Visita il museo Reina Sofia di Madrid

Gli amanti dell'arte contemporanea hanno un appuntamento al Museo Reina Sofía di Madrid: vi racconto come ottenere i biglietti, quanto costano e come visitarlo.

Ana Caballero

Ana Caballero

9 minuti di lettura

Visita il museo Reina Sofia di Madrid

Particolare di Guernica di Picasso | ©Citizen59

Nel 1990 è nato quello che oggi è uno dei musei più importanti della Spagna. Picasso, Miró, Dalí, Juan Gris, Delaunay, Yves Klein e Francis Bacon sono solo alcuni degli artisti presenti al Reina Sofía.

Acquistare i biglietti in anticipo e online è la soluzione migliore. Non è raro trovare una coda di visitatori lunga diversi metri davanti alle scale del museo. Ecco i modi migliori per visitare il museo:

Il più economico

Biglietti per il Museo Reina Sofia di Madrid

Il Reina Sofía, a passo d'uomo e saltando le code

Perfetto se volete visitare il Museo Reina Sofia al vostro ritmo, senza dover partecipare a una visita guidata, ma volete evitare le code alla biglietteria.

Non è raro trovare una lunga coda alle porte del museo formata da coloro che non hanno ancora acquistato il biglietto per la collezione permanente o per le mostre temporanee e aspettano di recarsi alla biglietteria.

Potete risparmiarvi l'attesa prenotando online i biglietti per il Reina Sofía: basta scegliere il giorno in cui volete visitare il museo. Una volta prenotati i biglietti per il Reina Sofía online, riceverete una ricevuta via e-mail da scambiare con il vostro biglietto al museo il giorno della vostra visita.

Perché mi piace questa opzione: è l'opzione più economica per visitare il museo al vostro ritmo.

Consigliata se... volete visitare il museo con un budget limitato.


Biglietto + visita guidata

Visita guidata al Museo Reina Sofia di Madrid

Visita agli interni del Museo Reina Sofía con una guida esperta

Se volete scoprire le opere più interessanti del Reina Sofía con una guida specializzata, partecipate a questa visita guidata.

Se volete visitare il museo in un'ora e mezza senza perdervi i punti salienti della collezione, vi consiglio questa visita guidata che include un biglietto skip-the-line. L'esperienza di visitare il museo con una guida vi permetterà di scoprire le opere in modo molto più intimo e personale e, naturalmente, di apprendere importanti lezioni sull'arte contemporanea.

Una visita guidata al Reina Sofía vale la pena in qualsiasi museo e sicuramente ancora di più in questo, poiché l'arte contemporanea ha alle spalle un contesto culturale ricco di sfumature che non vengono percepite a prima vista.

Perché mi piace questa opzione: visitare un museo con una guida specializzata che vi aiuti a contestualizzare tutto ciò che vedete mi sembra essenziale, e il Museo Reina Sofía, con la quantità di arte che ospita, non potrebbe essere da meno.

Consigliato se... volete sapere cosa si nasconde dietro le opere essenziali del Reina Sofía con una guida specializzata.


Pacchetto risparmio

Visita guidata al Museo del Prado e al Museo Reina Sofia di Madrid

Visita del Prado e del Reina Sofía con una guida esperta

Il Museo del Prado e il Reina Sofía sono due musei imperdibili di Madrid, e conoscerli con una guida esperta vi aiuterà a trarre il massimo dalla vostra visita.

Il Reina Sofía e il Museo del Prado sono essenziali per tutti gli amanti dell'arte che visitano Madrid. Il tour dell'arte spagnola non è completo senza uno di questi due musei, poiché entrambi coprono periodi diversi.

Con una visita guidata congiunta del Prado e del Reina Sofia potrete accedere a entrambi con una guida esperta che vi spiegherà le opere principali.

Se avete poco tempo per visitare questi musei, questa è un'opzione altamente raccomandata: il prezzo è di circa 66 € e i biglietti per entrambi i musei sono inclusi senza code.

Perché mi piace questa opzione: con questo pacchetto molto conveniente potrete visitare i due musei più importanti con una guida esperta.

Consigliato se... volete godervi l'arte di questi due musei di Madrid accompagnati da una guida e risparmiare tempo e denaro, poiché è più economico che se aveste prenotato entrambe le visite separatamente.



Come acquistare i biglietti per il Reina Sofía in biglietteria

Facciata del Museo Reina Sofía| ©Son of Groucho
Facciata del Museo Reina Sofía| ©Son of Groucho

Se non avete ancora prenotato il biglietto, potete recarvi alla biglietteria e acquistarlo direttamente lì, ma probabilmente dovrete fare la fila in alta stagione o a metà giornata. Non risparmierete molto acquistando il biglietto alla biglietteria, ma se avete intenzione di farlo, è meglio andare di prima mattina, in modo da poter visitare il museo con più tranquillità e meno turisti.

