I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Il Gran Bazar di Istanbul

Il Grand Bazaar di Istanbul è uno dei bazar più famosi e antichi del mondo. È una tappa obbligata del vostro viaggio a Istanbul. Volete saperne di più? Venite con me.

Carmen Navarro

Carmen Navarro

9 minuti di lettura

Il Gran Bazar di Istanbul

Il Gran Bazar di Istanbul | ©Jon Blathwayt

I numeri del Gran Bazar sono impressionanti. In questo mercato si trovano circa 4.000 negozi, dove ogni giorno lavorano 20.000 persone. E come se non bastasse, è visitato da 300.000 a 500.000 persone al giorno.
Quando si tratta di decidere cosa vedere e fare a Istanbul, le dimensioni del Grand Bazaar e l'ampia offerta possono creare un po' di confusione. Ma non preoccupatevi. Ecco una guida dettagliata su cosa fare attenzione quando si visita il Grand Bazaar di Istanbul.

1. Il modo migliore per spostarsi: una visita guidata

Visita al Gran Bazar| ©Jennifer
Visita al Gran Bazar| ©Jennifer

Se state pensando di visitare il Grand Bazaar e non sapete da dove cominciare, non esitate a prenotare una visita guidata del Grand Bazaar.

Non c'è niente di meglio che visitare le attrazioni turistiche con guide esperte che sanno dove andare e come muoversi. Il Grand Bazaar è molto grande e trovare ciò che si cerca può essere difficile.

Affidandovi a una visita guidata potrete sfruttare al meglio il vostro tempo, perché le guide vi diranno dove trovare ciò che cercate e vi racconteranno anche la storia di questo mercato famoso in tutto il mondo che tutti vogliono visitare almeno una volta nella vita.

Quando si entra nel bazar, tutti i sensi si acuiscono perché gli stimoli sono molti. In ogni negozio intorno a voi ci sono commercianti che cercano di offrire i loro prodotti. Ma se visitate con una visita guidata non dovete preoccuparvi di nulla. Rilassatevi e godetevi la passeggiata nel più grande mercato d'Oriente.

I tour vanno dalla mezza giornata all'intera giornata e di solito sono abbinati ad altre attrazioni della città. Tutto dipende dalla compagnia e dal tipo di tour scelto. I prezzi partono da 30 euro.

Prenotate una visita guidata al Grand Bazaar di Istanbul

2. Dove e come raggiungere il Grand Bazaar

Tram di Istanbul| ©Edgardo W. Olivera
Tram di Istanbul| ©Edgardo W. Olivera

Il Gran Bazar di Istanbul si trova vicino al quartiere di Fatih, uno dei quartieri da non perdere di Istanbul, tra le moschee di Beyazit e Nuruosmaniye.
Il luogo esatto è Beyazıt, Kalpakçılar Cd. No:22, 34126 Fatih/İstanbul, Turchia.
Se soggiornate nella zona di Sultanahmet, potete semplicemente raggiungerla a piedi, visto che si trova a soli 15 minuti di cammino.
Se vi trovate in un'altra zona della città, potete prendere il tram della linea T1 e scendere alla fermata Beyazit-Kapali Çarsi.

3. Orari di apertura del Grand Bazaar

I corridoi del Gran Bazar| ©Olivier
I corridoi del Gran Bazar| ©Olivier

Il Gran Bazar di Istanbul è aperto dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 19:30, ma se arrivate dopo le 18:00 vedrete solo una piccola parte di ciò che ha da offrire, quindi vi consiglio di dedicargli almeno 2 ore del vostro itinerario.

Ricordate che la domenica è chiuso tutto il giorno.

4. Come visitare il Grand Bazaar di Istanbul

Esterno del Gran Bazar| ©Charles Steven
Esterno del Gran Bazar| ©Charles Steven

L'intera area intorno al Grand Bazaar è caratterizzata da un negozio accanto all'altro. C'è una forte concentrazione di gente del posto e di turisti. Questo potrebbe farvi pensare che siete già entrati nel mercato, ma non è così.

Il Grand Bazaar è circondato da circa 22 cancelli che permettono di entrare nel Grand Bazaar. Ciascuna porta conduce a un'area di mercato diversa, specializzata in un particolare prodotto. La divisione non è così lineare o perfetta, ma esiste una logica generale di prodotti per area.

Il mio consiglio è di cercare il cancello 1, in quanto è l'ingresso principale e più importante. Si trova proprio accanto alla Moschea di Nuruosma-niye ed è facilmente identificabile in quanto è presente un vecchio cartello con la data di costruzione del Grand Bazaar. Se siete curiosi, questo edificio è stato fondato nel 1461. È incredibile pensare che il mercato esistesse già allora.

Quando si entra qui, si deve passare attraverso il **punto di controllo della polizia e l'**arco di sicurezza, ma è un processo facile e veloce, quindi non preoccupatevi. Non cercate di non perdervi nelle sue strade infinite, perché questo fa parte della magia della visita al Grand Bazaar.

