I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Il Palazzo Topkapi di Istanbul: tutto quello che devi sapere

Più che un palazzo medievale, è un paradiso di opere d'arte incommensurabili, panorami spettacolari e una meta imperdibile per chi si reca a Istanbul.

Ana Caballero

Ana Caballero

7 minuti di lettura

Il Palazzo Topkapi di Istanbul: tutto quello che devi sapere

Museo del Palazzo Topkapi, Istanbul | ©Svetlana Belokon

Il Palazzo Topkapi è uno dei musei più ricchi del mondo e può essere considerato il migliore e più visitato di Istanbul insieme alla vicina Basilica di Santa Sofia. Situato su un promontorio triangolare che domina il Bosforo e il Corno d'Oro, è un magnifico palazzo orientale e una delle più grandi opere architettoniche del mondo.

Oltre a essere un palazzo che vale la pena di vedere da ogni angolazione e prospettiva, è uno dei musei più importanti del mondo, nonostante il suo aspetto medievale o meno moderno. Ricordate che questo museo ospita oggetti unici al mondo. Niente di meno che ritratti originali di tutti i sultani ottomani, reliquie sacre, il bastone di Mosè e altri oggetti di infinito valore per gli amanti della storia e della religione.

Come ottenere i biglietti per il Palazzo Topkapi

Fuori dal Museo e dal Palazzo| ©Hugh Llewelyn
Fuori dal Museo e dal Palazzo| ©Hugh Llewelyn

Si possono acquistare alla biglietteria appena fuori dall'ingresso principale del Palazzo Topkapi. Tuttavia, in alta stagione, dovete sapere che potreste dover attendere in fila fino a 2 ore, il che inciderà sulla vostra pianificazione turistica, soprattutto se intendete recarvi a Istanbul per uno o due giorni.

Una volta ottenuti i biglietti dalla biglietteria, potrete iniziare a esplorare il Palazzo Topkapi e scoprire tutte le parti del palazzo, ad eccezione dell'Harem che prevede un ingresso separato. Se intendete acquistare i biglietti alla biglietteria, vi consiglio di fare tutto in una volta (Palazzo+Harem) per risparmiare tempo.

Naturalmente, vi consiglio sempre di acquistare i biglietti online perché, oltre a essere più economici e comodi, non sapete mai quanto sarà lunga la coda.

Ingresso al Palazzo Topkapi

Interno del Palazzo, area Harem| ©Talip Çetin
Interno del Palazzo, area Harem| ©Talip Çetin

Il prezzo della visita al palazzo è di 7€; tuttavia, per accedere all'Harem è necessario avere un biglietto d'ingresso separato, che costa 4€. Gli orari di visita possono variare nei giorni speciali e sono generalmente più brevi.

Ci sono anche due biglietti combinati che vengono acquistati frequentemente: il pass che combina il Palazzo Topkapi + Hagia Irene, che costa 200 TL (12,41 euro); e poi il tour che combina il Palazzo Topkapi + Hagia Irene + Harem, che costa 285 TL (17,68 euro).

Come ulteriore vantaggio, le visite guidate costano di solito tra i 30 e i 40 euro.

I biglietti per il Palazzo Topkapi sono inclusi nei pass turistici della città?

Dettagli del palazzo| ©Svetlana Belokon
Dettagli del palazzo| ©Svetlana Belokon

Istanbul dispone di due importanti tessere di sconto per i turisti. La Istanbul Welcome Card e l'Istanbul E-Pass. La buona notizia è che sia il Palazzo Topkapi che l'Harem sono inclusi in entrambi i pass.

Vi consiglio di visitare i siti web di entrambi i pass per poter confrontare i costi, che variano a seconda del numero di giorni.

Orari di apertura del Palazzo Topkapi

Collezioni all'interno del Museo| ©jimsawthat
Collezioni all'interno del Museo| ©jimsawthat

Con l'eccezione del martedì, il palazzo è aperto al pubblico tutti i giorni dalle 09:00 alle 18:00.

Se è vero che il palazzo è enorme e c'è spazio per tutti, alcune aree specifiche, che ospitano i punti salienti del museo, possono essere troppo affollate. Pertanto, se siete alla ricerca di maggiore libertà e comodità, vi consiglio di evitare le ore tra le 10:00 e le 15:00.

Quanto tempo ci vuole per visitare il Palazzo Topkapi?