Prenota i biglietti per il Museo Reina Sofia

Che opere vedere al Reina Sofía

Ragazza alla finestra di Salvador Dalí| ©Gabriela Rondon
Ragazza alla finestra di Salvador Dalí| ©Gabriela Rondon

Le differenze tra arte contemporanea e arte classica sono notevoli: l'arte classica racconta una storia o un punto di vista inquadrato in un contesto storico e culturale. L'arte contemporanea è diversa: cerca la sperimentazione, la rottura e l'emozione. Questo non significa che le opere del XX secolo non abbiano un contesto alle spalle, anzi, ce l'hanno e hanno anche una serie di influenze. Per questo motivo, vi consiglio di andare al Reina Sofía conoscendo quanto segue:

Guernica di Picasso

È l'opera più famosa del museo e una delle più famose del XX secolo. Questa enorme tela occupa una sala del museo e con le sue dimensioni si può apprezzare nel dettaglio l'episodio storico che rappresenta. È interessante notare come la tecnica cubista e il bianco e nero riescano a trasmettere un'elevata carica emotiva. Se si utilizza l'audioguida, è possibile dedicare una ventina di minuti al commento di questo dipinto, in quanto presenta molti dei personaggi e degli elementi della tela.

La finestra aperta di Juan Gris

L'autore di quest'opera è considerato uno dei grandi maestri del cubismo. Ha coinciso con Pablo Picasso a Parigi ed è stato lì che ha sviluppato questa tecnica con la variante di combinare diversi elementi sulla tela per dare la sensazione finale di collage. Quest'opera ne è un buon esempio.

La casa con palma di Joan Miró

Di solito associamo Miró al surrealismo, ma quest'opera dimostra che non è l'unico periodo artistico attraversato dall'artista. La Casa con la palma appartiene a uno dei suoi primi periodi, quando decise di diventare pittore mentre si stava riprendendo da una grave malattia. Pur trattandosi di un paesaggio ordinario, vi si percepisce una certa aria onirica che in seguito sfocerà nel surrealismo.

Ragazza alla finestra di Salvador Dalí

Dalí ebbe anche altre fasi più concettuali prima di immergersi completamente nel Surrealismo, e questo presunto ritratto della sorella ne è un esempio. Il quadro fu dipinto durante gli anni della formazione, quando stava ancora sviluppando la sua tecnica, e ancora oggi è uno dei più ammirati della sua opera.

Il Totalisator di Francis Picabia

Nel XX secolo, le macchine e la tecnologia hanno avuto una presenza importante nell'arte. Picabia, dopo aver sperimentato il dadaismo, in quest'opera applica l'idea della meccanizzazione all'atto sessuale, utilizzando forme circolari.

Un mondo di angeli sacri

Anche l'arte d'avanguardia era dominata dagli uomini, motivo per cui questo artista era fino a poco tempo fa sconosciuto. Questa tela di tre metri di altezza per tre di larghezza è il risultato dell'intuizione della sua autrice che, a causa della sua condizione, non conosceva le nuove correnti artistiche come i suoi colleghi maschi, perfettamente integrati nel circuito artistico. Per dipingere questo quadro, l'autrice ha detto di essersi ispirata ad alcuni versi di Juan Ramón Jiménez.

Il grande masturbatore di Salvador Dalí

È uno dei dipinti più noti di Dalí, che fu aspramente criticato dai suoi contemporanei per essersi rifiutato di combattere nella guerra civile spagnola e per essere rimasto nel paese durante la dittatura franchista. Tuttavia, il genio di Dalí fu riconosciuto da tutti. Quest'opera intende riflettere la trasformazione che l'apparizione dell'amante Gala comportò per un pittore sempre ossessionato dalla sessualità o dalla sanità mentale.

Quadro di Joan Miró (Lumaca, Donna, Fiore, Stella)

In questo quadro si riconosce maggiormente il profilo surrealista che associamo a Miró. L'allegria dei suoi dipinti precedenti lascia il posto in questa tela al dramma e all'angoscia vissuti in un periodo in cui il fascismo era in ascesa in tutta Europa e la Spagna si preparava alla guerra civile.

Personaggi che lasciano un concerto rock di Guillermo Pérez Villalta

Chi non ha mai sentito parlare della movida di Madrid? Il dipinto di questo artista di Cadice è un omaggio a questo periodo. Con una tecnica più vicina alla narrativa, l'artista incorpora tratti figurativi in quest'opera in cui rappresenta diversi stereotipi o personaggi della vita notturna madrilena.

