacolo che i venditori mettono in scena per attirare i clienti. Classico è anche il mercato delle erbe tradizionali e dei rimedi casalinghi, degli amuleti contro il malocchio e del frutto del melograno, per attirare la prosperità.

Visita del quartiere di Eyüp

È probabilmente uno dei quartieri più islamici della città e si trova appena fuori dalle antiche mura di Costantinopoli. È anche il terzo luogo di pellegrinaggio più popolare di tutto l'Islam, dopo La Mecca e Gerusalemme, poiché la Moschea Eyüp Camii ospita Abbu Ayyub al-Ansari, uno dei discepoli più stretti di Maometto. Se volete esplorare le migliori moschee di Istanbul, vi consiglio di includere questo luogo nel vostro tour.

Un altro dei bellissimi punti panoramici di Istanbul e del suo famoso Corno d'Oro è il caffè di Pierre Loti, perfetto per un caffè e una vista unica sulla città e sul cimitero locale, dove riposano le spoglie di poeti dell'Islam e sultani dell'Impero Ottomano.

Una passeggiata altamente consigliata se state facendo questo tour è quella di prendere la funivia della zona e ammirare queste meraviglie dall'alto.

Crociera sul Bosforo

Il modo migliore per salutare la città è fare una crociera lungo lo stretto del Bosforo, un'ottima opzione per conoscere più a fondo l'anima di Istanbul.

Da un traghetto o da una nave da crociera, una gita in barca lungo lo stretto può lasciarvi le migliori immagini di Istanbul nella vostra testa e nel vostro album fotografico. Un tour in cui si possono apprezzare le grandi strutture che riempiono di magia la città, mentre si sorseggia un drink e si ammira uno spettacolo tradizionale come la danza del ventre o gli spettacoli di musica turca dal vivo.

Consiglio di prenotare un tour, perché è un ottimo modo per ammirare la città dall'acqua e godere di un'esperienza culinaria tradizionale di Istanbul.

Prenota una crociera sul Bosforo

Informazioni utili per una visita di 3 giorni a Istanbul

Interno della cupola della Moschea Blu| ©Paul Ellis
Interno della cupola della Moschea Blu| ©Paul Ellis