I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Saperne di più.

Visita il museo del Prado di Madrid

Una visita al Museo del Prado per ammirare le opere di Goya e Velázquez è un must della vostra visita a Madrid: ecco come acquistare i biglietti.

Ana Caballero

Ana Caballero

9 minuti di lettura

Visita il museo del Prado di Madrid

Museo del Prado | ©Emilio

Il Museo del Prado è il gioiello non solo di Madrid, ma di tutta la Spagna e di gran parte dell'Europa. I nomi associati a una delle gallerie d'arte più famose del mondo sono quelli di Velázquez, El Greco, Raffaello, Goya, Rubens e Bosch.

Acquistare i biglietti in anticipo e online è il modo migliore per assicurarsi una visita al Prado senza code e con maggiore tranquillità, per evitare di entrare nel museo già stanchi dopo una lunga attesa. Queste sono, in ordine, le migliori opzioni online per visitare il Prado:

L'opzione migliore

Museo del Prado in spagnolo con una guida professionale

Il meglio del Prado, dalla mano di una guida esperta

Perfetto per una visita alle opere essenziali del Museo del Prado, accompagnati da un professionista.

Durata: 2 ore

Questa visita spagnola di due ore al Museo del Prado vi permetterà di conoscere i dipinti più importanti del museo grazie a una guida esperta. La qualità dell'arte può essere apprezzata da soli, ma il messaggio che si cela dietro ogni opera è il vero fascino di questo museo. Quando vi trovate davanti a opere come Las Meninas, El Jardín de las Delicias o Los fusilamientos del 3 de mayo, non abbiate fretta di passare alla successiva.

Vedrete che ho anteposto questa opzione al biglietto individuale perché in un luogo come El Prado, con così tanta storia e simbolismo dietro i suoi corridoi e ogni sua opera, credo che una visita guidata introduttiva di circa due ore sia il modo migliore per conoscere il museo e trarne il massimo beneficio. Il gruppo avrà un massimo di 30 persone.

All'interno del Museo del Prado| ©Number 10
All'interno del Museo del Prado| ©Number 10

Perché mi piace questa opzione: ritengo che una visita guidata del Prado sia essenziale a causa delle sue dimensioni e del gran numero di opere che ospita. Con questa opzione, otterrete anche il prezzo migliore.

Consigliato se... volete fare una visita guidata del Prado senza investire troppo tempo o budget per vedere le opere più essenziali del museo.


L'opzione più premium

Biglietti Museo del Prado (Museo Reina Sofia opzionale)

Gli elementi essenziali del Prado con una guida esperta solo per voi

Visitate il Prado nell'esperienza più intima con un esperto d'arte che accompagnerà voi e i vostri compagni in esclusiva.

Durata: 4 ore

Se l'opzione di una visita guidata al Prado attira la vostra attenzione, non escludete di fare una visita privata al Museo del Prado. Il prezzo è un po' più alto delle solite visite guidate, ma la guida sarà dedicata esclusivamente a voi e al vostro gruppo.

Inoltre, il tour inizia con una breve visita del Paseo del Prado e dei suoi principali punti di interesse, come la Casa de América, la Fontana di Cibeles e la Fontana di Nettuno. La guida spiegherà i dettagli delle attrazioni essenziali del centro di Madrid prima di passare alla visita guidata all'interno del Museo. I biglietti inclusi in questo tour consentono inoltre di saltare le code alla biglietteria, rendendo la visita molto più piacevole e fluida.

I corridoi del Museo del Prado| ©John Linton
I corridoi del Museo del Prado| ©John Linton

Perché mi piace: anche se il prezzo è più alto rispetto alle altre opzioni, questa visita guidata offre un'esperienza più premium e completa, poiché oltre alla visita privata al Prado, la guida vi accompagnerà in un breve tour dell'area circostante.

Consigliato se... volete conoscere meglio i dintorni del museo e godervi l'intimità e l'esclusività di avere una guida solo per voi.


In sintesi, confrontiamo le opzioni:


Acquistare i biglietti per il Museo del Prado alla biglietteria

Particolare di Las Meninas| ©Sara Mejías
Particolare di Las Meninas| ©Sara Mejías

Di fronte all'imponente edificio del Museo del Prado si trovano giardini punteggiati di statue classiche e delimitati da sentieri di ciottoli. Tutto questo sarebbe molto bello se non ci fossero code di visitatori che possono raggiungere diversi metri di lunghezza in alcune ore del giorno... Se decidete comunque di acquistare i biglietti alla biglietteria, vi consiglio di farlo di prima mattina per evitare la folla di turisti.