Camere all'interno del Palazzo| ©Svetlana Belokon
Camere all'interno del Palazzo| ©Svetlana Belokon

Di solito ci vogliono tra le 1:30 e le 2 ore per vedere i punti salienti del museo. Questo comprende il passaggio attraverso le tre porte principali**(la Porta Imperiale** (Bâb-ı Hümâyûn), la Porta del Saluto (Bâbüsselâm) e la Porta della Felicità (Bâbüssaâde)), i quattro cortili, l'Harem e i Giardini Reali (noti anche come Roseto o Gülbahçe).

Visite guidate al Palazzo Topkapi

Il gruppo di visitatori entra nel palazzo| ©Mick Yates
Il gruppo di visitatori entra nel palazzo| ©Mick Yates

Questa è l'opzione migliore per migliorare la vostra esperienza in uno dei luoghi più iconici del mondo ed è altamente raccomandata se siete alla prima visita. Con questa opzione potrete entrare in contatto con uno storico di Istanbul esperto e imparare molto.

Una volta prenotata la visita guidata, riceverete un'e-mail di conferma con i dettagli dell'incontro e il vostro nome sarà verificato nell'elenco ufficiale della guida.

Se siete tra coloro che amano scoprire le cose da soli, ma avete bisogno di alcune indicazioni di base, potete optare per un biglietto VIP per il Palazzo Topkapi. Questa opzione è offerta dalla Istanbul Welcome Card e comprende: ingresso con guida autorizzata, tour di 30 minuti e accesso all'app audio del Palazzo Topkapi per IOS e Android in 9 lingue (inglese, tedesco, italiano, polacco, russo, spagnolo, turco, arabo, cinese). Il prezzo è di 28 euro.

Prenotate una visita guidata del Palazzo Topkapi

Come raggiungere il Palazzo Topkapi

Tram di Istanbul| ©Edgardo W. Olivera
Tram di Istanbul| ©Edgardo W. Olivera

Il Palazzo Topkapi si trova a Sultanahmet, uno dei migliori quartieri di Istanbul, nel distretto di Fatih, molto vicino alla famosa Basilica di Santa Sofia. Il modo più comodo per raggiungere Sultanahmet è il tram Bagcilar-Kabatas (linea T1).

Lafermata del tram più vicina è Sultanahmet. Ricordate che Piazza Sultanahmet e la maggior parte delle strade di collegamento sono chiuse al traffico veicolare, ad eccezione del tram e degli autobus turistici di Istanbul.

Se si parte da Piazza Taksim, si può prendere la funicolare per Kabatas. Se si parte da piazza Tünel, si può fare lo stesso fino a Karakoy. Da ognuna di queste destinazioni è possibile prendere la linea di tram T1 per Sultanahmet.

Se alloggiate negli hotel di Sultanahmet, dovrete raggiungere il palazzo solo a piedi.

Cosa non perdere al Palazzo Topkapi

Collezione di armi del Museo| ©Stephen Hill
Collezione di armi del Museo| ©Stephen Hill

Il Palazzo Topkapi ospita le più belle esposizioni di sigilli, libri di importanza storica, gioielli, oggetti di artigianato e iscrizioni. Anche la cucina imperiale è un'area da considerare, in quanto ospita la più bella collezione di oggetti in porcellana esportati dalla Cina.

Si possono anche vedere i costumi dell'epoca, come le vesti dei sultani e gli abiti tradizionali. Il Tesoro del Palazzo comprende un'impressionante collezione di gioielli come smeraldi, rubini e diamanti; alcuni di questi lussuosi minerali sono anche incastonati in spade, costumi o corone.

Il Padiglione Baghdad, decorato in modo caratteristico con splendide piastrelle blu, ospita un santuario contenente reliquie del Profeta Maometto, oltre a dipinti e manoscritti sacri.

E, naturalmente, il famoso Harem, la parte privata del palazzo dove le mogli dei sultani vivevano e conducevano la loro vita.