Donna in blu di Pablo Picasso

Picasso è conosciuto soprattutto per il Cubismo, ma spesso si dimentica che ci sono stati altri periodi nella vita dell'artista. Questo quadro, ad esempio, appartiene al cosiddetto periodo blu, segnato dal dolore in cui l'artista era immerso dopo il suicidio di un amico e caratterizzato dall'uso di questa tonalità nei suoi dipinti.

Prenota i biglietti per il Museo Reina Sofía

Come raggiungere il Reina Sofía

Gruppo che segue le spiegazioni davanti a Guernica| ©Javier Majan
Gruppo che segue le spiegazioni davanti a Guernica| ©Javier Majan

Il museo si trova di fronte alla stazione di Atocha. L'ingresso principale è nella piazza ribattezzata "Juan Goytisolo", ma pochi lo conoscono con questo nome. Il modo più semplice per raggiungerlo è la metropolitana. Se scendete alla stazione della metropolitana Estación del Arte, potete arrivarci proseguendo dritti dall'uscita e girando a destra pochi metri più avanti.

I dintorni del Reina Sofía

Il museo si trova in una delle zone più centrali di Madrid, quindi la zona è molto animata. Vi consiglio di cercare Calle Argumosa, dove potrete gustare qualche birra in una delle sue piacevoli terrazze nel tradizionale quartiere di Lavapiés.

Prenota i biglietti per il Museo Reina Sofía

Organizza la tua visita al Museo Reina Sofía

Ampliamento del Museo Reina Sofía| ©saia.neogaia
Ampliamento del Museo Reina Sofía| ©saia.neogaia

Quando andare

Il Museo Reina Sofía è chiuso il martedì. La domenica è aperto dalle 10.00 alle 14.30, mentre negli altri giorni apre alle 10.00 e chiude alle 21.00. Poiché la sera l'apertura gratuita inizia alle 19.00, il museo tende a essere molto più affollato, quindi è meglio andare la mattina presto in qualsiasi giorno feriale. Per visitare il museo sono necessarie circa due ore, quindi, se volete approfittare dell'apertura gratuita, arrivate verso le 18.00 o le 18.30 per mettervi in coda.

Audioguida

L'audioguida costa circa 4,50 euro, ridotto per studenti e gruppi. Consiglio una prima visita al museo senza audioguida per godersi le opere in generale e vedere cosa vi trasmette ognuna di esse senza essere condizionati dal loro contesto. In una seconda visita potrete rivedere le opere che vi hanno colpito maggiormente e contestualizzarle grazie alle informazioni fornite dall'audioguida. Avrete più di una sorpresa.

Dove mangiare

Ci sono diversi posti dove mangiare nei dintorni del museo. Uno dei più leggendari è El Brillante, un bar dove vi verrà servito il famoso panino ai calamari per cui Madrid è famosa. Tuttavia, i prezzi sono piuttosto alti, quindi vi consiglio qualsiasi altro ristorante della zona; avrete l'imbarazzo della scelta. Se finite di visitare il museo all'ora del brunch, il ristorante del museo, Nubel, è un posto molto carino dove il brunch è molto buono.

Prenota i biglietti per il Museo Reina Sofía

Andare al Reina Sofía con i bambini

Sala espositiva del Reina Sofía| ©LARS77722
Sala espositiva del Reina Sofía| ©LARS77722

Il museo propone diverse attività per avvicinare i bambini alla collezione permanente e alle mostre temporanee. Prima di visitarlo, informatevi su come rendere la visita più accessibile ai piccoli di casa: nel negozio del museo ci sono anche delle guide che vi aiutano in questo compito.

Altri musei interessanti

Se avete ancora voglia di saperne di più, non perdetevi una visita al Museo del Prado. Situato a pochi metri dal Reina Sofía, il Prado è un gioiello culturale che gli amanti dell'arte non dovrebbero perdere. Vi racconto come nel mio articolo su Visita il museo del Prado di Madrid.

Prenota i biglietti per il Museo Reina Sofia

Altre attività interessanti a Madrid

Autobus turistico a Madrid| ©Son of Groucho
Autobus turistico a Madrid| ©Son of Groucho

Madrid è una grande città, molto ben preparata per camminare e visitare l'intera città. Per questo motivo non potrò mai consigliarvi abbastanza di fare una visita guidata della città. Per questo motivo e perché, come avrete già visto, Madrid respira storia in ogni angolo. In questo articolo su I migliori tour di Madrid troverete tutte le informazioni necessarie per scegliere la migliore visita guidata per il vostro viaggio.

E se preferite riposare un po' tra una passeggiata e l'altra, potete continuare a godervi Madrid a bordo del suo famoso autobus turistico. Anche se a prima vista può sembrare un'opzione un po' "guiri", è comunque comodo e pratico spostarsi da un capo all'altro dall'alto dell'autobus. Qui trovate tutte le informazioni necessarie: I migliori bus turistici a Madrid.

Prenota i biglietti per il Museo Reina Sofía