Ma se siete alla ricerca di una guida, troverete un punto centrale con i due mercati coperti originali. Qui si possono trovare gioielli o oggetti d'antiquariato, cambiavalute e oggetti da collezione.

Intorno a quest'area, chiamata Bedesten, c'è una rete di strade coperte, e le due aree insieme formano il Grand Bazaar di Istanbul. Una delle visite più apprezzate dai turisti durante il loro soggiorno in città.

5. Cosa acquistare nel Gran Bazar di Istanbul

Contrattazione nel Gran Bazar| ©Inge Kaiser
Contrattazione nel Gran Bazar| ©Inge Kaiser

La verità è che il Grand Bazaar è così famoso proprio perché si può trovare tutto ciò che si desidera in un unico luogo. Ma se volete approfittare di opportunità uniche durante la vostra visita a Istanbul, dovreste prestare molta attenzione a questo tipo di prodotti:

  • Lampade turche Questo tipo di lampade sono molto famose e si trovano in tutti i colori che si possono immaginare, lampade da terra, lampade a sospensione, e ad un prezzo molto buono. Non andate via senza il vostro.
    -Gli amuleti turchi Probabilmente conoscete il famoso disco con un occhio blu al centro. Ebbene, essi provengono dalla cultura turca e vengono utilizzati per combattere il malocchio e le energie negative. Li vedrete in ogni angolo di ogni negozio.
  • Tè turco Il tè nero turco è uno dei tè più famosi al mondo, ma vi consiglio di esplorare anche le molte altre varietà che potete trovare nel Grand Bazaar. Io, ad esempio, ho comprato un delizioso tè alla rosa.
  • Pipe Narghile Conosciute anche come shisha o pipe ad acqua, le vedrete in quasi tutti i bar musulmani della città. Vengono utilizzate per fumare tabacco con diversi aromi, in quanto un carboncino posto in cima alla pipa inizia a emettere vapore. Forse non siete fumatori, ma oltre alla sua funzionalità, è anche un ottimo oggetto decorativo come souvenir della vostra visita a Istanbul.
  • Tappeti Kilim Questi tappeti sono realizzati a mano secondo le tecniche tradizionali turche. Sono prodotti unici e di alta qualità. Non preoccupatevi di trasportarli perché vi vengono consegnati arrotolati e pronti per l'aereo.
    -Ceramica turca Gli oggetti in ceramica più popolari sono le ciotole iznik e i piatti colorati, ma è possibile acquistare quasi tutto ciò che si può immaginare fatto di questo materiale. I disegni sono davvero una bellezza.
    -Spezie turcheSi tratta dispezie che vengono acquistate a peso, confezionate sottovuoto per una corretta manipolazione e trasporto. Riuscite a immaginare di cucinare a casa vostra con le autentiche spezie turche? Non perdete questa opportunità.
  • Gioielli turchi in argento e oro Se si acquista uno di questi prodotti, è consigliabile chiedere una prova del valore in carati dei gioielli acquistati e i dati del venditore. Nel Gran Bazar si trovano anche prodotti falsi, quindi vi consiglio di controllare con molta attenzione.
  • Sapone di Hamman Il famoso sapone è di origine turca e viene prodotto con puro olio d'oliva. Un must del mercato.
  • Prelibatezze turche Le prelibatezze turche sonoovunquenel bazar. Non andate via senza aver assaggiato i sapori della Turchia.

6. Come contrattare nel Gran Bazar di Istanbul

Contrattazione nel Gran Bazar| ©Ensar Islamoglu
Contrattazione nel Gran Bazar| ©Ensar Islamoglu

Forse non vi piace questo tipo di dinamica quando si tratta di fare acquisti, ma nel Gran Bazar i prezzi vengono sempre contrattati.
Quando chiedete un prezzo, il commerciante aspetta che facciate la vostra offerta, quindi le cifre sono più alte di quelle che si aspettano.

Questo gioco può essere un po' faticoso, ma se non volete pagare troppo dovreste essere incoraggiati a fare la vostra offerta, di solito iniziando con un'offerta bassa, in modo che il commerciante vi offra una cifra più alta e si trovi un punto di equilibrio in cui entrambe le parti accettano.

Prenotate una visita guidata al Grand Bazaar di Istanbul

7. Cosa vedere nei dintorni del Grand Bazaar

Moschea di Mahmut Pasha| ©Darwinek
Moschea di Mahmut Pasha| ©Darwinek

L'area del Grand Bazaar offre diverse attrazioni che si possono visitare lo stesso giorno, prima o dopo la visita.

Uscendo dal Grand Bazaar attraverso la porta chiamata Mahmut Pasha, si può visitare l'omonima moschea, la prima costruita all'interno delle mura di Istanbul. È un luogo molto frequentato, soprattutto all'ora della preghiera, poiché molte persone che lavorano nella zona vi si recano per pregare. Ricordate che nella religione musulmana si prega 5 volte al giorno. Si sentirà la chiamata dagli altoparlanti della moschea.

