I cookie ci aiutano a offrire i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito Web, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Saperne di più.

Paris Pass

Ana Caballero

Ana Caballero

9 minuti di lettura

Paris Pass

© Pedro Lastra

Il museo del Louvre, il Pompidou, il museo D’Orsay, il museo Rodin, la Torre Eiffel, l’Opéra Garnier, Versailles, Notre Dame, il Sacre Coeur, l’Arco di Trionfo... c'è così tanto da vedere che il Paris Pass può rivelarsi molto utile!

1. Cos’è il Paris Pass?

Vista al tramonto della Torre Eiffel
Vista al tramonto della Torre Eiffel

Le tessere turistiche sono dei pass che puoi noleggiare per un certo numero di giorni per accedere ai trasporti e alle principali attrazioni turistiche della città a prezzo ridotto. Il Paris Pass è il city pass principale di Parigi, e anche uno dei più richiesti.

2. Come funziona il Paris Pass

Vista dall’alto dell’Arco di Trionfo
Vista dall’alto dell’Arco di Trionfo

La prima cosa che devi sapere è che il prezzo del Paris Pass dipende dal numero di giorni per i quali hai acquistato la carta. Puoi acquistare il Paris Pass per due, tre, quattro o sei giorni. Durante il tempo in cui questo è attivo, potrai accedere a tutte le attrazioni incluse, tutte le volte che vuoi, senza pagare sovrapprezzi e senza dover aspettare in fila (in molti musei c’è un ingresso riservato esclusivamente ai possessori di questa carta).

3. Come funziona

Passeggiando per la Piramide del Louvre
Passeggiando per la Piramide del Louvre

Ritiro

Una volta acquistato il Pass, puoi scegliere tra le seguenti modalità di spedizione:

  • L’invio a domicilio
  • L’invio all’alloggio dove andrai a pernottare durante il tuo soggiorno a Parigi
  • Il ritiro in qualsiasi ufficio di Parigi abilitato con il voucher che ti verrà inviato al momento della prenotazione
  • Versione digitale da tenere sul tuo cellulare (quando l’ho acquistato io non era così, ma immagino che verrà aggiornata presto)

Attivazione

Una volta acquistato il tuo Paris Pass, questo sarà valido per un anno e verrà attivato la prima volta che lo utilizzi presso un’attrazione o sulla rete di trasporti parigina (anch’essa inclusa). Tieni presente che l’attivazione vale per i giorni di calendario e non per ore, quindi ti consiglio di non attivare il tuo Paris Pass per la prima volta a fine giornata, ma di prima mattina, in modo da poterlo sfruttare per tutto il giorno.

4. Cosa include il Paris Pass

©Edgardo W. Olivera | Opéra di Parigi
©Edgardo W. Olivera | Opéra di Parigi

Il pacchetto del Paris Pass è diviso in tre parti: un pass per le attrazioni turistiche, un pass per i musei (è il Paris Museum Pass e può essere acquistato anche separatamente) e un pass per utilizzare i trasporti pubblici. A tutto questo bisogna aggiungere che, con il Paris Pass, si potrà godere anche di una serie di sconti in negozi e ristoranti selezionati e che include persino una guida e una mappa della città.

Attrazioni e attività incluse

  • Il museo del Louvre
  • Salita sull’Arco di Trionfo
  • Una crociera sulla Senna
  • Una gita di un giorno a bordo dell’autobus turistico di Parigi
  • Il museo d’Orsay
  • Il museo d’arte contemporanea Pompidou
  • La Reggia di Versailles
  • L’Opéra di Parigi
  • Il Pantheon
  • Una degustazione di vini
  • Salita alla Torre Montparnasse
  • Tour guidati a piedi in diverse zone di Parigi

Attrazioni non incluse

Come puoi vedere, c’è una grande assente in questa lista: la salita alla Torre Eiffel non è inclusa nel Paris Pass, così come non lo sono l’ingresso alle catacombe, l’ingresso a Disneyland o lo spettacolo del Moulin Rouge. Queste sono esperienze che dovrai pagare a parte, ma considerando tutto ciò che copre questo pass turistico, posso assicurarti che è comunque ancora conveniente.