Collezioni del Palazzo Topkapi

Tra gli oggetti dell'immensa collezione vi sono i seguenti:

  • Armi: Il museo presenta armi il cui scopo è ornamentale e che sono state un modo per rappresentare lo status e il potere, e poi ci sono anche armi da guerra e che sono state possedute da alcuni dei più importanti sultani dell'Impero Ottomano come: Mehmed II, Bayezid II, Selim II, Solimano il Magnifico, Mehmed II....
  • Porcellane cinesi e giapponesi: il museo possiede collezioni di porcellane cinesi e giapponesi, alcune delle quali di enorme valore storico, entrambe esposte nelle cucine del palazzo.
  • Utensili in rame e oro: sebbene gli utensili in oro siano una minoranza, sono molto curati e decorati, mentre gli utensili in rame sono una parte importante della cucina del Palazzo Topkapi.
  • Porcellane e vetri europei: si stima che vi siano circa 5.000 pezzi provenienti da vari paesi europei.
  • Tesoro imperiale: armi ornamentali, corone, gioielli e regali per i sultani.
  • Vetreria di Istanbul: circa 2.000 pezzi prodotti a Istanbul.
  • Oggetti sacri: reliquie sacre, il mantello del Profeta Maometto, i peli della barba del Profeta Maometto, il vassoio usato da Abramo, il bastone di Mosè, la spada di Davide, le spade dei compagni del Profeta Maometto, la tunica di Giuseppe... Per maggiori informazioni su questi oggetti sacri del palazzo, visitate il seguente sito web.
  • Parte artistica: Ritratti di sultani, compresi i preziosi ritratti dei 36 sultani che hanno governato lo stato ottomano.
  • Arte tessile: collezione di abiti dei sultani e alcuni esempi di arte tessile ottomana.

Consigli per visitare il Palazzo Topkapi

Parte dell'Harem del Palazzo Topkapi.| ©Svetlana Belokon
Parte dell'Harem del Palazzo Topkapi.| ©Svetlana Belokon
  • Acquistate i biglietti in anticipo per evitare lunghe code, soprattutto nei periodi di alta stagione e nelle ore di punta.Prenotate i biglietti per le 09:30 o le 15:30 per evitare la folla.
  • Consiglio di optare per le visite guidate perché il Palazzo Topkapi ha una storia che risale al 1460, c'è molto da scoprire. Inoltre, date le immense dimensioni del palazzo, è consigliabile sapere dove andare e cosa vedere per rendere la visita un ricordo indimenticabile e non prolungare troppo l'esperienza. Ricordate che non si tratta di un museo vero e proprio, ma di un palazzo trasformato in museo. Una visita di 90 minuti sarà sufficiente per apprezzare le parti più significative del museo. Se possibile, evitate anche i fine settimana, perché in quei giorni il palazzo è visitato da molti locali e da persone provenienti da tutta la Turchia.
  • La sezione harem del Palazzo Topkapi e il Museo di Sant'Irene (ex chiesa) sono visitabili indipendentemente.
  • Il palazzo è diviso in quattro corti, nella prima si trova un bellissimo giardino con alberi giganteschi, un negozio di souvenir del museo, una caffetteria dall'atmosfera storica e un'area per i biglietti.
  • Consiglio di trascorrere la stessa giornata visitando la Moschea di Santa Sofia e la Basilica Cisterna, entrambe raggiungibili a piedi dal palazzo.
  • Evitate le guide non ufficiali (le guide ufficiali hanno un distintivo ufficiale).
  • Provate uno dei quattro ristoranti di qualità all'interno del palazzo con vista sul Bosforo.
  • Controllate le previsioni del tempo e pianificate la giornata in modo che sia soleggiata e piacevole.

Storia del Palazzo Topkapi

Esterno del Museo| ©Svetlana Belokon
Esterno del Museo| ©Svetlana Belokon

Il Palazzo Topkapi era la residenza dei sultani ottomani e il centro educativo e amministrativo dell'Impero. Il palazzo fu costruito sulla punta della penisola storica tra il 1460 e il 1478 per ordine del sultano Fatih Mehmed dopo la conquista di Istanbul nel 1453.

Il Palazzo Topkapi rimase la residenza dei sultani ottomani per diversi anni, fino al 1850. Poiché il palazzo è diventato uno spazio inadatto per alcune attività culturali come cerimonie e altri protocolli, i sultani si sono trasferiti nel Palazzo Dolmabahce, che si trova a Besiktas sulla costa del Bosforo (vedi tour sullo stretto del Bosforo).

Nonostante il trasferimento, le collezioni che vi erano ospitate in precedenza, come il tesoro reale, le Sacre Reliquie del Profeta Maometto ealtri archivi relativi all'epoca d'oro dell'Impero Ottomano, sono rimaste nel Palazzo Topkapi. Nel 1924, il Palazzo Topkapi fu trasformato in un museo per ordine dei capi della Repubblica turca.