Si dice che a Istanbul ci siano circa 3000 moschee. Quindi li troverete ovunque andiate. Nello stesso luogo si trovano anche altre due moschee che vale la pena visitare. Una si chiama Nuruosmaniye e l'altra Atik Ali Pasha, costruite rispettivamente nel 1100 e nel 1400. Al di là degli edifici in sé, particolarmente belli e diversi dal resto delle moschee della città, è interessante vedere la cultura della religione musulmana e come la vita quotidiana conviva con tante tradizioni religiose.

Se si continua a camminare, si può vedere la Colonna Bruciata (Çemberlitas) della città di Istanbul. Questo pilastro è stato costruito intorno all'anno 300 e il fatto incredibile è che in esso sono stati incastrati piccoli frammenti dei chiodi della Passione di Cristo e persino un pezzo della croce originale. La storia della città di Istanbulrisale a così tanti anni fa che è semplicemente incredibile.
Si può anche visitare Piazza Beyazit, dove ogni giorno della settimana si tiene un affollato mercato e un gran numero di negozi di stili diversi, dove si trovano sia turisti che gente del posto. Sebbene il turismo sia abbondante in questa città, essa conserva un carattere originale e autoctono che piace a tutti noi.

Se volete una prospettiva diversa della città, vi consiglio di salire sulla Torre Beyazit, un'antica struttura creata per la sorveglianza, che offre una magnifica vista sulla città.

8. Andare al Grand Bazaar con i bambini

Ingresso al Grand Bazaar| ©*SHERWOOD*
Ingresso al Grand Bazaar| ©*SHERWOOD*

Il Grand Bazaar è un luogo che potete visitare se andate a Istanbul con i bambini nella città di Istanbul. I bambini ameranno vedere tanti colori e oggetti pittoreschi in giro. Inoltre, ci sono sempre degustazioni in quasi tutti i negozi, e potranno assaggiare diversi prodotti locali e bere diversi tipi di tè mentre fanno shopping o semplicemente si godono una passeggiata al mercato.

Bisogna tenere presente che si tratta di un luogo affollato e bisogna fare attenzione a non perdersi. Ma se si fa attenzione, può essere un'ottima passeggiata per tutta la famiglia. È possibile organizzare un punto d'incontro all'ingresso del mercato per qualsiasi evenienza.

9. Curiosità sul Gran Bazar

Negozio di piatti del Grand Bazaar| ©craigfinlay
Negozio di piatti del Grand Bazaar| ©craigfinlay

Questo sito emblematico è pieno di segreti, leggende e curiosità. Volete sapere quali sono?

  • All'inizio, questo mercato era stato creato solo per commerciare tessuti e sete. Ma con il passare del tempo e il grande afflusso di clienti, nuove botteghe artigiane cominciarono ad aprire intorno al mercato principale, formando le vie delle corporazioni. Questi viali erano coperti da volte e il recinto era murato, conferendogli la struttura che possiamo vedere ancora oggi.
  • Il Grand Bazaar ha sofferto molto nel corso degli anni. Ci sono stati terremoti, incendi, molte ristrutturazioni. Ma tutto ciò non ha fatto perdere la sua popolarità e l'abitudine di passeggiare per il Gran Bazar.
  • Vedrete anche che nella cultura musulmana sono gli uomini a comandare. Pertanto, la maggior parte dei lavoratori è di sesso maschile. È molto raro vedere donne che gestiscono i negozi.
  • Oltre ai normali negozi, il Grand Bazaar ospita un ufficio postale, due piccole moschee, caffè, diversi ristoranti, banche e uffici di cambio. Aprite bene gli occhi e sarete in grado di identificarli.
  • Un altro fatto curioso è che non ci sono mai negozi vuoti o in attesa di essere affittati, perché se ci sono, c'è una lunga lista d'attesa di commercianti che vogliono un posto per offrire i loro prodotti nel famoso Grand Bazaar.
  • Infine, nei primi tempi, tutte le strade intorno al Gran Bazar erano luoghi in cui i commercianti lasciavano i loro cavalli per recarsi al lavoro.

10. Consigli e raccomandazioni per la visita

All'interno del Grand Bazaar di Istanbul| ©Bahnfrend
All'interno del Grand Bazaar di Istanbul| ©Bahnfrend

Il Grand Bazaar è spesso il luogo preferito per acquistare souvenir e ricordi di viaggio. Tenete presente che se acquistate diverse unità di un prodotto nello stesso negozio, lo sconto sarà maggiore. Quindi, se volete risparmiare, pianificate i vostri acquisti.

Il Grand Bazaar è anche un luogo dove trovare i falsi, soprattutto nelle strade circostanti. Attenzione soprattutto ai negozi di gioielli e di antiquariato. A volte i prezzi bassi sono dovuti a questo. È preferibile pagare un po' di più per assicurarsi l'autenticità.

D'altro canto, i commercianti tendono a invitarvi a prendere una tazza di tè per avvicinarvi e concludere una vendita. Si tratta di un fenomeno molto comune sul mercato.

Prenotate una visita guidata al Grand Bazaar di Istanbul