5. Paris Pass, conviene farlo o no?

©Derek Key | Interno del Museo d’Orsay
©Derek Key | Interno del Museo d’Orsay

Non esiste una risposta giusta: tutto dipende dall’uso che ne farai e da che tipo di viaggiatore sei. Se ne approfitti, con il Paris Pass risparmierai tempo e denaro (ricorda che il Paris Pass include l’ingresso salta fila e questo, in posti come Versailles o il Louvre, è un enorme vantaggio), questo è certo.

Quando conviene il Paris Pass?

  • Se sei un appassionato di cultura e non vuoi lasciarti scappare i principali punti di interesse: fai un elenco dei loro prezzi separatamente, sommali e confrontali con il prezzo del pass.
  • Il Paris Pass include il Museum Pass, che lo rende l’opzione più conveniente per visitare il maggior numero di attrazioni e musei della città (che sono molti!).
  • Se hai in mente di fare una crociera sulla Senna, anche questa è inclusa.
  • Se ti muovi molto per Parigi, ti tornerà utile usare i mezzi pubblici.
  • Se vuoi fare una gita a Versailles, anche qui l’ingresso è incluso.
  • In generale, se visiti Parigi in un periodo in cui fa abbastanza freddo o piove, questa carta ti sarà utile anche per proteggerti dalle intemperie all’interno dei suoi meravigliosi musei e luoghi di interesse.

Quando NON è conveniente il Paris Pass?

  • Se starai a Parigi per un soggiorno molto lungo e non è quindi necessario accumulare tutte le visite in pochi giorni, quindi il Paris Pass non ti converrà ed è meglio che tu ti goda la cultura di Parigi secondo i tuoi ritmi.
  • Se non ami l’idea di visitare i musei o le attrazioni al chiuso, non ne trarrai grandi benefici.
  • Se non hai intenzione di utilizzare i mezzi pubblici della città, anche in questo caso non sarà conveniente.

Ana’s Traveller Tip

Fai una lista dei musei e delle attrazioni che vorresti vedere a Parigi e calcola quanto ti costerebbero i biglietti presi separatamente, per vedere quanto risparmieresti con il Paris Pass.

6. Il Paris Pass e l’autobus turistico

Vista dall’alto dell’Arco di Trionfo
Vista dall’alto dell’Arco di Trionfo

Se hai deciso di acquistare il Paris Pass, non perdere l’opportunità di fare un giro di Parigi a bordo di un autobus con vista panoramica, che sarà incluso nel prezzo. Le escursioni in bus sono spesso sottovalutate perché considerate un’opzione “troppo turistica”, ma ti consiglio di eliminare ogni pregiudizio, perché questo tour è davvero divertentissimo.

Tieni presente che le dimensioni della città rendono impossibile percorrerla a piedi “in un solo colpo”, cosa che invece ti offre il percorso del Big Bus di Parigi. Il fatto che visitare una città a bordo di un veicolo non sia la migliore opzione, questa comunque non esclude la possibilità di godersi un’escursione con commento incluso per godere dei suoi principali punti di interesse prima o dopo averli visitati in dettaglio.

La durata totale di questo tour è di un’ora e mezza, e puoi scoprire maggiori dettagli sul percorso e su cosa vedrai leggendo questo articolo su I migliori bus turistici.

7. Altri pass turistici di Parigi

©Matt Seymour | Dettaglio del Centro Pompidou
©Matt Seymour | Dettaglio del Centro Pompidou

Anche se il Paris Pass è il più richiesto, esistono altri city pass per visitare Parigi. Sono tutti abbastanza simili in termini di utilizzo, numero di attrazioni incluse e condizioni. Tuttavia, ci sono delle sottili differenze che possono farti optare per l’uno o per l’altro.