Pianifica la tua visita al Prado

Chiesa di San Jerónimo el Real| ©Celso FLORES
Chiesa di San Jerónimo el Real| ©Celso FLORES

Quando andare

Il Museo del Prado è aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 20.00 e la domenica e nei giorni festivi dalle 10.00 alle 17.00. Il momento migliore per andarci e non trovare troppa gente è la mattina dei giorni feriali, perché l'apertura gratuita inizia nel pomeriggio e il numero di visitatori è molto più alto.

Come arrivare

Il Prado si trova sul Paseo del Arte di Madrid, tra il Giardino Botanico e la fontana di Cibeles. La fermata della metropolitana più vicina è Atocha e la sua posizione è facilmente individuabile su qualsiasi mappa. Il cancello d'ingresso si trova all'estremità più vicina a Cibeles ed è preceduto da una doppia scala.

Guida audio

Visitare il museo con un'audioguida è per me un must, almeno alla prima visita. È disponibile all'ingresso al prezzo di quattro euro in diverse lingue e, sebbene alcune spiegazioni possano essere un po' dense, ne vale la pena. Naturalmente, una visita guidata vi piacerà sempre di più.

Il Prado con i bambini

All'interno del Museo del Prado| ©Hellotickets
All'interno del Museo del Prado| ©Hellotickets

Il Museo del Prado è uno dei musei più adatti ai bambini; dispone di un'audioguida con video per la visita in cui personaggi animati spiegano i dipinti nella loro lingua. Assicuratevi di portarli a visitare il museo durante la loro visita a Madrid.

Dove mangiare

Nei pressi del museo non troverete molti ristoranti, anche se di fronte c'è uno Starbucks e un Museo del Jamón (panini al prosciutto a un euro da mangiare in piedi). Se si cammina verso il centro si trovano molti altri ristoranti, anche se le taverne più tipiche tendono a trovarsi nel Barrio de las Letras o in altre zone più periferiche come Lavapiés o Malasaña.

I dintorni di El Prado

Il Paseo del Arte è un luogo incantevole in cui passeggiare e, quando si va a visitare il museo, si può scendere ad Atocha e risalire il pendio dei librai fino al Retiro; lì si trovano bancarelle con centinaia di libri d'arte, romanzi e veri e propri tesori, se si sa come cercarli. Lasciate la visita al Parco del Retiro per un'altra volta e salite attraverso il Giardino Botanico in direzione del museo (oltre la stazione).

Dietro il museo, salendo le scale, si trova la favolosa chiesa di San Jerónimo el Real; la vista dal museo è mozzafiato. Una volta terminata la visita, si può camminare fino a Cibeles e da lì scendere lungo la Gran Vía verso il Metropolitan, uno degli edifici più emblematici di Madrid.

Molto vicino al Prado si trova anche il Museo Reina Sofía, altamente consigliato agli amanti dell'arte. Ecco una guida pratica per organizzare la vostra visita al Reina Sofía: Visita il museo Reina Sofia di Madrid.

Il consiglio di viaggio di Ana

Se visitate il Museo del Prado con bambini, c'è un'audioguida con un video adatto a loro, che li aiuterà a conoscere l'arte in modo divertente.

Cosa vedere al Prado

La Maja vestita e la Maja nuda di Goya| ©Nathan Hughes Hamilton
La Maja vestita e la Maja nuda di Goya| ©Nathan Hughes Hamilton

Il Museo del Prado può essere visitato in due ore (se si partecipa a una visita guidata e si viene guidati attraverso i dipinti più importanti) oppure si possono trascorrere cinque ore per visitare le gallerie. La durata della visita dipende da voi e dal vostro interesse per l'arte. In ogni caso, ci sono opere da non perdere in nessun caso.

Fare una selezione delle opere imperdibili del Museo del Prado è molto difficile; man mano che se ne aggiunge una alla lista, se ne ricordano altre due che non si possono perdere. Prendete questa come una piccola selezione personale:

Las Meninas di Velázquez

Si tratta di un ritratto di famiglia in cui il pittore coglie il momento in cui l'Infanta Margarita, accompagnata dalle sue dame di compagnia (le Meninas), entra nella stanza in cui lui stesso (auto-ritratto nel dipinto con la croce di Santiago) sta lavorando. Dietro questo dipinto si celano diverse leggende e segreti, quindi assicuratevi di attivare l'audioguida o di fare qualche ricerca in merito prima di andare a vederlo.

Il giardino delle delizie di Bosch

È il mio quadro preferito e lo visito ogni volta che vado al museo. Il paradiso e l'inferno sono ritratti in questo trittico che non lascia distogliere lo sguardo dai suoi numerosi dettagli. Dal mio punto di vista, è impossibile non provare qualcosa di fronte a questo quadro, quindi il mio consiglio è di guardarlo da vicino e poi ascoltare la sua storia.