Paris Passlib

Il Paris Passlib è molto simile al Paris Pass, ma risulta più conveniente nel caso in cui tu stia cercando un’opzione di 5 giorni, che è l’unica che il Paris Pass non offre. Il suo prezzo è un po’ più basso, quindi può essere una buona opzione se non ti interessa vedere l’Opéra di Parigi, salire sulla Torre Montparnasse o fare una degustazione di vini.

Queste tre attrazioni turistiche sono la principale differenza con il Paris Pass, quindi se non sei interessato a nessuna di queste, il Paris Passlib potrebbe essere un’opzione migliore. Inoltre, con il Paris Passlib, ad un piccolo sovrapprezzo, potrai avere accesso a una visita al secondo piano della Torre Eiffel.

Go Paris Pass

Il principale vantaggio del Go Paris Pass è il prezzo. Con una durata di due giorni (non c’è possibilità di aggiungere più giorni come negli altri city pass), questo pass include tutte le attrazioni e i principali musei di Parigi ad un prezzo inferiore rispetto alle altre tessere turistiche.

Naturalmente, tieni presente che con il Go Paris Pass non potrai utilizzare i mezzi pubblici in città, quindi se pernotti lontano dal centro storico, potrebbe non fare al caso tuo.

Paris Museum Pass

Il Paris Museum Pass è un’ottima opzione se la cosa che ti interessa maggiormente sono i musei di Parigi. La differenza con il Paris Pass è che la maggior parte delle visite incluse sono quelle ai musei. Ad esempio, diversamente dal Paris Pass, il Paris Museum Pass non include la degustazione di vini, la visita all’Opéra di Parigi, i tour a piedi o la salita alla Torre Montparnasse.

Include però la salita all’Arco di Trionfo, la visita alla Sainte Chapelle, l’ingresso a Versailles o la salita alle torri di Notre Dame (quest’ultima al momento non è disponibile a causa dell’incendio del 2019).

Perché mi piace questa opzione

Personalmente, la vedo molto conveniente per un secondo viaggio a Parigi, dove non ti interesserà fare il giro più “tipico” della città ma vorrai invece approfondire la sua offerta museale. Il Louvre non è l’unico museo di Parigi; altri come il Pompidou, l’Orangerie, il museo Rodin o il museo D’Orsay sono una tappa obbligatoria.

Questo pass include anche una crociera di un’ora sulla Senna con commento dal vivo durante il tour. Se lo acquisti online, hai la possibilità di fartelo consegnare al tuo hotel a Parigi, ma non a una residenza privata all’interno della città.

Il Paris Museum Pass è incluso nel Paris Pass, ma tieni presente che con questa carta non è possibile scegliere un’opzione di tre giorni, quindi, se acquisti il ​​Paris Pass di tre giorni, riceverai il Paris Museum Pass valido per due giorni.

Ana’s Traveller Tip

Se scegli il Paris Pass, attiva prima la carta delle attrazioni e poi il Museum Pass per poter accumulare più tempo di utilizzo tra le due carte.

8. Suggerimenti per sfruttare al massimo il Paris Pass (o qualsiasi altro pass turistico)

©Léonard Cotte | Ponte Alessandro III, Parigi
©Léonard Cotte | Ponte Alessandro III, Parigi

Pianifica

È chiaro che qualsiasi carta sarà conveniente se hai intenzione di vedere quanti più posti possibili in un breve periodo di tempo, ma questo non significa dover correre da un posto all’altro. Con una buona pianificazione, potrai accedere a un maggior numero di attrazioni turistiche (e quindi risparmiare) senza rinunciare alla calma e alla tranquillità.

Prima di partire, fai un elenco delle cose che vuoi vedere e organizzati in base alle zone in cui si trovano; in molte di queste zone avrai anche la possibilità di fare un tour a piedi gratuito, quindi non pensare che l’acquisto del Paris Pass significhi passare l’intera giornata a visitare dei luoghi al chiuso.