Il plotone di esecuzione del 3 maggio di Goya

Se avete già visitato il Tempio di Debod durante la vostra visita a Madrid, avrete sicuramente ammirato il panorama che si gode da questa collina. Quello che forse non sapete è che in quel luogo furono fucilati i capi della rivolta contro Napoleone il 2 maggio 1808. Il dipinto è un'eccellente ricostruzione che mostra i soldati come uomini senza volto e i capi della rivolta in agonia.

Le 3 Grazie di Rubens

L'ideale barocco di bellezza era molto lontano da quello odierno, forse uno dei motivi per cui la pittura di Rubens è stata rivendicata nel corso degli anni. La castità e la mitologia sono temi che convergono in questo dipinto.

L'Annunciazione di Fran Angelico

Molti pittori hanno rappresentato scene bibliche nei loro dipinti. In effetti, se si fa un po' di ricerca si possono scoprire i messaggi che si dice siano nascosti dietro molti di questi dipinti; si ha a disposizione un'intera gamma di segreti e cospirazioni. Questo dipinto religioso è uno dei più famosi del museo; chiedete alla guida il suo significato se partecipate a una visita guidata: potreste rimanere sorpresi.

La discesa dalla croce di Van Der Weyden

La discesa dalla croce di Rogier Van der Weyden| ©Angel de los Rios
La discesa dalla croce di Rogier Van der Weyden| ©Angel de los Rios

Ognuno prova qualcosa di diverso davanti a ogni quadro, ma senza entrare nel merito della storia che c'è dietro, questo dipinto ha sempre attirato la mia attenzione per il livello di dettaglio e la gamma di colori che sembrano emergere dal quadro. Prendetevi il tempo necessario per osservare i dettagli delle pieghe e delle ombre degli abiti e poi mettete al lavoro l'audioguida per identificare i personaggi del dipinto.

Saturno che divora i suoi figli di Goya

I dipinti neri di Goya sono uno shock per chi conosce solo le opere più classiche dell'artista. Situati in una sala separata, è inevitabile guardarli e sentire un po' dell'angoscia che ha circondato il pittore negli ultimi anni della sua vita. È uno dei più noti della collezione e la sua espressività è travolgente.

La Maja nuda di Goya

Poco avrebbero immaginato, qualche secolo fa, che un dipinto confiscato dalla Santa Inquisizione e successivamente conservato in una stanza buia sarebbe stato oggi uno dei quadri più visitati del Museo del Prado. Accanto a La maja desnuda si può vedere anche La maja vestida. Il grande interrogativo su questo quadro è chi abbia ispirato Francisco de Goya a dipingerlo; una delle teorie più diffuse è che possa essere stata la duchessa d'Alba.

La favola di Aracne di Velázquez

Il nome del dipinto può non suonare, ma se si chiama Las hilanderas, è più probabile che sappiate a quale opera si riferisce. Questo è uno dei dipinti più enigmatici di Diego de Velázquez, in quanto gli storici non concordano su ciò che il pittore voleva trasmettere con il quadro.

La fucina di Vulcano di Velázquez

A Madrid c'è un noto bar che porta il nome di questo quadro, che per anni è stato uno dei dipinti più studiati nelle scuole. In esso Velázquez raffigurò una scena mitologica tra il dio Apollo e il dio del fuoco (Vulcano) che fabbricava tutti gli oggetti metallici dell'Olimpo. Il primo sta per dire al secondo che sua moglie Venere si è innamorata di Marte, il dio della guerra.

Domande frequenti

  • Tutte le esperienze al Museo del Prado sono visite guidate?

    No, alcune esperienze comprendono solo il biglietto d'ingresso al museo e forse un'audioguida, quindi se siete alla ricerca di una visita guidata al Museo del Prado, assicuratevi di scegliere l'esperienza giusta per evitare sorprese.

  • Quanto tempo ci vuole per visitare il Museo del Prado?

    La maggior parte delle visite guidate al museo dura circa 1 ora e 30 minuti, ma è bene ricordare che è possibile rimanere nel museo anche dopo, per esplorare a proprio piacimento. Potrebbe essere una buona idea controllare in anticipo la posizione esatta di qualsiasi opera d'arte che si desidera vedere, in modo da non perderla e risparmiare tempo nel girovagare per il museo.

  • Posso combinare la visita al Museo del Prado con altre esperienze?

    Sì, alcune delle nostre esperienze permettono di combinare la visita del museo con quella del Parco del Retiro, tour privati di Madrid e visite al Museo Reina Sofia.