Prenditi una giornata intera per i musei

Il giorno in cui visiterai il Louvre o andrai a vedere Versailles ti toglierà molto tempo (anche se con questa tessera eviterai le code), quindi non potrai vedere molti altri posti. Tuttavia, Parigi ha tanti piccoli e bellissimi musei che visiterai in minor tempo; ad esempio, per me il museo Rodin o lo spazio Dalì sono davvero top e tendono a passare inosservati alla maggior parte dei turisti.

Ricordati gli orari

Prima di attivare la tua card, controlla i giorni e gli orari di apertura dei musei o delle attrazioni turistiche. Alcuni chiudono solitamente nei giorni festivi o in giorni speciali. Se il tuo viaggio coincide con uno di questi giorni, non attivare la card per quel giorno oppure cogli l’occasione per fare la crociera sulla Senna, la degustazione di vini o la visita a Versailles.

Informati sugli sconti e i tour guidati

È possibile che tu stia visitando il quartiere dell’Opéra di Parigi e non sappia che il Paris Pass include una visita guidata al suo interno. Prima di pianificare una visita all’attrazione, verifica che il Paris Pass non includa visite guidate della zona.

Nei negozi o nei ristoranti in cui vai, chiedi se con questa card hai diritto a qualche sconto, perchè non solo puoi risparmiare una cifra considerevole sulle visite, ma anche nei ristoranti locali o nei negozi di souvenir.

Nel caso del Paris Pass e del Museum Pass, attiva prima una tessera e poi un’altra

Il Paris Pass è tre tessere in una: la tessera dei trasporti, la tessera delle attrazioni turistiche e la tessera dei musei. Consiglio di attivare prima quella delle attrazioni e di svolgere le attività ad essa esclusive, e di attivare quella dei musei il giorno successivo. Con questo semplice trucchetto potrai risparmiare tempo e visitare ancora più attrazioni senza dover acquistare una tessera di prezzo superiore.

Tieni inoltre presente che il tempo in questa tessera viene calcolato per giorni di calendario e non per ore; se arrivi a Parigi nel pomeriggio, passa il resto della giornata ad esplorare la città e attiva il tuo Paris Pass la mattina dopo, per non sprecare ore preziose.

9. Se ti interessa il Paris Pass, allora ti interesserà anche...

Con il Paris Pass ci sono pochissime cose che ti resteranno da vedere a Parigi, dato che questo include quasi tutto. Dopo alcuni giorni di utilizzo di questa carta, avrai poco da vedere in città, ma ti resterà la Torre Eiffel, sulla quale avrai maggiori informazioni qui: Biglietti per salire sulla Torre Eiffel.

Monumenti a parte, a Parigi ci sono degli spettacoli che vale la pena vedere. Uno dei più conosciuti è lo spettacolo al Moulin Rouge, e puoi anche acquistare separatamente i biglietti per completare la tua visita a Parigi e saperne di più sullo spettacolo in questo altro articolo su Biglietti per il Moulin Rouge.

Infine, uno dei dubbi più frequenti che potresti avere quando leggi dell’immensa offerta di musei inclusi nel Paris Pass riguarda quale pass scegliere. Ho scritto questo altro articolo su I migliori musei al quale puoi dare un’occhiata per deciderti.

Domande frequenti

  • Parigi offre molti tipi diversi di pass per le città?

    Parigi offre alcuni pass cittadini diversi, tuttavia il più utilizzato è il Paris Pass, grazie alla sua vasta inclusione di molte attrazioni, accesso rapido e prezzi ragionevoli.

  • Il Paris Pass include i mezzi pubblici?

    Incredibilmente, il Paris Pass include una carta trasporti illimitata che può essere utilizzata su tutti i sistemi di trasporto pubblico di Parigi.

  • Il Paris Pass offre altri sconti o vantaggi?

    Oltre al trasporto pubblico gratuito, il Paris Pass offre anche uno sconto del 15% su una serie di tour in bici e in Segway e tour su 2CV guidata da autista, uno sconto del 20% su tutti i cibi e le bevande al Monument Cafe, uno sconto di € 10 presso Idéal Gourmet e un aperitivo gratuito o Hot Fudge Sundae all'Hard Rock Cafe.